Parco Augusto Daolio: ultimata la pista da cross per biciclette ora si stanno realizzano di nuovi percorsi ciclo-pedonali

Questo slideshow richiede JavaScript.

Procedono speditamente i lavori di riqualificazione del parco Augusto Daolio attuati grazie ad un percorso di progettazione partecipata iniziato nella precedente legislatura in collaborazione con i ragazzi delle scuole medie Lelio Orsi.
Il secondo e ultimo stralcio lavori completerà i primi 300 metri di viali ciclopedonali realizzati nel 2011 con ulteriori 1200 metri di viali in frantumato di pietra, asfalto e autobloccanti. Ogni nuovo tratto sarà dotato di pubblica illuminazione a led – che garantirà maggior efficienza con notevole risparmio energetico – e di opportuni cavidotti per poter successivamente installare telecamere di sorveglianza nei punti critici e più frequentemente soggetti ad atti di vandalismo.
Sono stati il Sindaco Elena Carletti e l’assessore alle opere pubbliche Carlo Veneroni a constatare lo stato lavori, come ad esempio il completamento della nuova e ampia pista per BMX (Bicycle Motocross) ricavata nella zona sud-ovest per arricchire le attività ludiche di bambini e ragazzi di Novellara, e con una doppia piazzetta centrale che con le morbide dune ad anfiteatro e lo scambio libero di libri si propone di incentivare un tema tanto presente nel pensiero di Augusto: l’incontro e la convivialità attraverso lo scambio culturale.
L’ufficio opere pubbliche non è solo concentrato sull’ultimazione del parco urbano” afferma Carlo VeneroniSono previsti entro la fine dell’estate lavori di manutenzione di alcuni tratti di viabilità grazie al rifacimento delle pavimentazioni bitumate, di linee di pubblica illuminazione e della segnaletica orizzontale. Anche la centrale piazza Unità d’Italia sarà oggetto di lavori di manutenzione che riguarderanno la sistemazione del ghiaietto e il rifacimento di porzioni di pavimento in pietra”.

Sara Germani

Per informazioni telefonare al 3333 460 860

Per informazioni telefonare al 3333 460 860

Parco Augusto: un’estate di interventi per concludere il polmone verde della città

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sono iniziati nei giorni scorsi dei lavori di movimentazione terra, per un importo totale di circa 20mila euro, per realizzare la pista bmx (Bicycle Motocross, sport ciclistico molto amato dai più giovani) con dune e percorsi naturali nell’area sud-ovest del Parco Augusto.
Questo sport libero e all’aria aperta rientra, come era stato per lo skate park, nella progettazione partecipata del parco a cura del Comune e del Centro Giovani con le classi della scuola media Lelio Orsi e sarà concluso nel giro di un paio di settimane. A ultimazione di questo intervento sarà possibile avviare il secondo e conclusivo stralcio lavori del Parco Augusto: 250mila euro di interventi per definire tutti i viali ciclopedonali con annessa illuminazione pubblica a led e assi pedonali secondari per permettere a diversi quartieri di Novellara di accedere facilmente all’area verde di circa 60.000 mq.
“Questo secondo stralcio lavori su un’area di 35.000 mq permetterà di definire i servizi e le attrezzature pubbliche di questo importante comparto urbano, ottimizzando i collegamenti ciclo-pedonali con il resto del territorio urbano” afferma l’assessore Carlo Veneroni che ringrazia l’ufficio opere pubbliche per “il puntuale e celere lavoro svolto per definire tutti i percorsi jogging e ciclabili per gli sportivi, ma anche e soprattutto tutti i circuiti per la libera fruizione da parte dei cittadini che potranno raggiungere, attraversando questo spazio verde, il plesso scolastico comprendente materna “Girasole” e nido d’infanzia “Aquilone”, il quartiere Armonia, il quartiere Parco Primavera, l’area Nevè Shalom, e l’area nord”.
Nel dettaglio, i lavori permetteranno di completare l’asse nord-sud – quello che inizia nell’area gioco bimbi e che attraversa il parco fino ad arrivare al quartiere Armonia – e l’asse est-ovest – che inizia in via Nevè Shalom, si collega allo skate park e terminerà in via Nenni – in asfalto e autobloccante e posizionare gli stessi corpi luminosi a led.
Con il completamento delle due direttrici principali che si andranno a congiungere con l’ultimazione dell’anello podistico in frantumato di pietra sarà possibile avviare la progettazione del “teatro verde”, ovvero la piazzetta centrale del parco.
Arredo, funzioni e le opere saranno definite con i famigliari di Augusto Daolio perché soprattutto questa nuova area del parco dovrà rappresentare i valori, le passioni e gli ideali del compianto leader dei Nomadi.
E’ già definita la composizione di questa piazzetta, formata da tre dune di terra, che fungeranno da tribune naturali per la definizione di un nuovo spazio di aggregazione, per poter assistere a piccole rappresentazioni teatrali e culturali e sarà collegata ad un’area più piccola per promuovere la lettura, come il bookcrossing, grazie al progetto avviato dagli studenti del Mario Carrara di Novellara con la prima casetta per lo scambio libero di libri e riviste.
Dopo il primo stralcio lavori con vialetti e illuminazione, l’area gioco con relative panchine, lo skate park e il wi-fi libero, quest’ultimo intervento, che si concluderà alla fine del 2015, permetterà a questo grande spazio verde di essere ancora più fruibile e ampiamente accessibile.

