A Parigi in vista dei campionati d’Europa Juniore

Judo: Ramoascaj e Aldini a Parigi
al centro olimpico ad allenarsi
con gli olimpionici di Londra

 Arriviamo a Parigi l’8 luglio. È imminente la convocazione di Igli per i campionati d’europa juniores di judo che si terranno in Croazia il 21 Luglio. Decidiamo di non perdere tempo e di cominciare la preparazione di una gara che potrebbe risultare decisiva per il futuro sportivo del nostro atleta con la nazionale del suo paese: l’Albania. Arriviamo all’institute du Judo vero tempio del judo mondiale: 1600 mq di tatami, la più grossa palestra del mondo. Ci registriamo con le nostre Jumas Card necessarie per accedere all’attività internazionale (a Reggio Emilia siamo solo io e Igli a possederle) e ci avviamo verso il tatami per partecipare all’attività Judo d’été che vede coinvolti judoka provenienti da tutte le parti del mondo.  Ci accoglie subito Cristian Vauchon grande campione francese e allenatore del pluricampione del mondo francese Teddy Riner e ci mette subito a lavorare. A me vengono dati una serie di metodi di allenamento sia per la squadra che per gli europei di Igli il quale viene subito messo ad allenarsi con gli olimpionici e gli atleti ad alto livello. Come sono stati questi olimpionici provenienti da Arabia saudita, Egitto, Marocco, Algeria, Tunisia, Francia, Haiti, Venezuela e Cuba? Semplicemente persone meravigliose. Io ho avuto l’onore di condurre la prima parte dell’allenamento di questi campioni in un paio di occasioni, un’esperienza unica, con i complimenti di tutto lo staff della FFJDA (le federazione francese del judo). Umiltà, determinazione e consci tutti di volere un’unica cosa migliorare se stessi per potere essere campioni nello sport e nella vita. 12 allenamenti in 12 giorni con qualche pausa per vedere il Louvre, Notre dame e le Quai d’orsay e le feste per il 14 luglio e soprattutto tante amicizie nate non importa se neri bianchi o gialli, cristiani, musulmani o buddisti; il rispetto dell’altro prevaleva su qualsiasi diversità che non veniva vista non con sospetto ma come ricchezza. L’ultimo allenamento è stato venerdì 20 luglio con evidente commozione al momento dei saluti consci, di ritornare in Italia molto più ricchi sia dal punto di vista sportivo sia io e Igli e sia dal punto di vista umano!!!

Andrea Aldini

Nella foto la preparazione di Igli per i campionati d’europa juniores