INCOMPETENZA E IMPREPARAZIONE

7790229629_le-glyphosate-est-commercialise-par-l-entreprise-monsanto-sous-la-marque-roundup
A proposito del glifosate (termine esatto sarebbe gliphosate), non mi stupisce affatto che le aziende del settore facciano di tutto per denigrare un prodotto così economico e funzionale come è dimostrato dal suo impiego dalla quasi totalità degli agricoltori italiani senza scomodare il pianeta. Operando per decenni nel settore, ricordo la messa al bando del DDT, dell’ Aldrin (geodisinfestante), dell’Atrazina ed altri, che sebbene funzionassero bene avevano un difetto: costavano poco. Per ora, (altri cinque anni), l’ erbicida più usato al mondo e prodotto ovunque, si potrà usare ancora nel nostro Paese nonostante la misteriosa  contrarietà del Ministero espressa in sede europea. Se si parla di tossicità, (sempre da tener presente), il principio attivo del diserbante, è la metà dell’ acido citrico contenuto in un limone (presente dal 5 al 7%), distrugge le infestanti senza lasciare residui penetrando nelle foglie aperte e traslocando alla radice tutto con soli 10 euro per ettaro. E’ continuamente sotto accusa e screditato da Società concorrenti che ancora non hanno trovato un valido sostituto con loro formulato molto più costoso e ovviamente sotto loro brevetto. La manovra era riuscita con atrazina e altri fitofarmaci già citati provocando un’ inasprimento considerevole della spesa a carico dell’ agricoltore con evidente enorme profitto della multinazionale produttrice. La competenza (parola oggi di moda), si acquisisce e si conquista con la preparazione e con il tempo, al contrario dell’ improvvisazione o della impreparazione. Chi darebbe fiducia ad un agronomo neo laureato per l’ assistenza a frutteti o al diserbo di una risaia di cento ettari? Le rispondo, caro direttore: nessuno. Il rischio di insuccesso (tradotto in euro) sarebbe alle stelle.
Cordialità
Paolo Pagliani
Annunci

Comunicato Circolo PD Novellara sulla campagna elettorale

partito democratico-4

Anche a Novellara è iniziata la campagna elettorale ed il circolo locale del Partito Democratico propone una serie di incontri e approfondimenti. Oltre alla presenza dei banchetti tutti i giovedì e domeniche mattine, Giovedì 15 febbraio presso la Sala Conferenze del ristorante Macondo (Galleria S.Stefano, piazza Unità d’Italia) ci incontreremo per conoscere meglio la nuova legge elettorale ed approfondire le proposte del PD. L’evento presentato e moderato da Susanna Ferrari (giornalista TeleReggio) vedrà la presenza di Maino Marchi (deputato uscente PD) e Roberta Mori (consigliera regionale PD). Sabato 17 febbraio poi; alle ore 16 presso la Sala Polivalente di Via Falcone, proporremo un incontro tutto dedicato ai giovani ed in particolare a quei tanti ragazzi e ragazze che per la prima volta andranno a votare il 4 marzo. Evento organizzato dai Giovani Democratici insieme ai Circolo PD di Novellara e di tutta la Bassa Reggiana. Oltre alla candidata Antonella Incerti sarà presente anche Raffaele Boninfante dei Socialisti Gaudenti. Gli ospiti si soffermeranno sull’importanza del voto e sul suo esercizio fin dal compimento del 18esimo anno d’età; a`seguire un piacevole buffet offerto e quattro chiacchiere informali con gli ospiti.

