Filòs celebrativo per il decennale di Telefono Amico: un convegno, una lotteria e spettacolo per festeggiarlo

libro telefono amico018Un convegno, un libro celebrativo, una lotteria con in palio un quadro di Mario Pavesi e uno spettacolo per festeggiare i dieci anni di Telefono Amico tutto in una giornata: domenica 24 maggio nel Teatro Franco Tagliavini.
Dopo il saluto del Sindaco Elena Carletti sono stati invitati a intervenire medici e psicologi che hanno stretto una forte collaborazione con questo servizio di assistenza agli anziani: il dottor Maurizio Alberti, geriatra responsabile del Centro disturbi cognitivi Ausl di Guastalla, la Responsabile del Millefiori dott.sssa Elisa Paterlini, la psicologa referente per il programma aziendale demenze dell’Ausl di Reggio Emilia dott.ssa Cristina Menozzi e in conclusione l’assessore al Welfare Alessandro Baracchi.
Per mesi che le volontarie del Telefono Amico hanno organizzato questo speciale  Filos celebrativo in collaborazione con il Comune di Novellara, l’Istituzione Millefiori e Auser per ripercorrere con video, foto ed immagini i dieci anni di impegno, di attività e di beneficienza a favore della propria comunità. Beneficienza che non si ferma perché proprio durante l’iniziativa del 24 maggio le volontarie hanno  iniziato a vendere i libri “Dieci anni di Telefono Amico” che ripercorrono tutte le iniziative e progetti realizzati dai volontari ed i biglietti della lotteria con il palio un quadro di Mario Pavesi. Questa lotteria, terminerà il 27 settembre quando sarà sorteggiato numero vincente durante il tradizionale pranzo alla Wilma.  Il ricavato di questa raccolta sosterrà “Dopo di Noi” un progetto del Comune di Novellara per dare supporto a ragazzi diversamente abili ed alle loro famiglie.
Il Vice Sindaco Alessandro Baracchi commenta così il servizio Telefono Amico: “L’amministrazione è orgogliosa di vantare un servizio ad alto valore sociale come quello offerto da Telefono Amico. L’attività dei tanti volontari ha consentito nel tempo di miglorare la vita a tante persone sole o prive di quella componente fondamentale della vita quale “la compagnia”.
Le problematiche dovute all’invecchiamento possono essere notevolmente alleviate qualora la mente sia mantenuta a attiva e allenata, condizione che si può verificare nel rapportarsi quotidiano con le persone. Telefono Amico ha dato grandi risposte in tal senso ed è per questo che l’amministrazione darà tutto il suo sostegno affinchè tale esperienza continui. Invitiamo inoltre tutti coloro che volessero dare una mano a darne comunicazione presso i Servizi Sociali o presso il Circolo Ricreativo Aperto Novellarese; vi è un forte bisogno di volontari che contribuiscano a dare continuità al servizio”.

Biglietto lotteria-019

Prevendita biglietti lotteria presso il Circolo PD in viale Montegrappa, 54

Filòs celebrativo per il decennale di Telefono Amico: un convegno, una lotteria e spettacolo per festeggiarlo

IMG_2501

Un convegno, un libro celebrativo, una lotteria con in palio un quadro di Mario Pavesi e uno spettacolo per festeggiare i dieci anni di Telefono Amico tutto in una giornata: domenica 24 maggio a partire dalle ore 15.00 nel Teatro Franco Tagliavini.
Dopo il saluto del Sindaco Elena Carletti sono stati invitati a intervenire medici e psicologi che hanno stretto una forte collaborazione con questo servizio di assistenza agli anziani: il dottor Maurizio Alberti, geriatra responsabile del Centro disturbi cognitivi Ausl di Guastalla, la Responsabile del Millefiori dott.sssa Elisa Paterlini, la psicologa referente per il programma aziendale demenze dell’Ausl di Reggio Emilia dott.ssa Cristina Menozzi e in conclusione l’assessore al Welfare Alessandro Baracchi.
Il pomeriggio si concluderà con uno spettacolo speciale a cura di Etoile di Reggio Emilia e della volontaria Teresa Rossini che rappresenteranno, recitando, il rapporto che si instaura tra utente e volontario.
Sono mesi che le volontarie del Telefono Amico stanno organizzando questo Filos celebrativo in collaborazione con il Comune di Novellara, l’Istituzione Millefiori e Auser per ripercorrere con video, foto ed immagini i dieci anni di impegno, di attività e di beneficienza a favore della propria comunità.
Telefono Amico è nato nel 2005 a seguito di un’indagine condotta nel 2003 tra gli utenti e le famiglie degli anziani assistiti dall’Istituzione Millefiori dalla quale emergeva un bisogno insoddisfatto di “compagnia” che andava colmato per contrastare la solitudine, fattore determinante per il progressivo decadimento e non autosufficienza della persona anziana. L’obiettivo era quello di offrire una opportunità di ascolto alle persone che pur non avendo particolari problemi, a causa dell’isolamento e della solitudine, rischiavano di diventare “invisibili”. La prima telefonata all’ormai famoso numero 0522 65 38 22 è arrivata il 18 gennaio 2005 e da quel momento, nei successivi otto anni sono state intercettati 120 utenti gestiti da circa 14 volontari opportunamente formati e questo servizio è stato replicato in tantissimi altri comuni.
Il servizio, attivo il martedì e venerdì mattina dalle ore 9.00 alle 12.00 e il giovedì dalle 15.30 alle 18.30 si è poi arricchito di un appuntamento mensile nato proprio dalle esigenze espresse dagli utenti: incontrarsi periodicamente per chiacchierare, per stare insieme, come durante i filòs.
Questi filòs che da sempre richiamano decine di anziani propongono gite, visite guidate, pranzi e attività ricreative sempre diverse con l’unico obiettivo di condividere momenti di amicizia per alleviare le difficoltà. Nel contempo, il ricavato di tutte queste iniziative diventa sostegno per la comunità novellarese: in questi anni sono stati sostenuti progetti scolastici, acquistato materiali per la Casa Protetta e per la Casa di Carità. Durante l’iniziativa del 24 maggio, ad esempio, si inizieranno a vendere i libri “Dieci anni di Telefono Amico” che ripercorrono tutte le iniziative e progetti realizzati ed i biglietti della lotteria con il palio un quadro di Mario Pavesi. Questa lotteria, che porterà per tutt’estate il quadro donato da Pavesi in mostra tra le vetrine del centro storico, terminerà il 29 maggio quando sarà sorteggiato numero vincente durante il tradizionale pranzo alla Wilma. Il ricavato di questa raccolta sosterrà “Dopo di Noi” un progetto del Comune di Novellara per dare supporto a ragazzi diversamente abili ed alle loro famiglie.

