UN SUBDOLO NEMICO

cosa-fa-la-televisioneEgr. Direttore, per anni abbiamo creduto – perchè così i mass media ci hanno convinto a pensare – che la televisione “accomuna”, “avvicina”, riunisce le famiglie”; abbiamo creduto che la TV fosse, comunque, occasione per godere “insieme” di uno spettacolo, magari alla sera, dopo cena, quando tutti sono tornati a casa dagli impegni della giornata, e che fosse possibile sedersi “insieme” davanti alla scatola luminosa a “condividere” ciò che viene trasmesso. Purtroppo non è così. Lo spettacolo di una famiglia “riunita” davanti al televisore è come una serie di facce illividite dal riflesso del monitor, con il quale ognuno ha il suo personale rapporto, nel quale gli altri non entrano se non per qualche sommesso commento tra se stessi, subito zittiti. Davanti alla televisione, anche in mezzo a un gruppo, ognuno di noi è solo. Ecco la verità. Allora proviamo a cementare l’unione della famiglia, per una sola sera, in un altro modo. Lasciamola spenta e tiriamo fuori le carte o un altro gioco e stiamo sul serio insieme. Non è un tentativo di demonizzare la TV, anzi. Guai se non esistesse. Oggi poi, che c’è un televisore in ogni stanza – che desolazione e che spreco di energia elettrica – e che ciascuno se ne sta nella propria stanza, da solo, davanti alla sua TV, quando magari tutti stanno guardando lo stesso programma. Ci sarebbe da ridere, se non fosse da piangere.
Cordialità
Paolo Pagliani
La tua pubblicità qui

Per informazioni telefonare al 3333 460 860

Serata informativa sui GAS Gruppi di Acquisto Solidale

Il Comune di Novellara, gli Sportelli Sociali e l’Azienda Servizi Bassa Reggiana, in collaborazione con il Distretto di Economia Solidale di Reggio Emilia, organizzano una serata informativa sui GAS Gruppi di Acquisto Solidale giovedì 30 ottobre 2014 alle 20.45 in Sala Civica del Comune di Novellara. Saranno presenti, per spiegarne l’esperienza e su come affrontare l’organizzazione concreta di un GAS in 5 mosse alcuni referenti del GAS “Le Giare”.
Introdurrà la serata l’Assessore alle Politiche ambientali Alberto Razzini, per poi lasciare parola a Cristian Veronesi e Stefano Bernini, referenti novellaresi per il GAS Le Giare di Reggio Emilia.
Esiste un modo Solidale di fare la spesa, basato su un consumo critico e consapevole, sulle relazioni umane, su pratiche di sostenibilità e nuovi stili di vita, risparmiando e portando benessere alla comunità. Più di trenta famiglie tra Novellara e Campagnola Emilia fanno parte di questa rete d’acquisto che fa capo a Reggio Emilia e l’intento della serata è di sensibilizzare e valorizzare questa pratica di acquisto e di economia domestica e famigliare. Questa serata si inserisce in un ciclo di incontri informativi: il prossimo sarà il 28 novembre e illustrerà la Banca del Tempo già attiva da diverso tempo a Carpi.

