Lambro rock Festival e Bici blues a Novellara

Una buona occasione per trascorrere un weekend a Novellara, tra cene a tema, aperitivi e pedalate in compagnia.

Sabato 4 settembre l’associazione dei commercianti Novellara Viva organizza “Lambro Rock Festival” in Piazza Unità d’Italia e vie limitrofe del centro storico. Fino alle 23 i negozi rimarranno aperti proponendo sconti e promozioni eccezionali; sotto sera, i locali del paese ospiteranno i vini delle cantine del territorio, proponendo menù a tema e degustazioni; il tutto contornato tante postazioni di musica dal vivo dislocate in diversi punti del paese! Per tutte le informazioni collegati alla pagina social “Novellara Viva” su instagram e Facebook.

L’Associazione 9pedali organizza domenica 5 settembre 2021 la pedalata ecologica “Bici Blues”. Ritrovo ore 9 in Piazza Unità d’Italia. Iscrizione obbligatoria entro venerdì 3. Colazioni, soste e pranzo a ritmo di blues a cura di Kayman Records. Pranzo blues presso il Caffè la Rocca, con prenotazione obbligatoria tel. 0522/652491 – 340/2404411

CANTIERI ESTIVI NELLE SCUOLE DI NOVELLARA

Sono in corso a Novellara diversi cantieri estivi che coinvolgono scuole di ogni ordine e grado.
Gli interventi maggiori riguarderanno le opere di miglioramento sismico del plesso che comprende la scuola dell’infanzia Arcobaleno e il nido Birillo in via Indipendenza; nello stesso plesso in programma anche lavori di sistemazione della pavimentazione delle aree esterne e della sezione lattanti del Nido.
Anche la scuola primaria di San Giovanni è interessata da diverse manutenzioni.
Oltre al miglioramento sismico, si sta procedendo con i lavori di installazione di un nuovo ascensore. In previsione anche l’ammodernamento dell’illuminazione interna con luci a led, l’elettrificazione del cancello esterno, la sistemazione di pilastri  e paramenti delle panchine, di infissi e di alcune porte, oltre che della pavimentazione di un gioco.
Infine, anche nella primaria di San Giovanni sarà installata una “aula verde”, da collocare nello spazio esterno della scuola.
Quest’ultima ha la struttura di un gazebo provvisto di banchi e panchine, che verrà utilizzato dagli scolari per la didattica all’aperto; altre aule “verdi” sono state installate presso la scuola secondaria di primo grado Lelio Orsi e alla primaria Don Milani. In questo modo gli studenti potranno godere dei benefici psico-fisici derivanti dalle lezioni all’aperto e di un approccio educativo incentrato sull’interazione con la natura.

MISS ANGURIA A NOVELLARA

25 LUGLIO 2021

Il cortile della Rocca di Novellara ospita domenica 25 luglio a partire dalle ore 20:30 la festa dedicata al frutto dell’estate che nella bassa reggiana ha trovato il proprio terreno ideale.
Giunta alla diciassettesima edizione senza alcuna interruzione, per vari motivi sarà anche quest’anno una manifestazione sobria e minimale ma non per questo mancherà l’entusiasmo dei volontari della Pro loco di Novellara e dei partecipanti ai concorsi.
Si comincerà con il cercare l’anguria più dolce con la misura del grado zuccherino, la competizione tradizionalmente più incerta. Subito dopo si cominceranno a pesare i cocomeri più grandi, la speranza è che anche questa volta si superino i 100 chili.
In un’edizione passata fu stabilito il record mondiale da Gabriele Bartoli, agricoltore novellarese prematuramente scomparso lo sorso anno. Plurivincitore di Miss Anguria, agricoltore provetto, ma soprattutto uomo di enorme generosità per questo motivo nel corso della festa sarà ricordato con la consegna di una borsa di studio a suo nome. Impegno assunto dalla Pro loco nel corso della scorsa edizione, la proposta di un contributo ad uno studente meritevole è stata accolta dall’Istituto di Istruzione Superiore Zanelli.
Maestro di Cerimonie sarà il noto attore di teatro dialettale Gigi Accorsi fondatore dei Fiaschi con il figlio Luca.
All’interno della festa sarà presente un ristobar dove sarà possibile degustare, tra gli altri piatti, l’anguria reggiana.
Per assistere alla festa è necessario prenotarsi chiamando o spedendo un messaggio al numero 339 6904394 oppure scrivendo una mail a proloco.novellara@gmail.com

