Armonie dal mondo all’acetaia San Giacomo

acetaia-san-giacomo-novellara-1[6516]

Armonie dal Mondo si sposta presso l’Acetaia San Giacomo ed unisce la musica jazz ai profumi di aceto e mosto.
Simone Copellini (tromba) e Luca Savazzi (piano) si esibiranno con i classici della tradizione jazz in “Jazz Haze” domenica 15 settembre alle ore 18.00 in Strada Pennella 1. Tra mainstream e composizioni originali, potremo riscoprire che il jazz di oggi è figlio della tradizione del secolo scorso. Seguirà aperitivo.
Simone Copellini è musicista e trombettista. Suona con ensemble jazz, big band, formazioni di musica leggera, orchestre classiche, ensemble di musica barocca e filarmoniche. Tra le molte collaborazioni, ha suonato con Cisco, Stjepko Gut, Anthony Wellington, Todd Marcus, Jerry Bergonzi, Christian Meyer, Tullio De Piscopo, Flavio Boltro, Gegé Munari, Rudy Marra e Carlo Lucarelli.
Luca Savazzi è pianista e compositore dalla lunga esperienza nel jazz e nella musica classica, con importanti collaborazioni tra cui CCCP (C.S.I.), Fiordaliso, Flaco Biondini, Eugenio Finardi, Riccardo Fogli, Gianni Morandi, Dee Dee Bridgewater.
Alle 17.00 sarà possibile partecipare ad una vista guidata gratuita dell’acetaia (prenotazione obbligatoria allo 0522 655457 o a segreteriasindaco@comune.novellara.re.it).
L’Acetaia San Giacomo è un luogo fortemente radicato nel territorio:
la Corte Faragosa, sua sede, è un casale della campagna emiliana che vede le sue origini a metà del 1500.

Annunci

DAL MEDITERRANEO IRROMPE IL SILENZIO

naufraghi

Gentile Direttore, ogni notte ci sono i sommersi e i salvati nel Sud del Mare Nostrum. Molti naufragi non vengono più riportati in prima pagina e anche nei siti web: pochi le vanno a leggere. Non portano pubblicità. Ci siamo assuefatti. Forse se ci facessero vedere la foto di un Alan, un poco ancora ci commuoverebbe. C’è una vasta cappa di silenzio fatta di Sos non raccolti o raccolti troppo tardi, di mezzi insufficienti, di minacciate stratosferiche sanzioni ai trasgressori del Decreto (in)Sicurezza di turno. Sgomenta voltare le spalle ai miserabili. E’ qualcosa che non fa parte nel Dna del nostro Paese. Almeno, fino a poco tempo fa. Se non si vuole guardarli in faccia, specie i bambini, almeno li si salvi davvero dal mare. Quante piccole imbarcazioni finiscono nei buchi della rete smantellata dei soccorsi? Non ne sapremo mai nulla. O forse è proprio il silenzio ciò che non pochi ormai, da noi come in Europa vorrebbero? Un opaco silenzio su media affollati di toto nomine di ministri, di previsioni di Borsa e anche di sciocchezze. Chi è nato dopo la guerra, come lo scrivente, ha sentito dai genitori l’ansia per la democrazia, le speranze di rinascita, i ricordi del conflitto, fatica a riconoscere questo Paese. Credo che esista però un’ Italia diversa, che non grida “prima gli italiani” per dispetto a qualcun altro. Che sa, come ha detto papa Francesco, che davanti a Dio non ci sono stranieri. E non occorre essere cristiani per ricordarselo. Basta essere uomini e donne.

 Cordialità
Paolo Pagliani

Festa di Fine estate per l’AVIS di Novellara

Gatti Matti

Dopo la positiva esperienza della festa in piazza tenutasi l’anno scorso per l’anniversario dei 60 anni, AVIS Comunale di Novellara organizza per sabato 31 agosto 2019 l’edizione F.F.E, la Festa di Fine Estate.
La festa si terrà in Piazza Unità d’Italia, dove a partire dalle ore 19.30 saranno serviti gnocco fritto e tigelle (con affettati e bevande), da gustare sui tavoli allestiti in piazza, o anche da asporto.
Ci saranno anche bancarelle con manufatti artigianali, una mostra statica di auto d’epoca, e i giochi gonfiabili per i bambini.
A partire dalle 21.30 la serata sarà animata dal concerto dei Gatti Matti, con le loro travolgenti hit dance.
I volontari di AVIS Comunale Novellara invitano tutta la cittadinanza (e non solo) a partecipare.