un'altra spesa

TAG

pubblicitc3a0-rinaldo-ottobre-1024

varie, democrazia, leggi, lobby, casta, editoriale, governo, esteri, economia, scandali, fatti e misfatti, salute, mass media, diritti civili, giustizia, ambiente, USA, sanità, crisi, centrosinistra, centrodestra, diritti umani, povertà, sprechi, forze dell’ordine, scienza, libertà, censura, lavoro, cultura, animali, infanzia, berlusconi, chiesa, centro, energia, internet, mafie, europa, riceviamo e pubblichiamo, giovani, OMICIDI DI STATO, notizie, banche, carceri, eurocrati, satira, immigrazione, renzi, facebook, scuola, euro, guerra, grillo, manipolazione, mediatica, bilderberg, pensione, mondo, signoraggio, alimentari, poteri forti, Russia, massoneria, sovranità monetaria, razzismo, manifestazione, finanza, debito pubblico, siria, tasse, israele, UE, disoccupazione, ucraina, marijuana, travaglio, agricoltura, canapa, militari, califfo, ISIS, banchieri, mario monti, trilaterale, germania, terrorismo, geoingegneria, Grecia, obama, bambini, vaticano, Traditori al governo?, big, pharma, inquinamento, ogm, palestina, parentopoli, napolitano, enrico letta, vaccini, cancro, tecnologia, PD, nwo, armi, equitalia, Angela Merkel, BCE, assad, austerity, cannabis, sondaggio, umberto veronesi, meritocrazia, nucleare, suicidi, fini, informatitalia,.blogspot.it, magdi allam, ministero della salute, video, m5s, privacy, clinica degli orrori, eurogendfor, Putin, droga, iraq, marra, sovranità nazionale, staminali, CIA, bancarotta, boston, bufala, monsanto, prodi, INPS, elezioni, fondatori del sito, globalizzazione, iene, politica, troika, evasione, matrimoni gay, nigel, farage, 11 settembre, acqua, anatocismo, diritti, fmi, fukushima, nikola tesla, società, usura, draghi, fisco, golpe, moneta, pedofilia, roma, rothschild, stamina, foundation, Aspen, Institute, FBI, Giappone, Onu, africa, alimentazione, autismo, francia, imposimato, islam, nsa, ricchi, terremoto, torture, Auriti, Marco Della Luna, adam, kadmon, aids, attentati, bavaglio, costituzione, federico, aldrovandi, fiscal compact, giovanardi giuseppe, uva, lega nord, nato, petrolio, propaganda, servizi segreti, sicilia, slot, machine, sovranità individuale, storia, Cina, Fornero, Unione Europea, borghezio, casaleggio, controinformazione, corruzione, crimea, dittatura, famiglie, fed, forconi, giustizia sociale, goldman sachs, india, influencer, mario draghi, mcdonald, mes, mossad, pecoraro, scanio, proteste, psichiatria, rifiuti, rockfeller, sciopero, spagna, suicidio, svendita, terra, turchia, violenza, virus, aldo moro, arsenico, barnard, bonino, carne, chernobyl, chico forti, ebola, edward snowden, elites, false, flag, frutta, inciucio, laura boldrini, magistratura, marine le pen, marò, no muos, no tav, nuovo ordine mondiale, precariato, prelievi forzoso, privilegi, prostituzione, ricerca, ungheria, università, vegan, 