Il Portico n.309 MARZO 2014

“Luci e magie di Natale”

Natale-001

“Luci e magie di Natale” continua ad animare il centro storico novellarese con proposte culturali, ricreative e commerciali.

Domenica 15 il comitato turistico novellarese CT9 invade la piazza con i propri forni a legna, pronti a sfornare del fragrante pane caldo nella mattinata ed a proporre un laboratorio “Crea il tuo pane” nel pomeriggio. Sempre nel pomeriggio, per allietare lo shopping pre-natalizio numerosi punti musica animeranno le vie del centro storico. Alle ore 16.00 le famiglie tornano a teatro con la classica e apprezzata rassegna a cura dell’associazione Mirart “Di domenica in domenica” che per l’occasione propone una delle fiabe più amate “Biancaneve” della Compagnia La Baracca (ingresso per bambini fino ai 12 anni 3.00 euro, per adulti 4.00 euro). Intanto, sono in corso le prenotazioni per i laboratori e lettura animate gratuite a cura di Arteingioco di Reggio Emilia e promosse dall’associazione di commercianti Novellaraviva del prossimo fine settimana (21 e 22 dicembre). Per ogni turno la disponibilità massima è di 15 bambini. La prenotazione deve essere fatta inviando un sms al 340-2570241.

Sempre domenica 15 dicembre è in programma l’ultimo appuntamento dell’anno con il progetto Nessuno Escluso avviato dall’amministrazione comunale. Alle ore 17.00 nella Sala Papa Giovanni Paolo II – Galleria Slanzi, 6 la comunità cattolica, sikh, islamica, indù e ortodossa celebrano insieme la XII giornata del dialogo cristiano-islamico-sikh-indù. “Accoglienza. Dall’oltremare alla porta a fianco” è il tema di discussione e condivisione dei rappresentanti delle diverse comunità. Interverranno Michele Dotti, esperto di dialogo interreligioso, il Gruppo Giovani “I colori del vento”, Don Carlo Fantini, Parrocchia di Novellara; Padre Ghenadie, Comunità Ortodossa; Esra Gurbuz – Comunità islamica; Satinder Singh, Gurdwara Singh Sabha – Comunità Sikh; Alka Saini, Vaishno Mata Mandir – Comunità indù.

Tutto il programma su www.comunedinovellara.gov.it

Natale-002

Encomio alle vigilesse

Il Vice Sindaco Barbara Cantarelli con il Sindaco di Bagnolo per l’encomio alle agenti Elena Rossi e Ramona Pergetti della Polizia Municipale Bassa Reggiana.

Un’azione coraggiosa di due donne, due agenti della polizia municipale che non hanno esitato a gettarsi in acqua nel tentativo di salvare un’automobilista finito nel canale di bonifica a Bagnolo. Paola Casali sindaco di Bagnolo ha conferito un encomio d’onore alle due vigilasse Elena Rossi e Ramona Pergetti.

 

Giornate Europee del Patrimonio 2012: visite guidate alla Rocca, in Archivio ed apertura straordinaria del Casino di Sopra

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come di consueto, Novellara aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio 2012 che avranno luogo nel nostro Paese il 29 e il 30 settembre, con lo slogan, ormai consolidato: “L’Italia tesoro d’Europa”.
Per l’occasione Novellara ha organizzato delle visite guidate gratuite sia sabato 29 che domenica 30 settembre alla Rocca dei Gonzaga e all’Archivio Storico dalle ore 15.00 alle 18.30.
A queste iniziative si aggiunge la straordinaria possibilità di visitare domenica 30 settembre dalle ore 15.00 alle 18.30 il Casino di Sopra (Casino Bell’Aria) normalmente chiuso perché di proprietà privata, con possibilità alle ore 15.00 di partecipare alla visita guidata dal dott. Fabbrici.
Il Casino di Sopra era una villa di campagna, luogo si svago, rappresentanza e centro di produzione agricola eretta nel 1541 per volontà di Costanza da Correggio (vedova di Alessandro I Gonzaga) e del cognato Giulio Cesare. Nel 1550 la villa diventa di proprietà di Camillo I che, nel 1558, commissiona a Lelio Orsi la decorazione della grande sala centrale: il più vasto ed articolato progetto decorativo dell’artista manierista.
La decorazione era distribuita su quattro pareti e su tre ordini e rappresenta le allegorie della Guerra, della Pace, delle Arti e dell’Agricoltura, fiancheggiate da scene, cariatidi e telamini; con otto divinità e quattro busti monicromi. In seguito strappati dal restauratore Giovanni Rizzoli e divisi in 22 pezzi (nel 1845), sono attualmente esposti presso il Museo Gonzaga dopo che nel 1973 furono riacquistati ad un’asta dallo Stato Italiano. Il Comune ringrazia per la gentile concessione Onlus Casino di Sopra.

