Gli appuntamenti di domenica 23 dicembre a Novellara

immagineaspAl mattino il Comune organizza il mercato straordinario, mentre nel pomeriggio gli zampognari, truccabimbi e animazioni con micro magie faranno compagnia ai più piccoli in diversi punti del centro storico. Tutto il pomeriggio “Un dolce per tutti”.
Al Teatro Franco Tagliavini prosegue la rassegna “Cinema in Rocca” con il film d’animazione “Ribelle” alle ore 15.00 con replica alle 17.00.

Mueso Gonzaga – Come tutte le domeniche il Museo Gonzaga è aperto alle visite dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30. Il Museo, insignito dall’IBC del marchio di Museo di Qualità ospita affreschi del XIII e del XVI secolo, opere di Lelio Orsi, sale affrescate, quadri provenienti dalla chiesa dei cappuccini e una collezione di vasi da farmacia tra le piu’ importanti in Europa.

Fino al 6 gennaio presso la Spezieria dei Gesuiti in viale Roma gli scultori Avio De Lorenzo espongono le loro opere lignee nella mostra dal titolo “Dal legno: emozioni d’arte”. La mostra è aperta tutti i fine settimana e lunedì 24 e martedì 26 dicembre (ore 10,00 – 12,30 / 15,00 – 18,30), tutti i giovedì (10,00 – 12,30) e martedì 1 gennaio ore 15,00 – 18,30 – ingresso libero.

Prosegue fino al 7 gennaio la mostra collettiva d’arte a cura del Club delle arti reggiane e Pro Loco presso la sala Polivalente “I Nomadi” in Via Falcone.
La mostra, inaugurata alla presenza dell’assessore alla cultura Paolo Santachiara, è ormai giunta alla sesta edizione, raccogliendo le opere di una settantina di pittori, scultori, artisti del legno, ceramica e scalpello del reggiano. L’ingresso alla mostra è libero nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì ore 10.00 – 12.30 e 14.30 – 19.00, mentre nei festivi e prefestivi l’orario è continuato.

Appuntamenti a Novellara

Ecco tutti gli appuntamenti del fine settimana a Novellara:

Sabato 22 dicembre

Paolo Santachiara

Paolo Santachiara

Inaugura sabato 22 dicembre alla ore 11.30 alla presenza dell’assessore alla cultura Paolo Santachiara la mostra collettiva d’arte a cura del Club delle arti reggiane e Pro Loco presso la sala Polivalente “I Nomadi” in Via Falcone. La mostra, che resterà aperta fino al 7 gennaio, è ormai un appuntamento unico nel territorio e sempre più qualificato perché in grado di raccoglie le migliori opere di pittori, scultori, artisti del legno, ceramica e scalpello del reggiano. L’ingresso alla mostra è libero nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì ore 10.00 – 12.30 e 14.30 – 19.00, mentre nei festivi e prefestivi l’orario è continuato.

Chocolate02Nel pomeriggio, a partire dalle ore 16.00 in Sala Palatucci (Galleria di Piazza Unità d’Italia) animatrici leggono storie sul cioccolato e organizzano un laboratorio creativo per costruire cartoline natalizie “CioccoCrea”. Lungo i portici del centro si svolge il mercatino degli hobbisti.

Domenica 23 dicembre
Ribelle_The_Brave_chioma_rosso_riccia_fluenteAl mattino il Comune organizza il mercato straordinario, mentre nel pomeriggio gli zampognari, truccabimbi e animazioni con micro magie faranno compagnia ai più piccoli in diversi punti del centro storico. Tutto il pomeriggio “Un dolce per tutti”.
Al Teatro Franco Tagliavini prosegue la rassegna “Cinema in Rocca” con il film d’animazione “Ribelle” alle ore 15.00 con replica alle 17.00.

vasi_708Mueso Gonzaga – Come tutte le domeniche il Museo Gonzaga è aperto alle visite dalle ore 10.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.30. Il Museo, insignito dall’IBC del marchio di Museo di Qualità ospita affreschi del XIII e del XVI secolo, opere di Lelio Orsi, sale affrescate, quadri provenienti dalla chiesa dei cappuccini e una collezione di vasi da farmacia tra le piu’ importanti in Europa.

avio04hFino al 6 gennaio presso la Spezieria dei Gesuiti in viale Roma gli scultori Avio De Lorenzo espongono le loro opere lignee nella mostra dal titolo “La legna emozioni d’arte”. La mostra è aperta tutti i fine settimana e lunedì 24 e martedì 26 dicembre (ore 10,00 – 12,30 / 15,00 – 18,30), tutti i giovedì (10,00 – 12,30) e martedì 1 gennaio ore 15,00 – 18,30 – ingresso libero.