9 dicembre, Ilva, Muos, NASA, Svizzera, alan friedman, alluvione, corte europea, diritti uomo, degrado, delocalizzazione, dentisti, diffamazione, disabili, donne, educazione, elettrosmog, esercito, europarlamento, farmaci, gesuiti, gheddafi, hiv, ignazio marino, illeciti bancari. illuminati. informazione. islanda. latte. legge elettorale. microspia. mmt. ocse. orban. paola musu. pensioni, radioattività, riserva aurea, salvini, sardegna, sigaretta elettronica, sigonella, sindacati, spread, stati uniti, stefano cucchi, taranto, telefono, cellulare, truffe online, vegetariani, veleni, Alzheimer Chomsky, Consiglio dei Ministri, ETA, Enoch, Thrive, Nichi Vendola, PNL, aborto, aborto forzato, affidamento, amato, anonymous, anoressia, antonio maria rinaldi, argentina, armeni, arrigo, molinari, asteroidi, baschi, bersani, bettino craxi, bill gates, bin laden, boicottaggio, boldrini, brevetto, btp by, calcio, cambiamento, camorra, carabinieri, cervello, chemioterapia, cipro, class action, claudio morganti, commercio di organi, comunicazione, contestazione, controllo mentale, corte dei conti, cosmo, cravattari, crescita, crocetta, curiosità, daniel estulin, danilo calvani, david icke, davide vannoni, dell’utri, denaro, dentista, denuncia, disastro, discriminazione, diseguaglianza, dogana, domenico scilipoti, dossier, duilio poggiolini, ebook, egitto, eroina, etica, eurexit, fallimento, fiat, fido, finanziaria, fisica, fisica quantistica, follia, fondi d’investimento, genocidio, ghiandola pineale, giorgio gori, girolamo, archinà, giuliano amato, gold, hollande, ilaria alpi, illiceità bancarie, impresentabili, indagini, infermieri, insetti, interessi, iran, istruzione, le iene, libia, lucio chiavegato, luna, malattie, malta, maratona, mariano, ferro, mastropasqua, meccanica, quantistica, melanoma, messaggi subliminali, messico, metalli pesanti, meteorite, microchip, microonde, mistero, mk ultra, multe, musica, natura, obbligazioni, oligarchi, omofobia, oppt, overdose, papa francesco, paradisi fiscali, parkinson, parma, partito pirata, patrimonio, pena di morte, pensiero positivo, pesticidi, phishing, pianeti extrasolari, piero grasso, pizzarotti, plastica, polonia, polverini, pomodori, portogallo, pregiudicati, presidente della repubblica, prostata pubblica, amministrazione, quantum, r-fid, recessione, regno di gaia, riformiamo le banche, rigore, risveglio coscienze, saddam, sangue, satana, schiavi, scie chimiche, scippatori, scoperto, secessione, senzatetto, sert, sfratto, sisa, snowden, spammer, speculazione, spionaggio, studenti, tabacco, tasso d’interesse, teri, terra dei fuochi, tossicodipendenza, trasfusioni, trattato di velsen, troll, trust, tsipras, turismo, twitter, universo, uranio impoverito, uruguay, vati, verdura, vessazioni, veterinario, bravo, roma, veterinario, gianicolense, vulcano, wikipedia, yellowstone,

