Buon Natale da don Giordano i sacerdoti, diaconi e comunità di Novellara

don-giordano-goccini-parroco-novellara

Carissimi, da pochi mesi sono a Novellara e mi sento già a casa. Devo riconoscere che questa comunità ha fatto dell’accoglienza un proprio tratto distintivo. La bellissima piazza, con il suo abbraccio di portici, attorno alla quale è cresciuta la nostra città è un invito a incontrarsi superando diversità e divisioni.
Il Natale ci ripropone ogni anno l’insondabile mistero di un Dio che cerca l’uomo e si fa piccolo per incontrarlo. Un Dio che dall’alto dei cieli viene ad abitare in mezzo a noi. Chi lo accoglie può sperimentare la gioia di un incontro inimmaginabile.
Anche quest’anno il Natale è festa dolce e amara, sublime e tragica. Dolce perché ci permette di rinsaldare legami di affetto e di amicizia, ci suggerisce di entrare dentro noi stessi e ritrovare speranza e fiducia. Amara per le tante persone e situazioni ancora flagellate dall’ingiustizia, dalla violenza, dalla povertà, dalla e dalla solitudine. Alcune sono molto distanti da noi e ne veniamo a conoscenza dalle fugaci rappresentazioni dei media, altre sono vicine, sotto i nostri occhi, e basta aprire il cuore per vederle e tender loro la mano. Che il Signore ci doni il coraggio dell’apertura e dell’accoglienza.
Come comunità cristiana esprimiamo tutto il nostro affetto i nostri migliori auguri a tutte le persone del nostro paese, di qualsiasi provenienza, cultura e religione. Chi vuole condividere le celebrazioni del Natale nelle diverse chiese del territorio, può consultare il calendario che trova qui. Saremo felici di accogliervi e pregare insieme.

messe054

Annunci

“L’anno che sta arrivando tra un anno passerà, io mi sto preparando è questa la novità” (da Lucio Dalla)

002

Tanta gente. Anche quest’anno. La Sottosezione del Club alpino italiano di Novellara sembra avere di nuovo fatto centro. E se l’anno che sta finendo ha visto un numero di persone coinvolte nelle attività che supera il 1000 (828 arrotondate all’unità se consideriamo soltanto le gite), chissà quali cifre dovremo prendere in considerazione in quello che sta arrivando!
L’unico dato certo che so dirvi è che gli eventi in programma per il 2018 sono tantissimi, di diverso tipo e adatti a tutti, come dire, tanto per essere chiari, adatti veramente al mondo intero. Tant’è che per parteciparvi servono poche cose e due, facciamo tre, semplici doti: voglia di divertirsi, gambe normalissime, un pizzico di curiosità. E dicendo questo mi riferisco alle escursioni previste, ovviamente, ma anche e inevitabilmente a tutto quanto gira loro intorno (non una semplice cornice). Iniziative fuori dalle righe, insomma, ma sempre su sentieri perché il camminare con il Cai Novellara non è soltanto camminare, concedetemi la ripetizione, ma è esperienza imprescindibile dalla musica, dalla storia, dall’ambiente, da fotografia, racconti, libri, paesaggi, cene e merende (belle e buone o buone e belle, distribuite voi e a piacere gli aggettivi). E gli appuntamenti per il prossimo anno saranno, infatti, occasioni per saldare amicizie e costruirne nuove, distillare riflessioni e scambiare idee, rinnovare efficaci collaborazioni come quelle con la Scuola e l’Amministrazione.
Parole generiche? In un certo senso sì e, allora, ecco che vado a togliere il velo ad alcune iniziative.
Per la primavera 2018 è in programma un viaggio itinerante nei luoghi simbolo del nostro territorio. Accompagnati da storici ed esperti visiteremo il Casino di Sotto che, assieme al Casino di Sopra, è una delle due ville storiche di Novellara appartenute ai Gonzaga e utilizzata dagli stessi come villino estivo di campagna (nel 1500 sappiamo che il paese era ben più ridotto rispetto all’attuale). Poi faremo tappa alla chiesa della Santissima Trinità di Campagnola Emilia, comunemente conosciuta come Abbazia, ricavata nel Settecento dalla navata meridionale di una chiesa duecentesca (all’incirca quattro volte più grande di ciò che oggi possiamo vedere e un tempo parte di un monastero agostiniano). Sempre a Campagnola Emilia visiteremo la chiesa di Sant’Andrea, o chiesetta del Castellazzo (con probabile tappa al caseificio omonimo e degustazione di ottimo Parmigiano Reggiano; questo non si sa, ma si spera). La chiesa è l’unica parte ancora visibile di un complesso del IX secolo che vedeva un castello eretto a protezione della curtis, avente la funzione di ospitare oltre alla guarnigione la popolazione curtense. Infine un’escursione fino a Bondanazzo di Reggiolo, il Bondeno antico di Roncore, dove morì Matilde di Canossa. Oggi a ricordo di quella dimora, tanto amata dalla Contessa, resta una semplice corte agricola ristrutturata nel XVIII e poi nel XIX secolo.
A tutto questo aggiungo l’appuntamento con la quinta edizione della rassegna “Tra le vette e il cielo”, escursioni nell’Appennino reggiano tra i borghi della Val d’Enza e Montalto, al Golfo dei Poeti di Spezia, lungo i corridoi degli Uffizi di Firenze, nella Sardegna della Deledda e di Fois, per le Valli di Novellara e Reggiolo sui sentieri 608 e 646 un po’ a piedi un po’ in bicicletta, intorno al Cervino, sui ghiacciai dell’Adamello e del Dom de Neige, uscite famiglie in Val di Funes ed altrove, ferrate Col Rosà, Tofana de Rozes, Lagazuoi, e … “vedi caro amico l’anno che sta arrivando tra un anno passerà, io mi sto preparando è questa la novità”.

