Appuntamenti del fine settimana a Novellara

calendarEcco come poter trascorrere il proprio tempo libero nel fine settimana a Novellara.

Mercatino a Km Zero: Come ogni venerdì pomeriggio le aziende agricole locale si danno appuntamento lungo al portico del Borgonouvo, in pieno centro storico a Novellara, per vendere frutta, verdura e fiori di stagione (dalle ore 16.30 alle 19.30 circa).

Ecomondo in biblioteca – Sabato 20 aprile alle ore 16.00 ultimo incontro della rassegna Ecomondo a cura di Coop e promossa dalla Biblioteca comunale. Alle ore 16.00 presso la biblioteca si svolge la narrazione e laboratorio su “Storie e ricette sconosciute di erbe profumate” per bambini dai 5 ai 10 anni. Prenotazione obbligatoria 0522-655419.

In lambrusco veritas – Sabato 20 aprile alle ore 17.00 presso la Cantina Vezzola (strada Provinciale Sud, 153 a Santa Maria della Fossa) Rita Paparella presenta il suo libro, edito da Albatros Il Filo”, “In Lambrusco Veritas – I delitti della Fossa”. L’autrice sarà accompagnata nella presentazione dal giornalista di Tele Reggio. Oltre al libro verranno presentate alcune nuove etichette di vino Lambrusco della Cantina Vezzola, già presentate al Vinitaly. Seguirà aperitivo offerto dalla cantina.

Mostra sul Teatro – Prosegue la mostra presso la sala espositiva del Museo Gonzaga “Dal progetto all’Opera – I 150 anni del Teatro di Novellara” in occasione dell’ Open Day dei Teatri Storici, un’iniziativa promossa dall’Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali della Regione Emilia Romagna (IBC) volta a diffondere e far conoscere i teatri più antichi del nostro territorio. Nella mostra sono esposti per la prima volta  alcuni progetti originali di Antonio Tegani, alcuni bozzetti di decorazione di Cesare Cervi e di Ignazio Vergagnini e alcuni interessanti documenti conservati nell’archivio storico. Domenica 21 sarà aperta dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30

Nessuno escluso – Dopo il colorato corteo di sabato scorso, domenica 21 aprile presso la Sala Papa Giovanni Paolo II (Via Borsellino, 7) dalle 16.30 ci sarà la condivisione della festa del Vaisakhi promossa dal progetto Nessuno Escluso. Canti e balli tradizionali e riflessioni sul significato di questa festa sacra saranno gli elementi centrali del programma.

A teatro con Panico di Basso Livello – Domenica 21 aprile alle ore 21 NoveTeatro in collaborazione con Gaiety School of Acting – Accademia Nazionale dell’Irlanda, presentano la commedia: “Panico, di basso livello” – Da Low level panic di Claire McIntyre, per la prima volta tradotta in lingua italiana da Carolina Migli Bateson. Regia di John Paul Delaney e Domenico Ammendola. Dopo il successo di Shakerate! di marzo 2012 NoveTeatro porta avanti il progetto sulla drammaturgia contemporanea anglosassone di testi mai tradotti e rappresentati in Italia. Intero 15 euro – Ridotto 13 euro (under 25 – over 65) – Soci Coop, Soci NoveTeatro, titolari Carta Giovani 8 euro. Prenotazioni e prevendita biglietti c/o Biblioteca 0522655419.

Sottoscrizione Portico FACEBOOK

A Novellara la comunità Sikh celebra l’arrivo della primavera

vaisakhi 2010

Come ogni anno, la comunità Sikh si prepara a celebrare l’arrivo della primavera. Dall’India alla Gran Bretagna e dal Canada all’Italia, i colori, i canti, la gioia di una festa esuberante riempiono le strade delle città che hanno la fortuna di ospitare questo importante avvenimento.
Novellara, sede del tempio Sikh più grande d’Italia, celebra la ricorrenza Domenica 21 Aprile, presso la sala Papa Giovanni Paolo II, Galleria Slanzi, dalle 16,00 alle 18,30.
La cittadinanza tutta è invitata a condividere questo momento di conoscenza reciproca. Tra i numerosi interventi che si susseguiranno sul palco: canti, spettacoli di danze bhangra, videodocumentari, presentazione di libri…
L’iniziativa è ormai un appuntamento classico del progetto Nessuno Escluso,  il progetto di valorizzazione delle diversità che da quest’anno è  coordinato dall’associazione di promozione sociale La FiUmana, culture in piena.
La visita gratuita al Gurdwara (il Tempio Sikh, in via Bandini 7) sarà possibile a partire dalle 14,30, su prenotazione all’indirizzo  EMAIL.
Si ricorda inoltre che Sabato 13  Aprile dalle ore 14:00 con partenza dal tempio Sikh si terrà l’ormai consueto corteo liturgico con sosta davanti alla Rocca dei Gonzaga (P.le Marconi) per terminare al campo sportivo di Via Indipendenza.