TAG

 

 

pubblicitc3a0-rinaldo-ottobre-1024

varie, democrazia, leggi, lobby, casta, editoriale, governo, esteri, economia, scandali, fatti e misfatti, salute, mass media, diritti civili, giustizia, ambiente, USA, sanità, crisi, centrosinistra, centrodestra, diritti umani, povertà, sprechi, forze dell’ordine, scienza, libertà, censura, lavoro, cultura, animali, infanzia, berlusconi, chiesa, centro, energia, internet, mafie, europa, riceviamo e pubblichiamo, giovani, OMICIDI DI STATO, notizie, banche, carceri, eurocrati, satira, immigrazione, renzi, facebook, scuola, euro, guerra, grillo, manipolazione, mediatica, bilderberg, pensione, mondo, signoraggio, alimentari, poteri forti, Russia, massoneria, sovranità monetaria, razzismo, manifestazione, finanza, debito pubblico, siria, tasse, israele, UE, disoccupazione, ucraina, marijuana, travaglio, agricoltura, canapa, militari, califfo, ISIS, banchieri, mario monti, trilaterale, germania, terrorismo, geoingegneria, Grecia, obama, bambini, vaticano, Traditori al governo?, big, pharma, inquinamento, ogm, palestina, parentopoli, napolitano, enrico letta, vaccini, cancro, tecnologia, PD, nwo, armi, equitalia, Angela Merkel, BCE, assad, austerity, cannabis, sondaggio, umberto veronesi, meritocrazia, nucleare, suicidi, fini, informatitalia,.blogspot.it, magdi allam, ministero della salute, video, m5s, privacy, clinica degli orrori, eurogendfor, Putin, droga, iraq, marra, sovranità nazionale, staminali, CIA, bancarotta, boston, bufala, monsanto, prodi, INPS, elezioni, fondatori del sito, globalizzazione, iene, politica, troika, evasione, matrimoni gay, nigel, farage, 11 settembre, acqua, anatocismo, diritti, fmi, fukushima, nikola tesla, società, usura, draghi, fisco, golpe, moneta, pedofilia, roma, rothschild, stamina, foundation, Aspen, Institute, FBI, Giappone, Onu, africa, alimentazione, autismo, francia, imposimato, islam, nsa, ricchi, terremoto, torture, Auriti, Marco Della Luna, adam, kadmon, aids, attentati, bavaglio, costituzione, federico, aldrovandi, fiscal compact, giovanardi giuseppe, uva, lega nord, nato, petrolio, propaganda, servizi segreti, sicilia, slot, machine, sovranità individuale, storia, Cina, Fornero, Unione Europea, borghezio, casaleggio, controinformazione, corruzione, crimea, dittatura, famiglie, fed, forconi, giustizia sociale, goldman sachs, india, influencer, mario draghi, mcdonald, mes, mossad, pecoraro, scanio, proteste, psichiatria, rifiuti, rockfeller, sciopero, spagna, suicidio, svendita, terra, turchia, violenza, virus, aldo moro, arsenico, barnard, bonino, carne, chernobyl, chico forti, ebola, edward snowden, elites, false, flag, frutta, inciucio, laura boldrini, magistratura, marine le pen, marò, no muos, no tav, nuovo ordine mondiale, precariato, prelievi forzoso, privilegi, prostituzione, ricerca, ungheria, università, vegan, 9 dicembre, Ilva, Muos, NASA, Svizzera, alan friedman, alluvione, corte europea, diritti uomo, degrado, delocalizzazione, dentisti, diffamazione, disabili, donne, educazione, elettrosmog, esercito, europarlamento, farmaci, gesuiti, gheddafi, hiv, ignazio marino, illeciti bancari. illuminati. informazione. islanda. latte. legge elettorale. microspia. mmt. ocse. orban. paola musu. pensioni, radioattività, riserva aurea, salvini, sardegna, sigaretta elettronica, sigonella, sindacati, spread, stati uniti, stefano cucchi, taranto, telefono, cellulare, truffe online, vegetariani, veleni, Alzheimer Chomsky, Consiglio dei Ministri, ETA, Enoch, Thrive, Nichi Vendola, PNL, aborto, aborto forzato, affidamento, amato, anonymous, anoressia, antonio maria rinaldi, argentina, armeni, arrigo, molinari, asteroidi, baschi, bersani, bettino craxi, bill gates, bin laden, boicottaggio, boldrini, brevetto, btp by, calcio, cambiamento, camorra, carabinieri, cervello, chemioterapia, cipro, class action, claudio morganti, commercio di organi, comunicazione, contestazione, controllo mentale, corte dei conti, cosmo, cravattari, crescita, crocetta, curiosità, daniel estulin, danilo calvani, david icke, davide vannoni, dell’utri, denaro, dentista, denuncia, disastro, discriminazione, diseguaglianza, dogana, domenico scilipoti, dossier, duilio poggiolini, ebook, egitto, eroina, etica, eurexit, fallimento, fiat, fido, finanziaria, fisica, fisica quantistica, follia, fondi d’investimento, genocidio, ghiandola pineale, giorgio gori, girolamo, archinà, giuliano amato, gold, hollande, ilaria alpi, illiceità bancarie, impresentabili, indagini, infermieri, insetti, interessi, iran, istruzione, le iene, libia, lucio chiavegato, luna, malattie, malta, maratona, mariano, ferro, mastropasqua, meccanica, quantistica, melanoma, messaggi subliminali, messico, metalli pesanti, meteorite, microchip, microonde, mistero, mk ultra, multe, musica, natura, obbligazioni, oligarchi, omofobia, oppt, overdose, papa francesco, paradisi fiscali, parkinson, parma, partito pirata, patrimonio, pena di morte, pensiero positivo, pesticidi, phishing, pianeti extrasolari, piero grasso, pizzarotti, plastica, polonia, polverini, pomodori, portogallo, pregiudicati, presidente della repubblica, prostata pubblica, amministrazione, quantum, r-fid, recessione, regno di gaia, riformiamo le banche, rigore, risveglio coscienze, saddam, sangue, satana, schiavi, scie chimiche, scippatori, scoperto, secessione, senzatetto, sert, sfratto, sisa, snowden, spammer, speculazione, spionaggio, studenti, tabacco, tasso d’interesse, teri, terra dei fuochi, tossicodipendenza, trasfusioni, trattato di velsen, troll, trust, tsipras, turismo, twitter, universo, uranio impoverito, uruguay, vati, verdura, vessazioni, veterinario, bravo, roma, veterinario, gianicolense, vulcano, wikipedia, yellowstone,