Marina Davolio

CAI NATALE 1

Auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Natale a Novellara – Iniziative dall’ 8 al 17 dicembre

Natalegiornali_54_15334

Un Natale tutto da assaporare con gli occhi, la mente e il cuore… qualsiasi sia la vostra idea di festeggiamento, Novellara vi aspetta con tante idee adatte a tutti! Dall’8 al 17 dicembre shopping, mostre e musica… ma le iniziative continueranno fino all’epifania!

 Venerdì 8 dicembre alle ore 16.30 presso la Collegiata di S. Stefano il Coro della cappella musicale San Francesco da Paola e Simone Copellini presentano Stylus Phantasticus, un concerto che unisce il jazz alla musica antica. Venerdì 8 dicembre alle 14.30 e alle 17 andrà in scena Oscuro e la strega, spettacolo di S. Lucia a cura di Maura Belluti (ingresso adulti 7 €, bambini fino alla terza media gratis), al termine del quale sarà offerta una calza dolci a tutti i bambini.

Sabato 9 dicembre alle ore 10.30 la Biblioteca G. Malagoli (Piazzale Marconi 1) organizza la lettura Arriva Babbo Natale! per bambini dagli 0 ai 3 anni.

I commercianti di Novellara Viva organizzano poi tre giorni di mercatini, spettacoli e laboratori per bambini, da venerdì 8 a domenica 10 dicembre. Venerdì 8 sarà dedicato agli artisti dell’ingegno e all’handmade con C-reazione libera; ci saranno inoltre le opere dei madonnari e il loro laboratorio con i bambini (dalle 15.30 alle 18.30 in via Cavour), laboratori creativi con l’argilla per bambini (presso la piazzetta del Borgonuovo, dalle 15.30 alle 18.30), il vintage photo bus (un furgone presso il quale scattare buffe foto ricordo, subito pronte da portare via, presente tutto il giorno), uno spettacolo di magia e bolle dalle 15.30 in poi e, alle 18.00, lo spettacolo delle fontane danzanti.

Sabato 9 dicembre i commercianti dell’associazione Novellara Viva propongono banchi enogastronomici, musica itinerante, laboratori per bambini in via Cavour dalle 15.30, spettacolo di magia al Borgonuovo dalle 15.30 in poi.

Domenica 10 ancora mercatino, uno spettacolo di bolle di sapone presso il portico di Piazza della Resistenza e il buon pane dei forni del CT9. Nel pomeriggio laboratorio di pittura Cartoline creative per bambini al Borgonuovo dalle 15.30 e spettacolo di magia in via Cavour dalle 15.30. Gran finale con la parata gigante luminosa e musicale itinerante “Natale a Venezia”, dalle 15.30 in poi.