Partito Democratico Circolo di Novellara

“SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO”: I BENEFICI DI UNA SANA ALIMENTAZIONE

GettyImages-659594406-kYrD-U11002623413213jjD-1024x576@LaStampa.it

L’alimentazione sana ed equilibrata è alla base di un stile di vita corretto e svolge un’azione protettiva sulla nostra salute.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha elencato i dieci fattori negativi che possono portare alla morte prematura di milioni di persone; sette di questi sono strettamente legati allo stile di vita e all’alimentazione: un’elevata pressione arteriosa, elevati livelli di glicemia, l’inattività fisica, il sovrappeso e l’obesità, elevati livelli di colesterolo e l’abuso di alcool.
Secondo un’indagine Istat del 2015, in Italia circa il 45% della popolazione adulta è in eccesso di peso, in particolare il 35,3% è in sovrappeso mentre una persona su 10 soffre di obesità. L’eccesso di peso e un elevata circonferenza della vita sono correlate all’aumento del rischio di malattie croniche, come il diabete, le malattie cardiovascolari e i tumori. Queste patologie rappresentano il principale fattore di rischio sulla salute delle persone e ogni anno sono responsabili di circa il 60% dei decessi a livello globale.
Diversi studi scientifici hanno dimostrato largamente come una dieta di tipo mediterraneo favorisca il raggiungimento di un peso corporeo corretto e riduca l’insorgenza delle malattie cardiovascolari, del diabete, dei tumori, dell’Alzheimer e del Parkinson.

Maria Letizia Truzzi029

Elezioni: Scegli la concretezza. Vota PD

pd-020

Il 4 Marzo, giorno delle elezioni politiche nazionali, si avvicina ed occorre farsi un’idea della classe dirigente che si vuole alla guida del paese per la prossima legislatura.
Per quanto riguarda il Partito Democratico, possiamo osservare la strada intrapresa in questi ultimi anni di governo. Anni durante i quali sono stati fatti enormi passi avanti sul tema dei Diritti e del Sociale. Sono state approvate riforme nel campo dei Diritti che aspettavamo da decenni, e che non ci permettevano di essere allineati agli altri paesi europei: Legge sulle “Unioni Civili” e l’istituzione del biotestamento per citarne alcune. Molti di questi provvedimenti sono stati proclamati per decine di anni dai partiti di Sinistra e non sono mai stati raggiunti. Ritengo quindi che sia stato fatto un ottimo lavoro su queste tematiche. L’immagine del governo non era quella di una Sinistra che “sventola Bandiera rossa”, è vero, ma sono state fatte battaglie che hanno portato alla conquista di importanti Diritti di Sinistra. Diritti che sarebbero messi in serio pericolo se dovesse vincere la coalizione di centrodestra, che al suo interno ha componenti estremamente xenofobe ed omofobe. Un centrodestra che ha già annunciato di voler abolire le unioni civili. Al contrario: il PD ha come obiettivo quello di continuare questa “stagione dei diritti”. Ad esempio, siamo l’unica forza ad avere la possibilità di riaprire seriamente un discorso sullo “Ius soli”.
Anche sul fronte sociale il Partito Democratico ha dimostrato una grande sensibilità e competenza. Rispetto all’ultimo governo Berlusconi (2008 – 2011) il totale dei principali fondi stanziati per il sociale è aumentato da 659 a 4.626 milioni di euro (Fonte: Elaborazione rivista “Welfare Oggi”). Tra i provvedimenti che hanno portato a questo innalzamento troviamo ad esempio la legge sul “Dopo di noi”, l’anticipo pensionistico, il Reddito di Inclusione ed il programma di contrasto alle povertà educative, oltre ad un sostanziale rafforzamento delle misure già previste. Questo dimostra quanto siano rilevanti le politiche sociali per il Partito Democratico, e che non si riducono al semplice assistenzialismo proposto dal Movimento 5 stelle con il cosiddetto “Reddito di Cittadinanza”.
Un altro aspetto concreto di distinzione col Movimento 5 stelle si è rivelato durante la discussione del “decreto vaccini”. I membri del movimento si sono espressi contro l’obbligatorietà, in favore della semplice raccomandazione, o dell’obbligatorietà in caso di epidemia. Al contrario, il PD ha sostenuto una forte campagna in favore dell’obbligatorietà e gratuità di 10 vaccini, invece dei 4 precedenti, per evitare il pericolo di epidemie di malattie conosciute e per garantire l’immunità di gregge: l’immunità anche per coloro che non sono vaccinati.
In questi anni il centrosinistra ha puntato sulla concretezza, sulla sostenibilità ed ha dimostrato di avere un’idea chiara di “dove vuole portare l’Italia”, contrariamente a quanto fatto dagli altri schieramenti, i quali hanno messo in campo alcune proposte difficilmente attuabili e sostenibili: promesse elettorali impossibili da realizzare come la Flat Tax del centrodestra o il reddito di cittadinanza del Movimento 5 stelle. Inoltre, le componenti di maggioranza del centrodestra si contraddicono a vicenda su ogni tematica mostrando la fragilità di quella alleanza, ed il movimento 5 stelle ha invertito la rotta su diverse tematiche più volte nel corso degli ultimi mesi, un esempio tra tutti: l’Unione Europea e l’Euro.
Questo, al contrario, è uno dei temi centrali per il Partito Democratico. In questi anni si stanno sviluppando sempre più movimenti nazionalisti e di estrema destra in tutta Europa. Partiti e movimenti che hanno l’obiettivo di indebolire e sfaldare l’UE, che vedono nei muri e nei confini la soluzione ai problemi. Questo atteggiamento nazionalista, del “pensare per se”, porterebbe solo a litigi, spaccature e conflitti tra i paesi membri.
Al contrario, il PD crede che ci sia bisogno di più Europa (non a caso è il nome di uno dei componenti della nostra coalizione), di un’Europa democratica, che permetta di affrontare al meglio le sfide del nostro tempo: l’accoglienza e l’immigrazione, la sicurezza, la valorizzazione del nostro patrimonio storico, artistico ed ambientale, la salvaguardia dell’ambiente, la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica. Se continueremo a ragionare separatamente, nessun paese europeo, e nemmeno l’Italia, avrà i requisiti per sedersi al tavolo con gli altri paesi ed influenzare le scelte per la società futura. Solo uniti, come Europa, potremo avere questa possibilità e responsabilità di prendere delle decisioni e non solo di subirle passivamente.
Allo stesso modo, ti invito ad esercitare il tuo diritto di voto, per non dover subire passivamente decisioni altrui. Partecipa alla scelta della squadra di governo che guiderà l’Italia per i prossimi anni.
Nelson Mandela diceva: “Nelle vostre scelte non fatevi ispirare dalle paure, ma dai vostri sogni”. Ecco, il 4 marzo vota pensando a quale Partito custodisce meglio la tua idea di società e la tua visione del futuro.
Puoi recuperare il programma politico del Partito Democratico al seguente indirizzo: https://pdnovellara.wordpress.com/politiche-2018/