Cittadinanza onoraria ai minori figli di migranti nati in Italia

Con il solo voto favorevole di “Uniti di Novellara”, “Sinistra per Novellara” è stata approvata nella seduta di ieri sera, in occasione della Giornata Mondiale dell’Infanzia (istituita dall’ONU nel 1989), la proposta presentata dal gruppo di maggioranza di conferire la cittadinanza simbolica ai minori figli di migranti nati in Italia e residenti a Novellara.
Un percorso, come ricordato dal Sindaco Raul Daoli avviato non dal Comune di Novellara ma bensì dalla Regione ed ANCI Emilia Romagna, nonché da associazioni ed organizzazioni sindacali con la campagna “L’Italia sono anch’io”. Il primo cittadino, facendo proprie le parole del Presidente Napolitano e del Presidente dell’UNICEF, ha voluto sottolineare il potenziale simbolico nel conferire la cittadinanza a questi minori e l’importanza che il Consiglio Comunale ha nel lanciare questo messaggio concreto alla comunità novellarese.
Da tempo l’amministrazione comunale organizza iniziative di conoscenza e d’incontro tra le principali comunità presenti sul territorio con il “Progetto Nessuno Escluso”: un modo per far festa, ma anche ribadire i diritti delle donne e dei minori. Per rafforzare l’assunzione di questi valori e doveri il Consiglio Comunale il 29 luglio 2011 ha approvato la “Carta dei Valori della cittadinanza e dell’integrazione”. Il documento da quel momento viene consegnato a tutti i nuovi cittadini migranti residenti a Novellara ed a tutti i nuovi cittadini italiani durante il giuramento per la cittadinanza, insieme alla Costituzione ed alla bandiera italiana.
Nella stessa seduta è stata approvata la “Carta per le pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro” lanciata in Italia nel 2009.

 

CAPODANNO CINESE 2012

Questo slideshow richiede JavaScript.


Domenica 22 gennaio si celebra l’anno del Drago
tra parate e animazioni per i più piccoli

Pochi giorni ancora e la comunità cinese, ma non solo, saluterà il difficile anno del coniglio e festeggerà domenica 22 gennaio alle ore 15.00 l’arrivo dell’anno del drago, quello che secondo le più antiche e radicate credenze popolari, è il segno per eccellenza del buon auspicio per la vita futura.
Questa festa, la più importante in assoluto per la comunità cinese che si conferma al primo posto a Novellara per numero di residenti (673 contro 535 della comunità indiana e 421 per quella pakistana – dati a fine anno) è diventata negli anni un appuntamento tra i più seguiti ed apprezzati del Progetto Nessuno Escluso sulle feste condivise, per le colorate animazioni e parate.
Non può mancare per questi festeggiamenti la sfilata del dragone per le vie del centro storico con partenza e arrivo alla Sala Polivalente “I Nomadi” di via Falcone. Alle ore 16.00 si prosegue con il racconto della favola del Drago con animazione del maestro d’arti marziali Tu Loss e dei suoi giovani allievi. Una serie di animazioni per i più piccoli e ricco buffet per tutti allieteranno i partecipanti.

In conclusione, per condividere ed aprirsi alle differenti culture e tradizioni, l’amministrazione comunale, la parrocchia ed i rappresentanti delle principali comunità presenti a Novellara (cinese, marocchina, pakistana, turca, indiana e dell’est Europa) porteranno i loro saluti.

L’iniziativa è organizzata grazie al contributo di: Tutto casa di Novellara e alle numerose associazioni locali (gruppo Arginone, C.T.9 e CRI Novellara)