Sette bambini Sharawi ospiti a Novellara

Questa presentazione richiede JavaScript.

Sei bambine e bambini, tra i nove ed i dieci anni, provenienti dal Sahrawi sono giunti a Novellara ospiti di cinque famiglie del paese ed una di Bagnolo in Piano fino al 20 luglio. Ad attenderli, davanti alla Rocca comunale le rispettive famiglie e diversi rappresentanti della Giunta comunale. Questo è il primo anno in cui Novellara si rende protagonista del progetto accoglienza “JAIMA TENDA”, giunto alla quindicesima edizione, dopo diversi anni di collaborazioni con l’amministrazione comunale (il Comune da sempre prevede incontri istituzionali o giornate di svago per i bambini). Questo gruppo, accompagnato da un adulto, coglierà l’occasione non solo di allontanarsi dal caldo torrido del deserto, ma anche di svolgere gli opportuni screening sanitari offerti dalla Regione Emilia Romagna e fare scambi interculturali attraverso i campi estivi svolti sul territorio. Il progetto si sta rendendo possibile grazie ad una serie di collaborazioni in corso: dalla Casa della Carità che preparerà e consegnerà i pasti, alla Coop locale che fornirà le materie prime fino al dott. Simone Gaiuffi dell’Antica farmacia di Novellara che ha aderito al progetto “Farmacia” per organizzare un laboratorio di auto produzione di farmaci essenziali, finanziato dalla Regione Emilia Romagna.
L’assessore ai servizi sociali Alessandro Baracchi nel suo saluto alle famiglie ed ai bambini ha detto: “A nome dell’amministrazione comunale esprimo soddisfazione per l’impegno profuso sia dall’associazione Jaima Sahrawi sia dalle famiglie novellaresi che si accingono ad ospitare i bambini provenienti dallo Saharawi per il periodo estivo. Sarà un’occasione importante di scambio e condivisione con i coetanei della nostra cittadina; i bambini ospitati infatti frequenteranno il campo giochi comunale nel periodo di permanenza a Novellara. La situazione in quel territorio è problematica; indipendentemente dai giudizi politici che ognuno di noi può esprimere, è sempre bene utile porre l’attenzione su situazioni come questa dove vi sono famiglie e soprattutto minori in condizioni di sopravvivenza al limite. La solidarietà è un valore indispensabile ma deve essere accompagnata da azioni politiche e sociali volte alla tutela dei diritti umani fondamentali”.
L’ospitalità di questi bambini offre la possibilità di parlare della condizione del popolo Sahrawi, esiliato nel deserto dell’Hammada nel sud dell’Algeria da oltre 40 anni, come ricorda la Presidente dell’associazione Federica Cani: “In attesa di veder riconosciuto il proprio diritto all’autodeterminazione sancito dall’ Onu, la popolazione vive divisa tra i campi profughi e i territori del Sahara Occidentale occupato illegalmente dall’esercito Marocchino. Molto preoccupante è la situazione nei territori occupati dove quotidianamente la gente civile è costretta a subire gravi violazioni dei diritti umani testimoniate anche dai rapporti di Amnesty International, Human Rights Watch e dalla Fondazione R. Kennedy”.