Mercoledì 13 dicembre la ludoteca Giochilandia (viale Montegrappa 32) organizza una divertente tombola di S. Lucia, dalle ore 16.30.

Sabato 16 dicembre dalle 8 alle 18 presso la Sala polivalente di via Falcone si tiene il mercatino delle creazioni realizzate nei laboratori didattici dell’Istituto comprensivo.

Per i portici del centro, dalle 9 di mattina, sarà possibile trovare tante idee per i regali natalizi grazie al mercatino di artigianato artistico.

Alle 10.30 la Ludoteca Giochilandia coccolerà i suoi ospiti con letture e laboratori creativi. Nel pomeriggio ancora iniziative per grandi e piccini: alle 16.00 in Biblioteca Elisa Compagnoni presenta lo spettacolo La locanda del brigante, ad ingresso libero, consigliato per bambini dai 4 ai 10 anni. Alle ore 17.30 presso la Chiesa del Popolo si esibirà il Coro comelico di S. Stefano di Cadore, all’interno della rassegna corale Armonie dal Mondo.

Domenica 17 dicembre ancora shopping, con il mercato straordinario in Piazza Unità d’Italia, dalle 8 alle 14.

Presepi:
Piccoli o grandi, tradizionali o moderni, fatti di legno o terracotta… che Natale sarebbe senza presepi? A Novellara ce ne sono molti, e sono un vero appuntamento fisso per appassionati e curiosi. Tristano Santelli mette in mostra il proprio (via Chierici 4) dall’8 dicembre al 14 gennaio; Giordano Ghini esporrà il suo presepe presso la Tenuta Riviera dal 24 dicembre al 31 gennaio, dalle ore 16 alle 19; saranno inoltre visitabili i due presepi di Silvano De Pietri posti in Piazzetta Borgonuovo (accensione l’8 dicembre alle ore 18.00) e in Piazza Mazzini (accensione il 16 dicembre alle 18.30, al termine dell’esibizione del Coro di S. Stefano di Cadore nella Chiesa del Popolo).

Le iniziative natalizie si chiudono sabato 6 gennaio, con il Presepe vivente nella Chiesa di S. Giovanni, alle ore 18.00.

Il Comune di Novellara e S.a.ba.r. servizi propongono il secondo incontro sulla pubblica illuminazione

fca_U8VXzAqrBs3hA8hk

Nel Comune di Novellara terminerà a dicembre la riqualificazione di tutta la rete di Pubblica Illuminazione con moderne apparecchiature a LED che garantiranno una migliore resa visiva ed un notevole riduzione dei costi.
L’amministrazione comunale e S.a.ba.r. servizi, che ha curato l’intervento, organizzano un incontro pubblico per illustrare nel dettaglio l’azione di riqualificazione, giovedì 30 novembre alle ore 21.00 presso il Circolo ricreativo di via Veneto. L’incontro segue quello già svoltosi nella frazione di San Giovanni la settimana scorsa.
L’illuminazione a led permetterà di ridurre i consumi di energia elettrica e dunque di risparmiare sulla spesa, di ridurre l’impatto ambientale e ha inoltre il vantaggio di essere soggetta a ridottissime spese di manutenzione e sostituzione. I led migliorano anche la qualità dell’illuminazione, diminuendo l’inquinamento luminoso.