Francesca Amadei

Armonie dal Mondo continua con “Panorama tour” di Verano

Verano 2[5607]

Armonie dal Mondo, rassegna musicale novellarese giunta alla quinta edizione, continua ad animare le sere estive: nuovo appuntamento per sabato 3 agosto alle ore 21.00, presso il Parco Castello (via Sancti Spiritus).
A esibirsi sarà Anna Viganò, in arte Verano, cantautrice che in questi mesi sta portando in giro il suo ultimo lavoro, “Panorama”, insieme a Daniele Carretti (Offlaga Disco Pax).
Cantautrice dalla vena prolifica e dalla penna ispirata, Anna si è affidata alle competenti mani di Colapesce per mettere nero su bianco i dieci pezzi di questo primo vero album: dieci pezzi dall’impronta fortemente autobiografica, da “Vasco”, dedicata al padre, passando per quella “Bombafragola” che porta il nome di un cocktail milanese al 100%. Milano che ha adottato Anna, bresciana di origine, e che ha fatto da sfondo per tutta una serie di sentimenti e ricordi che, uniti da un denominatore comune, Anna stessa, costruiscono un disco fondamentalmente indie pop, dal taglio necessariamente cantautorale, molto elegante e con le chitarre ben in vista ad impostare la rotta.
Verano torna finalmente in tour con la sua band, questa volta arricchita anche dalla presenza di Daniele Carretti(Offlaga Disco Pax, Felpa) alla seconda chitarra e all’elettronica.
Il concerto è a ingresso gratuito; per maggiori informazioni: 0522 655457 – segreteriasindaco@comune.novellara.re.it. In caso di maltempo il concerto si terrà presso il loggiato della Rocca.

Francesca Amadei

PUBB LUGLIO[4898]

MIHAJLOVIC: UN GRANDE UOMO

mi

Caro direttore, erano circa un migliaio le persone che hanno partecipato al pellegrinaggio da BO alla Madonna di San Luca pregando che la malattia di Sinisa venga debellata. Quando l’allenatore del Bologna ha detto, in una drammatica conferenza stampa, di avere la leucemia, tutti hanno avvertito una scossa come se quel male si fosse impadronito di una parte di loro. Ci vuole coraggio a mettere in piazza le proprie cose.
Specie se dolorose. Lui non ha nascosto emozione e lacrime. Ha mostrato la debolezza ma pure la forza di non arrendersi, di aggredire il male e vincerlo, così come insegna a fare in campo ai suoi giocatori. Sinisa sta giocando un’altra partita con grande dignità, affermando il legame con la vita, con la sua famiglia, i collaboratori e con tutti coloro che gli vogliono bene. Lo ha detto lui stesso con parole piene e dense, dritte ed esplosive come erano i suoi calci di punizione. Ha salvato il Bologna dalla retrocessione entrando nel cuore dei tifosi, ora deve salvare se stesso. Un’altra impresa ancor più importante. Difficile farcela da soli, c’è  bisogno di medicina, forza di volontà ma anche di tanto altro. E di tanti altri. Cercando facce amiche a cui chiedere aiuto e non pacche sulle spalle. E’ anche questo a sconvolgere e suscitare non solo commozione ma compartecipazione verso chi è messo alla prova. In tal moto umano cadono muri e si generano solidarietà e, persino, fraternità. Si abbraccia anche la speranza di una nuova vita.

Cordialità
Paolo Pagliani

26-27-28 LUGLIO 2019 MISS ANGURIA BLUES Tre giorni dedicati all’anguria reggiana all’insegna della tradizione, del divertimento e della buona musica

i sapori tipici[5584]

