EUROPA: RIGURGITO DI NAZIONALISMI

Unione-EuropeaCaro direttore, c’è da rimanere esterrefatti per l’opera di demolizione che è stata effettuata da molte parti nei riguardi dell’Europa Unita prima del voto e che prosegue tuttora. Possibile che nessuno possa porre un freno alle farneticanti esternazioni politiche, volte a distruggere l’immagine dell’euro e dell’Unione Europea? C’è un pauroso rigurgito di nazionalismi e persino di campanilismi (vedi “secessione” veneta…). Si vorrebbe retrocedere, calpestare anni di storia, distruggere il paziente lavoro di statisti illuminati, di uomini politici lungimiranti che si sono adoperati per assemblare questo eterogeneo ma prezioso mosaico di Stati, che uscivano sconvolti da guerre rovinose e insulse. Stati differenti fra loro, ricchi di un passato di cultura e di eventi diversi che potrebbero progredire ancor di più se solo rinunciassero in parte ad egoismi ed ambizioni egemoniche. Avremmo bisogno di un progresso civile e sociale, verso una società più agile, cosmopolita e aperta a cui aspirano i nostri giovani, avviati a vivere in un mondo di maggiore mobilità nel campo del lavoro e delle relazioni sociali. Serve una campagna a favore dell’Europa, contro l’atteggiamento retrogrado di molti “politici” che possono condizionare e trascinare diverse persone, per incompetenza e ignoranza, sulla scia delle loro opinioni. Il progresso non è mai un ritorno al passato ma una coraggiosa e responsabile proiezione verso il futuro.

Cordialità
Paolo Pagliani

VIENI A TROVARMI TI ASPETTA UN'ESTATE DI OCCASIONI.

VIENI A TROVARMI TI ASPETTA UN’ESTATE DI OCCASIONI.

Domenica tutti in Chiesa

E’ stata firmata oggi dal Sindaco Daoli l’ordinanza per revocare l’inagibilità alla Collegiata di Santo Stefano, precedentemente emessa a seguito degli eventi sismici del maggio e giugno scorso.
Nella principale Chiesa di Novellara, dichiarata inagibile dai Vigili del Fuoco lo scorso 20 giugno è stato necessario intervenire per sistemare degli intonaci distaccati e pericolanti. Ora che tutti gli interventi sono stati eseguiti dall’ing. Luca Speroncini, incaricato della Curia, sarà possibile riprendere regolarmente lo svolgimento delle messe fin’ora celebrate nel salone parrocchiale. La prima celebrazione in Collegiata si svolgerà con la messa festiva di sabato 15 settembre alle 19.00.

P.S.
Quanta fatica e quante difficoltà a parlare di Dio, ad esprimere la gioia e la speranza che vengono dalla fede. 

Don Carlo