Ciceroni al Museo

CF030362

Per il terzo anno consecutivo si è ripetuta ieri l’iniziativa “Ciceroni al Museo” che vede coinvolte le classi 5e delle scuole elementari di Novellara. Al Museo Gonzaga, dalle ore 10.00 alle 12.30 alcuni bambini delle classi 5 A e 5 B hanno fatto da guide illustrando ai presenti il percorso museale.
Superata l’emozione iniziale, i “ciceroni” si sono poi – molto velocemente – calati nella parte, con la soddisfazione, per una volta, di poter insegnare ai “grandi”.
L’esperienza, portata avanti dalla direttrice del Museo Dott.ssa Elena Ghidini, insieme ad insegnanti della scuola, serve ad avvicinare i bambini all’istituzione museale, a far conoscere loro la storia di Novellara e, didatticamente, ad “invertire i ruoli”.
L’iniziativa si ripete due volte all’anno e in occasione di particolari eventi.
Il prossimo appuntamento è fissato a Maggio, in occasione della Fiera di San Cassiano.

Fiera San Cassiano: dal 28 aprile al 6 maggio Novellara è in festa

Otto giorni di divertimento con: spazi commerciali per ottimi acquisti, luna park per i più piccoli e in Rocca si punta sull’arte e la cultura

Clicca per ingrandire

Da sabato 28 aprile a domenica 6 maggio Novellara festeggia il suo Santo patrono con la Fiera di San Cassiano. Oltre un’ottantina di stand commerciali e la mostra mercato “Genius & Food” a cura di Pro Loco con spazi dedicati alla gastronomia, all’artigianato artistico, alle auto ed al verde. Per i più piccoli immancabile luna park (attivo per tutta la durata della fiera) e per gli amanti dell’arte e della cultura sono previste mostre e visite guidate alla scoperta dei tesori della Rocca dei Gonzaga.

Le mostre – Da segnalare la mostra di Roberto Ghisi nella Spezieria dei Gesuiti (aperta il 29 aprile, 1-4-5-6 maggio dalle ore 10.00-12.30 e 15.00-18.30), pittore novellarese da sempre affascinato dalla natura e dai paesaggi reggiani, con particolare predilezione per il fiume Po, per i canali e le campagne nello scorrere delle stagioni.  Giovanni Parmiggiani, meglio conosciuto come Ural dai cittadini novellaresi espone nella sala espositiva del Museo alcune sue opere astratte.

Nell’atrio del Teatro si potranno ammirare i pregiati lavori di ricamo eseguiti dal corso del Circolo Ricreativo novellarese (aperta il 29 aprile, 1-4-5-6 maggio dalle ore 10.00-12.30 e 15.00-21.00). Nelle sale del Museo Gonzaga sarà infine esposta la raccolta dei disegni realizzati con varie tecniche dai ragazzi della scuola media L. Orsi durante i laboratori didattici (aperta il 29 aprile, 1-4-6-13 maggio dalle ore 10.00-12.30 e 15.00-18.30).

Animazioni e divertimento – Non mancheranno le animazioni ed il divertimento. Si inizia subito dall’inaugurazione di domenica 29 aprile con partenza da Viale Roma alle ore 10.00 dove Sindaco e amministratori saluteranno gli espositori accompagnati dalla musica festante della Banda di Bagnolo in Piano. Sabato 5 maggio la fiera si svolgerà a tempo di hip hop con uno spettacolo di danza tipicamente urbana a cura della Palestra New Fitness alle ore 17.00 in cortile della Rocca.

Alla scoperta degli spazi culturali più pregiati della Rocca – Domenica 29 aprile, martedì 1 e domenica 6 maggio in Rocca sarà possibile visitare l’Acetaia Comunale ed il Museo Gonzaga (ore 10.00-12.30 e 15.00-18.30).

L’Acetaia comunale si trova nel sottotetto dell’ala est adiacente al Teatro della Rocca dei Gonzaga. Il prezioso aceto riposa in due batterie di botticelle marchiate a fuoco con lo stemma a cinque punte della città di Novellara. I volontari saranno a disposizione per illustrare le varie tecniche e procedure per realizzare un ottimo aceto balsamico.

Il Museo Gonzaga si sviluppa in quello che era l’antico appartamento nobiliare cinquecentesco della famiglia Gonzaga dove trovano piena collocazione i reperti più antichi  (due antiche teste romane e monete romane risalenti al I secolo d.C e da affreschi romanico-bizantini del 1280) e una ricca collezione di dipinti e affreschi dell’artista di corte Lelio Orsi, tra cui spicca il famoso dipinto su tavola rappresentante un’”Annunciazione”. Completano il percorso museale una fra le più ricche collezioni di vasi da farmacia dei Gesuiti, arazzi di manifattura fiorentina, ritratti di famiglia, alberi genealogici e antiche mappe del territorio.

In più domenica 6 maggio in occasione della Settimana della didattica in Archivio sarà possibile partecipare ad una “Passeggiata tra le carte” con visita guidata tra i documenti e preziose mappe e carte conservate in Archivio Storico.

Mercatino dell’antiquariato e delle cose antiche – domenica 6 maggio in via De Amicis e in via Da Capua tradizionale mercatino dell’antiquariato dove pezzi d’antiquariato, collezionismo e modernariato fanno belle mostra sui numerosi banchetti espositivi.