A Novellara è tutto pronto per la quindicesima edizione di Miss Anguria, festa nata per valorizzare il lavoro dei produttori agricoli che ogni anno crescono frutti buonissimi; talmente buoni da ottenere nel 2017 il primo IGP per un prodotto di origine vegetale esclusivo della provincia reggiana e in assoluto il primo IGP in Europa dedicato a questo frutto.
Dopo la positiva esperienza dello scorso anno non si poteva che ripetere l’unione di due manifestazioni quali Miss Anguria e il Rootsway Festival, appuntamenti ormai storici dell’estate novellarese. Ed ecco – allora – tornare “Miss Anguria Blues”, la nuova versione di questi due eventi che unendosi vogliono rafforzare il messaggio lanciato già da tanti anni ai rispettivi pubblici che qui convergeranno in un’unica grande festa.
Sul palco principale e nella piazza di Novellara avremo, come sempre, un ricco cartellone di musicisti in rappresentanza del miglior blues e roots music nazionale.
Venerdì 26 luglio dalle ore 21:00 si esibiranno i Gospel Book Revisited, una delle più belle rivelazioni dell’ultimo periodo musicale italiano; a seguire, dalle 22:15, una delle band leggendarie del blues italiano e non solo: la Treves Blues Band, il cui leader Fabio Treves festeggia nel 2019 settant’anni di una vita dedicata alla musica afro-americana.
Sabato 27 luglio si inizierà alle ore 10:30 con la presentazione della guida enogastronomica “Le radici del gusto” di Carlo Mantovani e con lo show cooking con lo chef Carlo Gozzi del ristorante l’Incontro.
Si riprenderà alle ore 21:00 – dopo la sfilata dei carri d’anguria – con il concorso del grado zuccherino e della gustosità, presentato da Pietro Casarini e Antonio Boschi, insieme alle note dei Best Before War.
La serata finale con il grande concorso per l’anguria più pesante vedrà invece come lo scorso anno la presenza delle telecamere di TRC che manderanno in diretta la serata presentata da Andrea Barbi, gran cerimoniere degli eventi più importanti in zona.
Ad accompagnare le aspiranti regine saranno i musicisti della Banda dei tamburi.
Tante anche le attività collaterali tra cui, per la prima volta, un coinvolgente laboratorio didattico dedicato alla musica e destinato a bambini e ragazzi in collaborazione con Jam Sound School in collaborazione con A-Z Blues dal titolo “Around The World”; e poi artisti di strada, mercatini, incisori di frutta e verdura, riproposizione di antichi mestieri, trattori, laboratori e spettacoli per bambini, il ristorante della Pro Loco con prodotti di qualità e naturalmente la mlonera (melonaia) con le gustosissime angurie di Novellara.

Francesca Amadei

TORNEO D DI CALCIO ALLA BERNOLDA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si è concluso con una tiratissima finale (6 a 4) sotto la pioggia anche quest’anno il 18° torneo di calcio della Bernolda località vicino a Novellara. Sia all’inizio che dopo della finale vi sono stati i saluti della sindaca Elena Carletti e di Don Nino Ghisi, ideatore a suo tempo del torneo nel campetto adiacente alla Chiesa. Nel breve discorso di introduzione, il parroco ha evidenziato l’importanza del rispetto e dell’ amicizia. Il primo che deve essere un atteggiamento fondato sulla consapevolezza dei meriti, dei diritti e del decoro. L’amicizia brilla quando l’altro ha successo: è facile asciugare le lacrime di un amico mentre è più difficile stare in platea e applaudirlo senza gelosia nel momento del trionfo. Il ricavato della riuscita manifestazione viene destinato ad un missionario coetaneo ed amico di don Nino e all’acquisto di materiale informativo utile alle scuole dell’ infanzia locale. Sono state premiate tutte le compagini partecipanti con più o meno prodotti tipici locali (salumi, formaggio, vino), al miglior giocatore, portiere, cannoniere  e foto ricordo. Il tutto offerto da generosi sponsor cittadini. Particolarmente commovente è stato il saluto di Padre Gianchi (don Giancarlo Pacchin) che attraverso una registrazione whatsapp, ha ringraziato (tante, tante volte) i partecipanti dicendo che l’ asilo o meglio la costruzione della struttura a Jandira in Brasile, offre accoglienza a oltre 900 bambini ed è stata resa possibile soprattutto con i con la ormai nota solidarietà novellarese. Il prossimo anno spera di venire personalmente a ringraziare gli organizzatori e tutti i volontari che si sono adoperati per la riuscita della manifestazione. ll Bar Nolda, (nome assai indovinato), gestito dai ragazzi, ha sfamato e dissetato spettatori ed atleti durante le serate e organizzato due lotterie con premi interessanti. L’ultima felice intuizione è stato un buffet allestito alla veloce nel salone antistante il campo da gioco dato il maltempo, che ha contribuito ad aggiungere divertimento e condivisione tra giocatori, donne e bambini. Arrivederci al prossimo, augurandoci che le nuove “leve” (20-30 anni), riescano a sostituire parte di ultraquarantenni che hanno famiglia e meno tempo. I presupposti sono incoraggianti.