Martedì 4 Marzo serata conclusiva di “Diritto di scuola”

assembelaMartedì 4 marzo, alle ore 20.30 in  Sala del Consiglio comunale a Novellara si terrà l’ultimo appuntamento con “Diritto di scuola”, l’iniziativa organizzata dal Comune di Novellara, con il patrocinio dell’Ufficio scolastico regionale per l’Emilia Romagna
Il ricco tavolo di relatori, composto dal Sindaco di Novellara, Raul Daoli, da Silvia Menabue, Dirigente degli Uffici scolastici di Reggio Emilia e Modena, da Vinicio Ongini, esperto del Ministero Istruzione Università Ricerca, da Maria Cristina Santini, Dirigente dell’Istituto comprensivo permetterà di  riflettere sul mondo della scuola e fare un bilancio sui progetti realizzati in questi anni.
La serata si aprirà con la presentazione di “Noi domani. Un viaggio nella scuola multiculturale ”, di Vinicio Ongini. Il libro racconta di un viaggio attraverso le scuole italiane, documentando difficoltà e scacchi della scuola multiculturale. Ongini fa parlare i protagonisti: bambini e insegnanti, studenti, presidi, genitori, ma anche il gelataio del quartiere e il sindaco del paese, la tabaccaia di fronte alla scuola e la signora torinese immigrata in Calabria, raccontando di una scuola dignitosa, una scuola normale.
La serata sarà anche l’occasione per presentare il Piano di ricerca e lavoro “Cittadinanza multiculturale”, che documenta i progetti e le attività svolte dalle scuole elementari e medie di Novellara, anche in collaborazione con il Comune, sul tema della multicultura e dell’inclusione. L’Istituto comprensivo, infatti, ha da anni attivato diversi interventi che vanno dall’accoglienza, alle azioni per compensare carenze linguistiche, all’imparare a vivere insieme con pari dignità.
“La serata conclusiva di “Diritto di scuola” – ha affermato il Sindaco di Novellara, Raul Daoli – affronta uno dei temi più importanti che la nostra scuola abbia dovuto affrontare in questi anni, ovvero la multicultura. L’intero sistema scolastico di Novellara si pone, rispetto a questa tematica, decisamente all’avanguardia: la scelta, in linea con le metodologie più avanzate di paesi come il Canada, è stata quella dell’inclusione, del fare della scuola un luogo dove si sviluppano le relazioni sociali e l’identità dei ragazzi, dove c’è un impegno costante a superare barriere e pregiudizi, stimolando la capacità di cogliere il potenziale di novità, di energia, presente nella nostra realtà. “
Durante l’incontro, infine, il Sindaco di Novellara coglierà l’occasione per ringraziare e salutare Demetrio D’Agostino, ex Dirigente dell’Istituto comprensivo e i numerosi volontari che, in questi anni, hanno messo a disposizione il loro tempo e competenze, contribuendo a realizzare attività e progetti.

vino alla spina copy

Venerdì 21 febbraio prima serata di “Diritto di scuola”

diritto di scuola

Venerdì 21 febbraio, alle ore 20.30 in  Sala del Consiglio comunale a Novellara si terrà la prima serata di “Diritto di scuola”, l’iniziativa organizzata dal Comune di Novellara, con il patrocinio dell’Ufficio scolastico regionale per l’Emilia Romagna, per riflettere sul mondo della scuola e fare un bilancio sui progetti realizzati in questi anni.
La prima serata, intitolata “Vita da adolescente”, offrirà a docenti e genitori un focus sulle abitudini e stili di vita degli adolescenti italiani. Nei mesi scorsi, gli studenti delle classi terze dell’Istituto Comprensivo di Novellara hanno risposto ad un questionario realizzato dall’associazione “Laboratorio adolescenza”.
Questi dati saranno illustrati e commentati dal Sindaco Raul Daoli, da Maurizio Tucci, responsabile dell’indagine e da Francesca Fontanesi, psicologa dell’Istituto Comprensivo novellarese. Interessanti e significativi i dati che risultano dall’indagine: il 38% dei ragazzi dice di avere un computer, mentre il 52% si collega quotidianamente ad Internet.
Quest’ultimo, insieme alla televisione, risulta essere uno dei modi preferiti per trascorrere il tempo libero, mentre allo studio i ragazzi dedicano due – tre ore al girono. Il 43,5% dei ragazzi intervistati, infine, dice di non avere mai letto un quotidiano non sportivo, mentre il 59,7 % ritiene che sarà difficile trovare un lavoro.
“In questi anni – ha affermato il Sindaco di Novellara, Raul Daoli – il Comune di Novellara ha collaborato attivamente con tutte le scuole del paese per realizzare progetti innovativi, capaci di rispondere al mutare delle esigenze degli abitanti più giovani del paese, mantenendo inalterati i valori fondanti dei servizi educativi e la loro qualità. I risultati dell’indagine sugli stili di vita degli adolescenti – ha proseguito Daoli – sono uno strumento molto utile per conoscere bisogni, sogni, paure dei giovani e capire come agire e lavorare per dare loro risposte concrete. Queste tre serate – ha concluso il Sindaco – sono l’occasione per riflettere su quanto è stato realizzato, coinvolgendo tutti gli attori che hanno contribuito a rendere Novellara un esempio studiato e seguito in tutta Europa.”
Bussola

