UNA CLASSIFICA …POCO ONOREVOLE

soldi-e-politicaGentile direttore, è ormai chiaro che tantissime persone (circa un milione) si stanno rovinando con il gioco d’azzardo e l’incoscienza di questo sistema ha fatto precipitare nella disperazione (vedi caso Preiti che ha sparato davanti a P. Chigi), migliaia di persone senza più speranza e non è possibile non rendersene conto. Si ha la percezione che i nostri governanti siano più interessati a far cassa a qualsiasi costo che a porsi il problema di certe scelte. La balzana idea di coprire il buco dell’abolizione dell’ IMU aumentando le accise sui giochi è stata subito smentita dai dati dei  Monopoli di Stato che già trattiene, al netto delle vincite, il 47,3% (seconda accise dietro solo a quella della benzina); nel 2012 lo Stato ha incamerato poco più di otto miliardi. Si possono chiedere dei sacrifici alle persone, si può chiedere di essere mortificati da tasse e gabelle, si può chiedere di cambiare stile di vita, di sopportare la povertà che incombe ma bisogna metterci la faccia, saper combattere con coraggio contro le ingiustizie, con l’esempio, dimostrando di voler ricostruire veramente il paese. cambiandolo in meglio. Nei denari buttati nell’ azzardo siamo quarti al mondo (dietro USA, Cina e Japan) mentre nella classifica europea siamo al primo posto: un primato che non ci fa onore. Il doppio dei tedeschi che pure sono molto più ricchi e ben messi di noi. Prova provata, purtroppo, che c’è uno spread che non può essere aggiustato dalla BCE. Ma solo da noi.

Cordialità
Paolo Pagliani

Gita culturalgastronomicasportiva al di là delle alpi

Questa presentazione richiede JavaScript.

Anche quest’anno, come capita da qualche tempo, la Polisportiva Piccinini Novellara ha organizzato una gita culturalgastronomicasportiva al di là delle alpi. La scelta è andata alla Germania, regione del Brandeburgo, dove sfidando cetrioli killer e batteri vari, 21 pseudo atleti sono partiti il 01/06 destinazione Wolfsburg Dopo un viaggio durato 13 ore, tra partite a carte e soste “tecniche”, il giorno dopo si è arrivati a destinazione. Il pomeriggio della giornata è stato dedicato alla visita del “AUTOSTAD”, parco tematico della Wolkswagen dedicato all’automobile, aperto al pubblico nel giugno del 2000, che si estende su una superficie di 250.000 MQ. In questa struttura sono esposte, oltre ai modelli storici del gruppo Wolkswagen, anche automobili che hanno fatto la storia dell’auto, comprese vecchie Fiat, Lancia ed Alfa Romeo. Il giorno dopo, venerdì 3/6, è stato dedicato alla visita di Berlino. Con l’aiuto di una guida turistica abbiamo potuto vedere le principali attrazioni della città, come la porta di Brandeburgo, il vecchio parlamento e camminare sul percorso del famoso muro di Berlino. La giornata del 4/6 è stata tutta concentrata sull’avvenimento sportivo della gita. Era infatti programmata la partita a calcio tra la “Pol.Piccinini” e la “Lupo Martini”, squadra di calcio composta da emigranti italiani, quasi tutti di origine calabrese, che risiedono a Wolfsburg da oltre 40 anni, e che festeggeranno il prossimo anno il 50° anniversario della loro fondazione. Alla presenza del Console Italiano, Sig Francesco Lo Iudice che ha tenuto un discorso improntato sulla sportività e l’amicizia e dopo lo scambio di doni, prodotti tipici emiliani, gagliardetti ed altro, ha avuto inizio la partita di calcio. Tralasciando l’aspetto tecnico, l’aspetto fisico e qualsiasi altro aspetto calcistico si può dire che la partita è finita in parità, 3 a 3.Dopo un primo tempo finito 3 a 0 per i “Tedeschi” si è assistito ad una ripresa “dominata” sotto l’aspetto fisico dalla Pol.Piccinini, che rimontava, grazie anche ad un paio di rigori “dubbi”, ed addirittura rischiava di vincere la partita. Nota di merito all’intramontabile Vioni, autore di una doppietta e di un rigore fallito, volutamente tirato sul palo. Alla fine tutti felici e contenti, soprattutto per la grigliata offerta dai ns. Conterranei, dove la birra è stata versata a fiumi. Una vera giornata di sport all’insegna della fraternità e dell’amicizia. Nella serata si è ripartiti alla volta dell’Italia, dove si è arrivati nella mattinata successiva. Questo è tutto, al prossimo viaggio.

Polisportiva Piccinini Travel.