Ingresso gratuito

Musica barocca alla Chiesa del popolo di Novellara

L’Orchestra barocca “La Risonanza” diretta dal maestro Fabio Bonizzoni si esibisce alla Chiesa del Popolo di Novellara giovedì 22 luglio alle ore 21.30 in “L’uccisione del drago”. Fondata nel 1995 da Fabio Bonizzoni come un ensemble vocale e strumentale, La Risonanza è oggi una delle orchestre italiane su strumenti originali di maggior successo internazionale. Ha un organico variabile a seconda dei programmi proposti e collabora talvolta con formazioni corali per programmi di particolare ampiezza. Negli ultimi anni ha concentrato la sua attenzione sulla musica italiana di Handel e, più in generale, sul periodo dei primi decenni del ‘700, senza mai trascurare Johann Sebastian Bach. Il concerto è realizzato in collaborazione con il Festival Entroterre.
La rassegna ARMONIE DAL MONDO, arrivata alla 7° edizione per il Comune di Novellara, da quest’anno si rinnova coinvolgendo altri territori, in particolare i Comuni di Campagnola, Gualtieri e Luzzara, oltre che numerose associazioni di promozione sociale. “LUOGHI RITROVATI” è il titolo di questa nuova rassegna che ci accompagnerà nella stagione estiva con concerti e spettacoli gratuiti.
L’intenzione è quella di rilanciare e riscoprire i luoghi che sono stati maggiormente colpiti dalle chiusure legate all’epidemia Covid-19.

Ingresso gratuito.
Prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente:
tel. 3313567073 (lun – sab, dalle 9.00 alle 13.00. Dopo le 13.00 solo whatsapp)
email turismo@comune.novellara.re.it

Francesca Amadei

Festa Grande

Spettacolo di Apertura di Stagione del Teatro Franco Tagliavini di Novellara

Festa Grande è il nome dello spettacolo che apre la stagione teatrale 2020/2021 del Teatro Franco Tagliavini di Novellara; la Direzione Artistica dell’apertura di stagione è stata affidata per l’ottavo anno consecutivo a Daniele Franci. Da anni si è creata una solida collaborazione artistica tra l’Amministrazione Comunale di Novellara, la Direzione del Teatro Franco Tagliavini e il Centro Teatrale Europeo Etoile per l’organizzazione di uno spettacolo-evento in vista dell’avvio della stagione del Teatro Franco Tagliavini.
Lo spettacolo debutterà venerdì primo ottobre 2021 e replicherà nelle giornate di sabato due e domenica tre ottobre 2021, con l’obiettivo di accogliere il pubblico all’interno del Teatro storico della città di Novellara, dando modo a quanti più spettatori di assistere e partecipare all’evento di Apertura.
Lo spettacolo Festa Grande trae ispirazione dalle canzoni più famose ed iconiche della grande artista, recentemente scomparsa, Raffaella Carrà, portando in scena un mondo che ricorda la vita di paese nell’Italia di fine anni Sessanta.
“Stiamo programmando la ripartenza del teatro, nella consapevolezza che cultura e socialità devono ritornare ad animare la vita della nostra comunità. Iniziare con Festa grande è l’auspicio migliore”, afferma il Sindaco di Novellara Elena Carletti.
L’intera trama dello spettacolo si svolge nelle giornate precedenti al giorno della grande Festa del paese, evento intorno al quale si intrecciano le vicende dei giovani protagonisti. Festa Grande è uno spettacolo che porta sulla scena la vita di un paese di provincia, raccontando amori, speranze, paure e aspirazioni dei personaggi che lo abitano. Le musiche di Raffaella Carrà diventano così il collante di una storia italiana, che gioca con elementi della quotidianità per creare uno spettacolo che sia una “grande festa” in primo luogo per il pubblico stesso.
In scena ci saranno giovani attori ed attrici, performer e danzatori provenienti da tutta Italia. Lo spettacolo di apertura, come ogni anno, ha come obiettivo quello di avvicinare la cittadinanza novellarese alle attività del Teatro Tagliavini, creando un momenti di socialità e comunità all’interno della Rocca della Cultura di Novellara.

Francesca Amadei

“Una notte in Italia” con Lost n’ found a Novellara

Mercoledì 7 luglio alle ore 21.30 nuovo appuntamento con la rassegna “Luoghi ritrovati”. Il gruppo Lost n’ found presenta “Una notte in Italia”, che porta in scena brani dei grandi cantanti e cantautori italiani Fossati, De Andrè, Guccini, Bennato, Bertoli, Battiato, De Gregori, Capossela e Jannacci.
Sandro Pezzi e Simone Copellini aprono le porte del loro storico progetto Lost n’ found a grandi musicisti con cui hanno condiviso i più importanti palchi. Sandro Pezzi è stato il frontman della tribute band italiana degli U2 “Out of Control”, Simone Copellini, da 15 anni affianca all’attività nel jazz e nella classica, importanti collaborazioni in tournée e progetti tra cui Cisco e Rudy Marra. Si aggiungono Max Frignani che ha portato le sue chitarre sul palco ed in studio con Irene Grandi, Patty Pravo, Cisco e Bugo, e Bruno Bonarrigo in tournée da sempre con Cisco. Il suono che ne risulta è davvero folk, potente ma avvolgente.
La rassegna ARMONIE DAL MONDO, arrivata alla 7° edizione per il Comune di Novellara, da quest’anno si rinnova coinvolgendo altri territori, in particolare i Comuni di Campagnola, Gualtieri e Luzzara, oltre che numerose associazioni di promozione sociale. “LUOGHI RITROVATI” è il titolo di questa nuova rassegna che ci accompagnerà nella stagione estiva con concerti e spettacoli gratuiti.
L’intenzione è quella di rilanciare e riscoprire i luoghi che sono stati maggiormente colpiti dalle chiusure legate all’epidemia Covid-19.
Ingresso gratuito.
Prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente:
tel. 3313567073 (lun – sab, dalle 9.00 alle 13.00. Dopo le 13.00 solo whatsapp)
email turismo@comune.novellara.re.it
In caso di maltempo, rinviato al 08/07.