 Per maggiori informazioni
www.comune.novellara.re.it

LE PARALIMPIADI DEI VINCENTI

Gentile direttore, enorme è stato il successo che hanno avuto su tutti i media le Paralimpiadi del mese scorso a Londra, solo una voce discorde ed infelice di un grande attore comico (e non solo), ha condannato i Giochi dove gareggiavano atleti danneggiati dalla sfortuna con la motivazione: <<Esaltano la disgrazia>>. Credo che non esista immagine più consolatoria dell’uomo senza gambe che alza la bicicletta, da lui stesso costruita, con la quale ha appena vinto una medaglia d’oro. Sarebbe giusto evitare che le Paralimpiadi, che tutti abbiamo negli occhi passino senza che portiamo alla luce il messaggio che ci fanno fatto intravedere. Mi ha commosso sentire Alex Zanardi, dopo il successo che ha alle spalle molti sacrifici, a proposito di suo figlio 14 anni, di cui ne va fiero. <<Dopo la vittoria mi ha detto: “Papà sono quasi dispiaciuto nel dirti che ti voglio bene adesso, perché sembra che te lo dica nel momento in cui hai fatto una straordinaria figura. Voglio che tu sappia che ti voglio bene perché tu sei mio padre. Punto. Sono molto orgoglioso di essere tuo figlio”>>. Gli atleti delle Paralimpiadi ce l’hanno fatta: sono vincenti. Hanno cercato e trovato gli strumenti per contrastare e superare la sventura. Sono riusciti a farcela  perché la famiglia e gli amici, li hanno aiutati. E’ utopico oggigiorno solo pensare, purtroppo, che dovremmo noi tutti aiutare gli sfortunati. Non c’è solo la lotta contro le ingiustizie sociali, ci si dovrebbe occupare pure contro quelle naturali. La sventura che colpisce un uomo non dovrebbe essere un problema suo, o di sua moglie, o della sua famiglia, ma di tutti; sarebbe il giusto traguardo dell’umanità.

Cordialità
Paolo Pagliani

Tutta la solidarietà di Novellara per l’Italia loves Emilia

Se il concerto “Italia loves Emilia” rimarrà uno tra i concerti live più memorabili ed emozionanti nella storia della musica Italiana lo si deve all’energia ed al coinvolgimento dei 13 big saliti sul palco e di tutto il pubblico protagonista.
Ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza il contributo dei tanti volontari novellaresi che per settimane sono stati impegnati nel rendere l’organizzazione impeccabile.
A tutti loro va il ringraziamento del Sindaco Raul Daoli: “Sono state tantissime le organizzazioni di volontariato novellaresi che si sono rese disponibili per far sì che la logistica, la viabilità e la sicurezza fossero impeccabili per il concertone “Italia loves Emilia”.
E questo loro contributo è stato solo un “piccolo” tassello che va a comporre un grande quadro di solidarietà attivo sin dalle prime ore dopo i tremendi terremoti che hanno colpito l’Emilia nel maggio e giugno scorsi.
Come sempre Novellara è in prima fila quando si tratta di essere solidali ed a loro volenterose e silenziose sentinelle va il mio plauso e stima”.

Domenica 12 febbraio: chiuso il Museo, rinviato il cinema

Viste le abbondanti nevicate ancora in corso
l’Amministrazione avvisa che domani
domenica 12 febbraio
il cinema ragazzi in Teatro è rinviato
a data da destinarsi ed il Museo Gonzaga
rimarrà chiuso tutta la giornata.