 Francesca Amadei

TARI, Novellara applica solamente la quota fissa per le pertinenze

tari

Nelle scorse settimane i media nazionali hanno evidenziato come alcuni Comuni italiani abbiano applicato in modo non corretto le tariffe rifiuti. Questi comuni, applicando erroneamente le disposizioni introdotte dal DPR 158/1999, hanno determinato le tariffe delle utenze domestiche scomponendo ogni utenza, costituita da abitazione e pertinenze, nelle singole unità immobiliari distintamente accatastate e conteggiando per ciascuna di esse sia la quota fissa sia la quota variabile. Tale metodologia non crea problemi in relazione alla quota fissa, correlata alla superficie e al numero di componenti del nucleo familiare, ma risulta scorretta per quanto riguarda la quota variabile: la quota variabile, infatti, è collegata solo al numero dei componenti del nucleo familiare e deve essere computata una sola volta per ogni utenza e non anche alle singole pertinenze (garage, cantine, posti auto ecc.).
Tutti gli 8 comuni dell’Unione Bassa Reggiana (tra cui Novellara) applicano correttamente la normativa, la quale prevede che tutte le pertinenze staccate dall’abitazione principale (ad es. garage o box distante dall’abitazione o altre situazioni simili) siano assoggettate al tributo solo per la parte della quota fissa (costo per mq) mentre la quota variabile (numero dei componenti famigliari) non viene applicata.
Quindi, negli avvisi di pagamento non si sono verificate duplicazioni di tassazione o addebiti ingiustificati nel rispetto della disciplina dettata dalla Legge n. 147 del 27 dicembre 2013 e dal DPR 158/1999.
Il Ministero dell’Economia e della Finanza, diramando una circolare, ha puntualizzato come appaia «corretto computare la quota variabile una sola volta in relazione alla superficie totale dell’utenza domestica. Un diverso modus operandi da parte dei comuni non troverebbe alcun supporto normativo, dal momento che condurrebbe a sommare tante volte la quota variabile quante sono le pertinenze, moltiplicando immotivatamente il numero degli occupanti dell’utenza domestica e facendo lievitare conseguentemente l’importo della Tari».
Chiunque abbia necessità di ulteriori chiarimenti può chiamare il numero 0522-657569 o incontrare gli incaricati di S.a.ba.r. ogni giovedì mattina presso la sede comunale dalle ore 09:00 alle ore 12:30 o recarsi nella sede di S.a.ba.r. (Strada Levata 64, Novellara) dal lunedì al venerdì ore 08:30 – 12:30 e dalle 14:30 alle 17:30.

Francesca Amadei

Sabato 2 dicembre si inaugura la mediateca

IT-PI0494_mediateca1

Sabato 2 dicembre 2017 verrà inaugurata la mediateca, una nuova sala e un nuovo servizio della Biblioteca Comunale di Novellara. Un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione, con l’obiettivo di ampliare l’offerta della biblioteca portandola verso il futuro, permettendole di essere centro culturale di base che risponda ai bisogni e sperimenti percorsi innovativi. In mediateca sarà possibile ascoltare musica, utilizzare software di grafica, navigare in rete, guardare video e film, videogiocare; il tutto nel contesto della cinquecentesca Sala degli Stemmi, il cui recupero (era stata gravemente danneggiata dal terremoto del 1996) è stato reso possibile dal contributo ottenuto dall’IBC della Regione Emilia Romagna sul Piano bibliotecario 2016.
Il 2 dicembre la Biblioteca ospiterà Emanule Cabrini, direttore di gamesearch.it, che curerà alle 10.30 un incontro dal titolo Videogame: tra arte e cultura superando violenza e stereotipi, al quale sono invitati genitori ed insegnanti. Alle ore 16.00, dopo i saluti istituzionali, l’iniziativa continua con videogiochi per tutti, con Emanuele Cabrini, e con un rinfresco.

Francesca Amadei

Il ritratto “Francesca” di Daniele Vezzani in mostra al Museo Gonzaga di Novellara

Ombrosa, fresca di giovinezza e allo stesso tempo già donna: questa è Francesca, intenso ritratto realizzato da Daniele Vezzani, artista novellarese. L’opera, che rappresenta la figlia del pittore, è stata scelta come immagine del premio BP Portrait Award, alla National Portrait Gallery di Londra nel 2016 (il concorso sul ritratto contemporaneo più importante al mondo), dove è stata esposta.
Il ritratto, che dopo Londra è stato esposto anche ad Edimburgo, Lincoln e Colchester, sarà ora in mostra al Museo Gonzaga di Novellara, che lo ospiterà dal 3 al 31 dicembre. L’inaugurazione della mostra avverrà domenica 3 dicembre alle ore 11; sarà poi possibile vedere l’opera negli orari di apertura del Museo (tutte le domeniche dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30).

Francesca Amadei

Mostra Daniele Vezzani