KARMAMOI – ROOM 101

In questo caldo afoso della bassa reggiana, nel momento in cui scrivo questo breve articolo, sono all’ascolto, ormai da un mesetto, al nuovo lavoro di questo gruppo che proviene da Roma e si fa chiamare Karmamoi, nella fattispecie sto ascoltando il loro disco intitolato “Room 101”. Il disco si ispira (si legge nelle note a margine del rilascio del disco) dal libro “1984” di George Orwell. E la “Stanza 101” è descritta come la stanza di tortura allo scopo di eliminare i pensieri ribelli e ripulire la mente da tutto e renderla vergine e pronta alla propaganda del “Grande Fratello”. È questo tema che ha ispirato la produzione del disco, per altro autoprodotto dai tre componenti attuali della line-up della band, che sono Daniele Giovannoni (batteria, tastiere e cori), Alex Massari (chitarre) e Alessandro Cefalì (basso), alla voce abbiamo Sara Rinaldi e alcune partecipazioni di altri artisti tra i quali anche un tenore, Valerio Sgarbi. Leggendo le biografie dei tre componenti principali della band, emergono partecipazioni come musicisti al seguito di nomi altisonanti della musica pop italiana. La band nasce nel 2008 e all’attivo ha 5 altri lavori, il primo del 2011, che segna appunto l’esordio della band. Mi sono imbattuto per caso nella lettura del loro nome seguendo un sito legato alla musica prog-rock e devo dire che alla fine ho contattato il gruppo su Facebook per comprare la copia del CD, tanto sono rimasto sorpreso da questo “Room 101”. Come è questo disco? È stupendo. Atmosfere evocative, cupe e magnetiche, una miscela di sensazioni ed emozioni contrastanti che si fanno strada seguendo rotte imprevedibili, articolate, inquiete, ipnotiche, con quell’elemento claustrofobico tutto orwelliano che permea l’intero lavoro. E non è solo l’elemento sonoro quello che rende prezioso l’ascolto dell’album: c’è anche una componente lirica davvero azzeccata, resa in modo superbo dalla voce di Sara Rinaldi, che si inerpica e si intreccia perfettamente con tutto il resto della band e del contesto del sound. Altra nota importante: il disco è inciso a livelli maniacali, strumenti nitidissimi e perfettamente “a fuoco” un lavoro di postproduzione pazzesco. Le voci che si rincorrono in effetti eco lontani sono percettibilissime, come i vari ambiti di riverberi che richiamano appunto visivamente all’ascolto la percezione di essere proprio in una stanza chiusa. Incredibile. Le qualità artistiche dei tre componenti principali sono altissime, il ritmo segnato dalla batteria è perentorio e presente in modo perfetto dove serve, equilibratissimo, come per altro le linee di basso e di chitarra effettata in modo particolarmente riuscito. Se a livello tecnico siamo al top e sentiamo il cd sin dalla prima traccia, lasciandoci andare nelle “sole” 7 tracce che compongono il tutto, il viaggio si rivela meraviglioso. Si sentono echi di Rush, Depeche mode, Pink Floyd, Porcupine Tree, psichedelia e progressive miscelatissimi, come nel piu riuscito dei cocktail musicali. Le tracce hanno tutte una lunghezza tra i 7 e 11 minuti, in tipico stile progressivo. Quindi, tecnicamente e artisticamente un lavoro riuscitissimo. Credo di non ascoltare musica di questo livello da parecchio tempo. Gente che suona, sa suonare e lo fa benissimo e suona strumenti veri e non campioni presi qua e là, qui non ci sono tracce di digitale scopiazzato, è tutto hand made. Al momento, per il 2021, il migliore ascolto in assoluto. Ovviamente rimane un mio parere, ma leggendo in rete è così, vari recensori (molto piu bravi di me) eleggono questo disco tra i migliori del 2021 in ambito rock-prog. E come dargli torto….

Luca Lombardini