APERTURA DI UN CENTRO DI FORMAZIONE DEDICATO A TUTTI GLI STUDENTI DELLE ELEMENTARI , MEDIE E SUPERIORI CHE NECESSITANO DI DOPOSCUOLA O LEZIONI INDIVIDUALI.

wmente-001

A Novellara, in via Nazario Sauro n.34, (di fronte alle Poste, al 1° piano interno 1) il 03 febbraio 2014 apre un un Centro di Formazione intitolato “Vivamente”.
Vivamente, ha lo scopo di seguire tutti gli studenti nello svolgimento dei compiti attraverso un Doposcuola e delle Lezioni frontali specifiche per ogni materia.
Il fine di questa iniziativa è di portare un miglioramento scolastico dello studente, ma soprattutto, riuscire ad ottenere l’autonomia dello stesso attraverso l’insegnamento di un metodo di studio che gli permetterà di ottenere una organizzazione razionale dei tempi e contemporaneamente ottenere un maggior proficuo.
Occorre insegnare allo studente ad essere produttivo ed attento, nel tempo dedito allo studio, per riuscire ad avere, nei pomeriggi, anche momenti di svago e socializzazione, che lo portano ad un miglioramento della sue capacità relazionali, molto importanti nella società odierna.
Il territorio cittadino, al momento, è completamente sprovvisto di una struttura che si occupi dei ragazzi che entrano alle scuole superiori .
Parecchi studenti frequentano le superiori in paesi limitrofi, che li obbliga ad intraprendere percorsi lunghi per raggiungere il polo scolastico rientrando a casa in orari impossibili e chiaramente stanchi.
Avere la possibilità di un Doposcuola a Novellara che li assista nello svolgimento dei compiti e che li aiuti in un approfondimento delle materie, permette loro di affrontare il percorso scolastico in modo più sereno e tranquillo.
Nel contempo, i genitori, a volte, sono costretti a rivolgersi ad insegnanti privati; (soluzione spesso onerosa che in questo periodo può diventare impraticabile), il personale di Vivamente è invece composto da ragazzi laureati che si offrono ad un prezzo modico, dedicando le proprie energie e le proprie esperienze agli studenti, per riuscire a trasmettere quei requisiti che servono per affrontare la vita scolastica in modo più armonioso e sereno.
Per questi motivi Vivamente propone un doposcuola aperto a tutti, assistito da personale laureato e, su richiesta dello studente, possibilità di seguire lezioni frontali per ogni singola materia in modo tale da aiutarlo a migliorarsi nelle discipline per lui più difficoltose.
Si tiene a precisare che il centro dà la possibilità di lezioni frontali in merito a qualsiasi materia 😦 matematica/ greco, latino,/ lingue straniere,/ italiano,/ storia,/ grammatica,/disegno geometrico,/ topografia,/ storia dell’arte,/ costruzioni,/ fisica,/ diritto/ ecc.).
Ulteriore possibilità (solo su prenotazione) è rivolta agli universitari per approfondimenti e preparazione di esami, sia scritti che orali, tenuti da laureati della medesima facoltà.
Gli orari saranno stabiliti di volta in volta, con possibilità di lezioni anche al mattino,con metodo di studio personalizzato.
“Vivamente” è aperto tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle ore 14,30 alle 18,30 con:

  • doposcuola collettivo con un insegnante ogni 4/5 studenti;
  • lezioni frontali per ogni singola materia.