 Segretario Circolo PD di Novellara
Gian Luca Arcetti

Nuova stagione vecchie abitudini

IMG_20180204_084132

Inizia bene la nuova stagione agonistica per gli atleti dell’Asd Shito Sporting Club.
Al termine delle due tappe dei campionati provinciali che si sono svolte a Marmirolo (MN) e al Palabam di Mantova i ragazzi di Novellara hanno collezionato 11 ori – 10 argenti – 9 bronzi per un totale di 30 medaglie.

  • Kristina Aliberti – 2 Ori – 1 Argento – 1 Bronzo
  • Arianna Menozzi – 1 Oro – 1 Bronzo.
  • Aurora Menozzi  – 2 Argenti
  • Aliberti K. – Menozzi Arianna – Menozzi Aurora (Kata a Squadre) – 1 Oro – 1 Argento
  • Alessandro Battini  – 2 Ori
  • Barani Daniele – 1 Oro
  • Gilocchi Giulia – 2 Ori
  • Curatolo Antonietta – 1 Oro – 1 Argeto – 1 Bronzo
  • Curatolo Mafalda – 1 Oro – 1 Argento – 1 Bronzo
  • Sara Pellegrini – 2 Argenti
  • Trematerra Simona – 2 Argenti
  • Di Lorenzo Michele – 1 Bronzo
  • Samuele Bizzarri – 1 Bronzo
  • Amici Julia – 1 Bronzo
  • Saccani Vezzani Marlene – 1 Bronzo
  • Pozzati Samuel – 1 Bronzo
  • Bacigalupi Amedeo 1 bronzo
  • I prossimi appuntamenti vedranno impegnati i nostri atleti ai campionati regionali e nazionali CSI ed ai campionati di federazione FIJLKAM, per chi riuscirà a raggiungere, attraverso il lavoro ed i risultati un livello di altissimo profilo.

