Un pranzo per sostenere “il Portico”

Pranzo Portico

Sottoscrivi per sostenere
mensile novellarese d’informazione

Puoi contribuire versando sul C/C 1412105
IBAN IT45M0538766400000001412105
Banca BPER agenzia di Novellara
o presso la sede in viale Montegrappa, 54.

Annunci

Passa parola

shutterstock_609757274

Ciao! Ti devo chiedere un favore mi aiuteresti a far sapere a più persone del pranzo sostenitore del  Portico” inoltrando questo messaggio?
Grazie!❤

Pranzo Portico

Vandali in azione al Parco Augusto

Il Comune sta sporgendo denuncia contro ignoti

Novellara, 4 novembre 2019 – Uno stillicidio di danni quello che colpisce da alcuni mesi il parco Augusto: di giorno in giorno si riscontrano danni ai giochi, compresi quelli più recenti, alle panchine decorate dall’Istituto Chierici, vandalismi e scarso rispetto della pulizia delle aree.
L’ultimo episodio risale proprio a questo fine settimana: gli operatori ecologici si sono trovati di fronte ad aree gioco sporcate intenzionalmente e graffiti sui muretti, oltre che alla vetrina del booksharing ridotta in frantumi e a cestini della raccolta differenziata in cui sono stati scoppiati petardi.
In corso la segnalazione ai Carabinieri per denuncia contro ignoti; al vaglio anche le registrazioni delle telecamere di sorveglianza.
Il Comune di Novellara è coperto dall’assicurazione sugli atti vandalici per una franchigia di 1500 euro, che non potrà coprire tutti i danni quantificati dai tecnici comunali nel corso del sopralluogo.
L’Amministrazione chiede la collaborazione dei residenti della zona del Parco, domandando a chi abbia visto o sentito qualcosa di mettersi in contatto con l’Ente, facendo appello al senso civico degli abitanti che amano e rispettano il Parco come luogo di aggregazione e svago.

Francesca Amadei

Questa presentazione richiede JavaScript.

Ecoforum: le buone pratiche dei Comuni ricicloni dell’Emilia Romagna a Guastalla

Annotazione 2019-10-26 104347

Novellara, 25 ottobre 2019 – Legambiente, in collaborazione con S.a.ba.r., l’azienda che gestisce il ciclo di rifiuti per la Bassa Reggiana, porta sul territorio idee concrete e buone pratiche in un Eco Forum che si terrà giovedì 31 ottobre dalle ore 9.45 presso la Sala dell’Antico Portico del Palazzo ducale di Guastalla.
La giornata sarà anche l’occasione per premiare i Comuni Ricicloni dell’Emilia-Romagna, un appuntamento ormai consolidato e organizzato da Legambiente, un importante momento di verifica e di comunicazione degli sforzi compiuti per avviare e consolidare la raccolta differenziata, e più in generale, un sistema integrato di gestione dei propri rifiuti.
Dopo il saluto del Sindaco di Guastalla Camilla Verona si aprirà il dibattito: alle 10 si parlerà di Economia circolare, per fare un punto sulla gestione dei rifiuti urbani e speciali nel nostro territorio, gli appalti verdi e le statistiche che riguardano i Comuni ricicloni.
Alle ore 11.30 si parlerà infine di lotta allo spreco ed azioni plastic free, con esempi concreti e buone pratiche dal nostro territorio.
Le conclusioni dei lavori saranno affidate a Giorgio Zampetti (direttore generale Legambiente) e Paola Gazzolo (Assessore regionale all’Ambiente).
La mattinata terminerà poi con la premiazione dei Comuni ricicloni dell’Emilia Romagna. L’iniziativa di Legambiente, patrocinata dal Ministero per l’Ambiente, premia le comunità locali, amministratori e cittadini, che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti: raccolte differenziate avviate a riciclaggio, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, che abbiano valorizzato i materiali recuperati da raccolta differenziata. Le classifiche sono stilate su base regionale. Per ogni regione vengono definiti i vincitori assoluti per quattro categorie: comuni sotto i 5.000 abitanti, comuni tra i 5.000 e i 15.000 abitanti, comuni sopra i 15.000 abitanti e comuni capoluogo. A questi premiati si aggiungono i vincitori per ogni categoria merceologica di rifiuto e i vincitori della speciale categoria “Cento di questi consorzi” dedicata alla miglior raccolta su base consortile.