Per informazioni: 334- 15 40 888

Vivamente propone inoltre dei Corsi per tutte le persone di ogni età per avere conoscenze indispensabili ad affrontare una società che si evolve così rapidamente e che nel contempo è sempre più multietnica.
Infatti propone: un Corso di Informatica di base nel quale vengono semplificate le nozioni necessarie per l’uso del computer a livello famigliare come World, Excell ed Internet. Ad ogni partecipante verrà preparata una casella di posta elettronica.
Il Centro mette a disposizione i computer.
Un Corso di lingue: (inglese/francese/tedesco/spagnolo) per avere le basi principali di conoscenza per capire il contenuto di un discorso e conoscere il significato dei termini più usati.
Detti corsi verranno distribuiti in 15 lezioni, partendo dal mese di marzo 2014.
Ogni corso avrà la durata di un’ora e mezzo a lezione dalle 20,00 alle 21,30 realizzati un giorno alla settimana .
Un Corso di pittura per avvicinarsi all’arte ed ampliare le proprie conoscenze culturali. L’arte è un momento di svago e di divertimento: sapere disegnare e dipingere è un rilassamento della mente collegato alla manualità.
Detto corso verrà distribuito in 15 lezioni, partendo dal mese di marzo, della durata di tre ore a lezione, dalle 15,00 alle 18,00 realizzato un giorno alla settimana (al sabato o alla domenica, a richiesta).

Per informazioni: 334- 15 40 888

wmente-001

DIRITTO AL VOTO

diritti_al_voto_01È importante assicurare a tutti la possibilità di voto.
Chi venisse a conoscenza di persone che pensano di non votare perché impaurite dal maltempo segnalatecelo in posta elettronica o presso la sede PD allo 0522 654447
ricordiamo inoltre che
SEGGIO SAN BERNARDINO
In occasione delle elezioni politiche il seggio della frazione di San Bernardino (n.13) verrà allestito al primo piano del solito edificio adiacente la Birreria “La Pinta”.
Si rammenta che il seggio è difficilmente raggiungibile dagli elettori con problemi di deambulazione, pertanto si informano tali cittadini , che potranno recarsi a votare in un qualsiasi altro seggio del Comune ( scuole Elementari san Giovanni, Scuole Elementari Capoluogo), previa presentazione di apposita certificazione medica rilasciata dai competenti organi dell’Unità Sanitaria Locale.
Si potrà anche richiedere il trasporto con il mezzo messo a disposizione dal Comune. Per qualsiasi ulteriore informazione l’ufficio elettorale è a disposizione ai seguenti numeri telefonici: 0522 655420 – 655437.
PER PROBLEMI GRAVI DI DEAMBULAZIONE, c’è la possibilità di usufruire del pulmino attrezzato che il Comune mette a disposizione; per accordarsi telefonare all’ufficio elettorale ai numeri telefonici sopra indicati.È importante assicurare a tutti la possibilità di voto. Chi venisse a conoscenza di persone che pensano di non votare perché impaurite dal maltempo segnalatecelo in posta elettronica o presso la sede PD allo 0522 654447
ricordiamo inoltre che
SEGGIO SAN BERNARDINO
In occasione delle elezioni politiche il seggio della frazione di San Bernardino (n.13) verrà allestito al primo piano del solito edificio adiacente la Birreria “La Pinta”.
Si rammenta che il seggio è difficilmente raggiungibile dagli elettori con problemi di deambulazione, pertanto si informano tali cittadini , che potranno recarsi a votare in un qualsiasi altro seggio del Comune ( scuole Elementari san Giovanni, Scuole Elementari Capoluogo), previa presentazione di apposita certificazione medica rilasciata dai competenti organi dell’Unità Sanitaria Locale.
Si potrà anche richiedere il trasporto con il mezzo messo a disposizione dal Comune. Per qualsiasi ulteriore informazione l’ufficio elettorale è a disposizione ai seguenti numeri telefonici: 0522 655420 – 655437.
PER PROBLEMI GRAVI DI DEAMBULAZIONE, c’è la possibilità di usufruire del pulmino attrezzato che il Comune mette a disposizione; per accordarsi telefonare all’ufficio elettorale ai numeri telefonici sopra indicati.