Augusto cantava: “Crescerò…” come il parco che Novellara gli dedica

Con un importo lavori di circa 233mila euro, il Comune sta per ultimare il primo stralcio lavori del parco urbano novellarese.
Augusto Daolio amava e rispettava così tanto la natura che era solito disegnare alberi nei suoi quadri, tutt’oggi una piccola raccolta è esposta nella sala civica comunale. Proprio il rispetto e la valorizzazione degli elementi tipici di un parco sono state le linee guida che l’ufficio opere pubbliche ha seguito nella progettazione del parco a lui dedicato, un polmone verde per la città di oltre 70.000 metri quadri che si prefigge l’obbiettivo di diventare un’oasi naturale in un contesto urbano.
Il progetto complessivo, per quanto semplice ed essenziale nelle sue caratteristiche, è stato diviso in due stralci lavoro, il primo si concluderà entro l’estate, ma già molti cittadini ne stanno apprezzando i primi risultati e lo vivono con grande piacere. Nella lunga “L” che cinge via Nevè Shalom e si affaccia su via Fenoglio e via Petrarca, l’amministrazione comunale insieme al comitato del Parco ha trovato la giusta collocazione dell’area giochi bimbi, uno spazio reso ancora più fruibile dal posizionamento di alcune panchine/tronco che donano all’area un aspetto alquanto naturale. Già molto utilizzato dagli sportivi il vialetto pedonale che compone solo una parte del percorso che circonderà ad anello tutta l’area del parco, per una lunghezza di oltre 700 metri. In estate, inoltre, inizieranno anche gli interventi per ultimare i due percorsi che collegheranno il parco con le principali vie di sbocco ai quartieri limitrofi.
Partiranno entro aprile anche i lavori per la realizzazione dello skate park, una struttura ricreativa richiesta già ai tempi del Bilancio Partecipativo da un gruppo di appassionati ragazzi che successivamente si sono resi disponibili ad affrontare insieme all’ufficio tecnico la reale progettazione e scelta dei materiali. Gli stessi ragazzi si sono fatti carico di sovraintendere al controllo per il corretto utilizzo di questo impianto. La struttura, costruita con calcestruzzo armato in opera, si sviluppa su 4 livelli differenti garantendone l’uso anche da parte di chi usa roller o pattini e sarà protetta nell’impatto acustico da una duna e siepi.
Su tutta l’area dominano alberi e siepi autoctone messe a dimora grazie ad un accordo con S.A.BA.R. che si è fatta carico degli oltre cento alberi presenti nel parco e nel prossimo autunno si prevede di piantumare altri arbusti.

TECNOVE SRL DONA 10 PIANTE AL PARCO “DON SECONDO DEL BUE”

Si è conclusa nei giorni scorsi la piantumazione di dieci nuovi alberi autoctoni e la posa di una nuova panchina all’interno del parco “Don Secondo Del Bue”, l’area verde adiacente al Santuario della Beata Vergine Della Fossetta. A donarli, in accordo con l’Amministrazione Comunale, l’azienda metalmeccanica Tecnove di Novellara.
“Questo intervento”, spiega il Presidente Alberto Lombardini, è nato dalla volontà di fare qualcosa di utile e piacevole per la comunità. La scelta è caduta in modo spontaneo e naturale sulla zona adiacente la chiesa della Fossetta, dedicata alla memoria di Don Secondo, che tanto fece per Novellara e che la cittadinanza ancora ricorda con molto affetto. Abbiamo voluto contribuire a riqualificare il parco e creare un ambiente piacevole, ombreggiato, in cui le persone, gli anziani in particolare, possano sostare, chiacchierare, godersi un po’ di tranquillità.
Essendo inoltre l’azienda certificata ISO 14001, abbiamo ritenuto che questo particolare dono fosse un segnale coerente e concreto di quella sensibilità ambientale che non deve essere confinata tra le mura aziendali, ma che, possibilmente, deve diventare in generale uno stile di vita”.