Per info sul programma  www.comune.novellara.re.it

Presentata la nuova guida di Novellara e il suo museo

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tanti appassionati dell’arte e della storia della città di Novellara non hanno voluto mancare sabato 25 giugno nella sala civica della Rocca di Novellara alla presentazione della guida “ Novellara e il suo Museo” di Vittorio Ariosi ed Elena Ghidini. La guida è stata voluta dall’Amministrazione comunale ed è stata finanziata con il contributo della Fondazione Manodori.

Al tavolo dei relatori erano seduti l’Assessore alla Cultura Paolo  Santachiara, l’Architetto Maria Cristina Costa, Vittorio Ariosi, la direttrice del Museo Gonzaga Elena Ghidini e la Prof.ssa Maria Rosa Villani che ha donato al Museo tre preziosi vetri antichi che sono stati esposti all’interno del percorso espositivo del Museo Gonzaga andando ad impreziosire la sala delle ceramiche della spezieria dei Gesuiti.

L’architetto Maria Cristina Costa ha presentato la guida ed ha tracciato un profilo della Prof.ssa Villani che è stata la prima a scrivere una tesi su Lelio Orsi. L’incontro è poi proseguito in Museo dove i presenti hanno potuto ammirare la donazione.

La guida è in vendita in Museo al costo di € 3,00.

Nuova guida di Novellara e il suo museo

“NOVELLARA E IL SUO MUSEO”, questo è il titolo della guida curata da Vittorio Ariosi ed Elena Ghidini, che verrà presentata sabato 25 giugno alle ore 17.45 nella Rocca dei Gonzaga di Novellara
La nuova pubblicazione, voluta dal Comune e realizzata con il contributo della Fondazione Manodori, ripercorre, con notizie essenziali, le tappe della storia di Novellara e, in particolare, il percorso museale, ricco di preziose testimonianze storico artistiche.
Parteciperà all’iniziativa l’Architetto Maria Cristina Costa che presenterà, a seguire, anche la donazione di tre vetri antichi fatta al Museo dalla Sig.ra Maria Rosa Villani.
A tutti i partecipanti sarà consegnata una copia della guida.

Ecco come passare una bella giornata a corte

Il primo maggio sarà una giornata da non dimenticare per Novellara. Ci farà visita Alfonso I Gonzaga con la sua consorte donna Costanza e la loro numerosa e fastosa Corte. Alle ore 10.00 del mattino la Corte gonzaghesca ha già confermato la loro presenza per l’inaugurazione della manifestazione insieme al Sindaco Raul Daoli in viale Roma. Dopo il taglio del nastro vi sarà un susseguirsi per tutta la giornata di passeggiate sotto ai portici e in Rocca, e magari Lelio Orsi, il famoso artista di corte, tornerà ad incuriosire i visitatori di quello che nel Cinquecento era il fastoso appartamento dei Gonzaga, ora sede del Museo.
Cuore della kermesse sarà il cortile della Rocca dove per l’intera giornata grandi e piccini potranno divertisti con giochi antichi: dal tiro alla fune alla corsa con i cavalli di legno o con i sacchi, dai birilli ai cerchi, dalla settimana al biribissi. Tante le associazioni che hanno dato la loro disponibilità per curare e arricchire questa festa di corte. La Novellara sportiva e anche la sua squadra femminile promuovono nel giardino interno della Rocca un torneo di palla di pezza (ore 10.30 e 11.30), mentre per l’intera giornata gli Arcieri dell’Ortica, in costumi storici si renderanno disponibili a prove gratuite di tiro con l’arco. Non mancheranno scene di vita più godereccia e popolana, grazie agli agricoltori del mercato contadino che proporranno un mercato d’altri tempi e all’allestimento dell’antica Osteria del Moro, famosa locanda dove alloggiò Napoleone nel 1796 e che per l’occasione ospiterà il tradizionale Filòs del Telefono Amico.

Il programma:
Una Giornata a corte
Rievocazione storica con sfilata per le vie del centro, spettacoli, giochi e cucina antica
A cura delle associazioni di volontariato locali

ore 10.30 – Calcio maschile con palla di pezza

ore 11.30 – Calcio femminile con palla di pezza

ore 12.00 – Apertura stand gastronomici dell’Osteria del Moro con prodotti tipici locali di una volta

dalle ore 14.00 – Giochi antichi: tiro alla fune, cavalli di legno, birilli, cerchi, la settimana, corsa con i sacchi, biribissi

ore 15.00 Filòs del Telefono amico all’Osteria del Moro

ore 10.00 – 19.00
Mercatino straordinario degli agricoltori
Prove gratuite di tiro con l’arco a cura degli Arcieri dell’Ortica
Bancarella di beneficienza del Telefono Amico
Pesca a sorpresa

P.S.
Se hai un minuto, fammi sapere se l’articolo ti è piaciuto lasciandomi
un commento. Sarò più che felice di risponderti.