Battini Fabrizio

Uninuoto: una messe di medaglie per le “ragazze” del 2011

Arianna MoriniDomenica 28 gennaio presso la Piscina Comunale di Carpi ha preso il via la 1^ Prova del Circuito Provinciale CSI “Nuoto in Festa” organizzata da Uninuoto con la collaborazione del CSI di Reggio Emilia, alla quale hanno partecipato, per la prima volta nella stagione, i piccolissimi della categoria Leve e nella seconda parte gli esordienti C.
L’inizio della manifestazione ha visto protagonisti proprio le leve dell’Uninuoto, piccoli atleti del 2010 e 2011, insieme ai ragazzi delle scuole nuoto di diverse società della provincia reggiana.
Ed ecco allora i piccoli atleti cimentarsi nei loro primi 25 metri a dorso: per le “ragazze” del 2011, Martina Mucci vince la medaglia d’oro, Arianna Morini la medaglia d’argento e Emma Galafassi il bronzo. Matilde Cantoni, anno 2010, medaglia di bronzo. Per i maschi del 2011 salgono sul podio Lorenzo Carpi con l’oro, Luca Ruspaggiari con l’argento e Lorenzo Tadolini con il bronzo.
Dopo la competizione dei 25 dorso, la staffetta con il biscione, una divertente gara a coppie con supporto, che ha visto sul podio al secondo posto, con la medaglia d’argento, Chiara Prandi, Matilde Cantoni, Elisa Nicolini e Diletta Lombardini. Nella seconda parte della manifestazione sono entrati in vasca gli esordienti C del CSI Nuoto Correggio e CSI Carpi Sport, i quali hanno portato a termine un’ottima prestazione.
Sul podio dei 25 dorso per le femmine della categoria C primo anno: Sofia Liotti con l’oro e Rachele Ascari con il bronzo. Silvia Akouablin medaglia d’oro, Eleonora Longo medaglia d’argento e Emma Valdo con la medaglia di bronzo per le esordienti C secondo anno. Per i maschi C1 sono Matteo D’Alterio con l’oro e Luca Bertoletti con il bronzo che arrivano al podio, mentre per i C2 sono Michele Musciolà medaglia d’oro, Andrea Gazzini medaglia d’argento e Tommaso Reggiani con quella di bronzo.
Anche nella staffetta 4×25 stile non sono mancate le medaglie: per le bimbe Eleonora Longo, Elena Bezzecchi, Silvia Akouablin e Sara Milanesi vincono l’oro mentre Anita Ganapini, Chiara Pivetti, Sofia Liotti e Giada Fiorini conquistano la medaglia d’argento.
Tutto il podio colorato di blu per i maschi: salgono sul gradino più alto con l’oro Tommaso Reggiani, Lorenzo Zanotti, Michele Musciolà e Luca Bertoletti seguiti al secondo posto da Andrea Gazzini, Fabio Battistin, Alessandro Giusti e Lorenzo Cecchettin; per il bronzo invece Luca Altavilla, Thomas Pennella, Cristian Faietti e Michael Iovine.
Uno speciale ringraziamento da parte di Uninuoto va a tutti quei genitori che si sono resi disponibili ad aiutare gli allenatori con i bambini così piccoli affinché la manifestazione si svolgesse nel migliore dei modi.

A&C Agonistica