Farmacia Web

VIVERE LA DOMENICA

domenica-manifesto_2888505_701496Caro direttore, da almeno duemila anni la domenica il mondo cristiano si ferma, si concede una pausa dal lavoro, perché giorno di vittoria sulla morte e quindi giorno di festa, occasione di riposo e riflessione, di preghiera e meditazione. E’ fin troppo banale far presente che, da vari anni ormai, la domenica sostituisce lo “stress da lavoro”  con lo “stress da divertimento a tutti i costi”, fino ad arrivare, ormai sempre più spesso, all’apertura domenicale dei grandi negozi e anche di fabbriche e uffici. La gente oggigiorno sembra essere terrorizzata dal silenzio: ha paura di fermarsi a pensare, a riflettere. Da qui la smania di riempire di “cose” anche i giorni di festa come il carrello del supermercato dove da un’ indagine Istat, rivela che gli oggetti futili e inutili subiscono un’ impennata. Ma oggi, nonostante tutti i tentativi per renderla una giornata desiderabile, non si è evitata la noia e lo stordimento collettivo. Per cinque giorni la settimana la città è una bolgia forsennata; negli altri due pure ed inevitabilmente le relazioni umane vanno a farsi benedire. C’è chi spinge per l’apertura domenicale dei negozi lo fa per interesse, non per rendere un servizio ai cittadini; i nostri sprechi li pagano tutti, durissimamente, sulla loro pelle i contadini, le operaie, i bambini del mondo povero. Dobbiamo portarci per mano verso la sobrietà, parola facile da pronunciare quanto difficile da praticare, per le ovvie rinunce, ce ne saranno grate anche quelle mamme e quei papà, costretti a servirci dietro una cassa nei supermercati anche di domenica, ce ne saranno grati i loro bambini che, finalmente, potranno passare la festa con i genitori, ve ne sarà grato il mondo povero, spogliato sistematicamente dalle nostre rapine; ce ne sarà grato il futuro. Ma se il nostro futuro non sarà segnato dalla sobrietà, cioè dal consumare meno per consumare tutti, il futuro – semplicemente – non sarà. Pensiamoci, almeno di domenica.

Buona domenica 
Paolo Pagliani

Ballotta 2014B

IL “GIOCO” E’ UNA ROVINA

cartolina_15x21

Gentile direttore, le accurate indagini degli ultimi anni hanno evidenziato una <<corrosiva>> e compulsiva dipendenza da gioco d’azzardo della popolazione giovanile. Stupisce che una buona fetta di ludopati sia rappresentanza dall’utenza femminile che nell’immaginario comune, fino a qualche tempo fa, risultava marginale. I locali da gioco specializzati sono sotto gli occhi di tutti, una sorta di pericoloso canto delle sirene, nei quali il vizio e la diabolica forza di seduzione esercitata dai tavoli da gioco, spesso si impadroniscono delle vli e confuse. Nonostante la campagna di denuncia e sensibilizzazione promossa da alcune istituzioni territoriali, il business è business e lo si deve probabilmente assecondare. Comunque il “gioco” in tutte le sue forme, dalle scommesse online, ai videopoker, fino ai più <<banali>> gratta e vinci, incide pesantemente sul sistema delle relazioni familiari e sociali; soprattutto i giovani, in preda a un’eccitazione euforica da gioco, si estraniano e si autoescludono dalla faticosa quotidianità arrivando a <<dissanguarsi>> contraendo debiti e costringendo le famiglie a farsene carico. In assenza, forse, di più appaganti stimoli esterni, deteriorano ogni legame con le attività lavorative o sviliscono le loro opportunità di studio. Giocano per soldi o per noia, rovinandosi letteralmente la vita, disgregando l’istituzione familiare e negandosi prospettive future.

Cordialmente Paolo Pagliani

info n. 349-3974777

info n. 349-3974777