Offerte

Telefono amico cerca volontari e volontarie

E’ arrivata l’estate e con lei il gran caldo e la voglia di vacanze. Per i servizi organizzati esclusivamente con l’apporto del volontariato è un periodo un po’ difficile perché le disponibilità si riducono e con esse la garanzia di mantenere inalterati i servizi offerti. La figura del volontario attuale è un pensionato che nella maggior parte dei casi ha ancora coinvolgimenti famigliari importanti (nipoti piccoli o genitori da seguire) e spesso, se si dedica ad attività di volontariato, lo fa spinto da motivazioni forti e non per riempire tempi vuoti. Uno dei servizi che credo sia più generoso in termini di restituzione è telefono amico in quanto essendo basato sul contatto telefonico offre la possibilità di far parlare le persone anziane, e loro dimostrano di apprezzarlo tantissimo e sono sempre molto grati per il tempo che gli viene dedicato. Il servizio è attivo tre giorni alla settimana (martedì e venerdì mattina e giovedì pomeriggio) e durante l’estate è l’unico contatto che viene mantenuto con gli anziani perché il caldo impedisce di organizzare il filos mensile. Questo appuntamento ripartirà in settembre col tradizionale pranzo alla Vilma. Ci piacerebbe che leggendo queste poche righe qualcuno si vedesse bene nel ruolo di volontario di telefono amico e che non aspettasse un momento di più per iniziare la sua avventura. Per diventare volontario di telefono amico occorre rivolgersi ai servizi sociali (tel. 0522654948) oppure direttamente a Telefono Amico al 0522653822

Ecco come passare una bella giornata a corte

Il primo maggio sarà una giornata da non dimenticare per Novellara. Ci farà visita Alfonso I Gonzaga con la sua consorte donna Costanza e la loro numerosa e fastosa Corte. Alle ore 10.00 del mattino la Corte gonzaghesca ha già confermato la loro presenza per l’inaugurazione della manifestazione insieme al Sindaco Raul Daoli in viale Roma. Dopo il taglio del nastro vi sarà un susseguirsi per tutta la giornata di passeggiate sotto ai portici e in Rocca, e magari Lelio Orsi, il famoso artista di corte, tornerà ad incuriosire i visitatori di quello che nel Cinquecento era il fastoso appartamento dei Gonzaga, ora sede del Museo.
Cuore della kermesse sarà il cortile della Rocca dove per l’intera giornata grandi e piccini potranno divertisti con giochi antichi: dal tiro alla fune alla corsa con i cavalli di legno o con i sacchi, dai birilli ai cerchi, dalla settimana al biribissi. Tante le associazioni che hanno dato la loro disponibilità per curare e arricchire questa festa di corte. La Novellara sportiva e anche la sua squadra femminile promuovono nel giardino interno della Rocca un torneo di palla di pezza (ore 10.30 e 11.30), mentre per l’intera giornata gli Arcieri dell’Ortica, in costumi storici si renderanno disponibili a prove gratuite di tiro con l’arco. Non mancheranno scene di vita più godereccia e popolana, grazie agli agricoltori del mercato contadino che proporranno un mercato d’altri tempi e all’allestimento dell’antica Osteria del Moro, famosa locanda dove alloggiò Napoleone nel 1796 e che per l’occasione ospiterà il tradizionale Filòs del Telefono Amico.

Il programma:
Una Giornata a corte
Rievocazione storica con sfilata per le vie del centro, spettacoli, giochi e cucina antica
A cura delle associazioni di volontariato locali

ore 10.30 – Calcio maschile con palla di pezza

ore 11.30 – Calcio femminile con palla di pezza

ore 12.00 – Apertura stand gastronomici dell’Osteria del Moro con prodotti tipici locali di una volta

dalle ore 14.00 – Giochi antichi: tiro alla fune, cavalli di legno, birilli, cerchi, la settimana, corsa con i sacchi, biribissi

ore 15.00 Filòs del Telefono amico all’Osteria del Moro

ore 10.00 – 19.00
Mercatino straordinario degli agricoltori
Prove gratuite di tiro con l’arco a cura degli Arcieri dell’Ortica
Bancarella di beneficienza del Telefono Amico
Pesca a sorpresa

P.S.
Se hai un minuto, fammi sapere se l’articolo ti è piaciuto lasciandomi
un commento. Sarò più che felice di risponderti.