Francesca Amadei

Bimbi al nido con la Regione, anche le famiglie novellaresi aventi diritto riceveranno il contributo

site_gallery_1009239_1000001_ASILONIDO2

Novellara, 15 ottobre 2019 – La Regione Emilia Romagna ha stanziato 18 milioni per i Comuni, con l’obiettivo di supportare le famiglie ed abbattere le rette per i servizi per la prima infanzia. Anche Novellara, come gli altri Comuni della Bassa Reggiana, ha chiuso la valutazione di tali richieste di contributo, per le rette dei nidi.
Sulla base del numero dei bambini iscritti all’anno 2017-2018, per il Comune di Novellara sono stati assegnati 58.133,64 euro. Sulle 77 famiglie con bambini in età compresa tra gli 0 e i 3 anni, ben 36 hanno fatto richiesta all’ufficio scuola. Requisiti per la domanda erano la residenza in Emilia Romagna e un ISEE inferiore a 26.000 euro. Ora gli 8 Comuni dell’Unione Bassa Reggiana dovranno conteggiare il numero complessivo delle domande e ripartire le quote fra le famiglie assegnatarie.
“Un risparmio importante per le famiglie novellaresi, volto ad incentivare la frequenza ai servizi di nido, importantissimi per lo sviluppo cognitivo del bambino e per una prima socializzazione, fuori dal nucleo famigliare” ha commentato il neo Assessore alla scuola ed alle politiche educative, Stefania Sessi.

Francesca Amadei

L’utopia sostenibile di Enrico Giovannini

Giovedì 24 Ottobre, a Novellara, alle ore 17:30 presso la Sala Civica (Rocca dei Gonzaga), il Circolo PD di Novellara ospiterà la presentazione del libro di Enrico Giovannini “L’utopia sostenibile”.
Per costruire un futuro migliore ci serve un’utopia. Un’utopia sostenibile. È la via maestra che Enrico Giovannini indica per il raggiungimento entro il 2030 degli obiettivi di sviluppo sostenibile fissati dall’ONU. Fame, salute, acqua, povertà, energia, infrastrutture, occupazione, disuguaglianze, clima, pace, istruzione sono questioni che si affrontano solo con un pensiero integrato e il concorso di forze politiche, economiche e sociali. È richiesto l’impegno di tutti e un profondo cambiamento del modo in cui leggiamo e affrontiamo i problemi che ci circondano.
Ne parleremo insieme all’autore del libro Enrico Giovannini, e la deputata Antonella Incerti.

Gian Luca Arcetti
Segretario Circolo PD Novellara

LUtopiaSostenibile_Novellara_20191024

Bimbi al nido con la Regione, anche le famiglie novellaresi aventi diritto riceveranno il contributo

BambineAsilo

La Regione Emilia Romagna ha stanziato 18 milioni per i Comuni, con l’obiettivo di supportare le famiglie ed abbattere le rette per i servizi per la prima infanzia. Anche Novellara, come gli altri Comuni della Bassa Reggiana, ha chiuso la valutazione di tali richieste di contributo, per le rette dei nidi.
Sulla base del numero dei bambini iscritti all’anno 2017-2018, per il Comune di Novellara sono stati assegnati 58.133,64 euro. Sulle 77 famiglie con bambini in età compresa tra gli 0 e i 3 anni, ben 36 hanno fatto richiesta all’ufficio scuola. Requisiti per la domanda erano la residenza in Emilia Romagna e un ISEE inferiore a 26.000 euro. Ora gli 8 Comuni dell’Unione Bassa Reggiana dovranno conteggiare il numero complessivo delle domande e ripartire le quote fra le famiglie assegnatarie.
“Un risparmio importante per le famiglie novellaresi, volto ad incentivare la frequenza ai servizi di nido, importantissimi per lo sviluppo cognitivo del bambino e per una prima socializzazione, fuori dal nucleo famigliare” ha commentato il neo Assessore alla scuola ed alle politiche educative, Stefania Sessi.

Francesca Amadei

curandera