RUBERIE: PRENDETEVI UN PO’ DI RIPOSO

E’ come un enorme elefante nella stanza della crisi italiana. Tutti ci girano intorno, lo vedono, e nessuno lo considera neppure lontanamente.

Caro direttore, sappiamo quello che è avvenuto nella Regione Lazio ma non c’è nulla di cui stupirsi; molti politicanti da sempre hanno sottratto i soldi dei contribuenti per riempirsi le tasche. Noi italiani avremmo diritto però ad un po’ di rispetto. In questo periodo caratterizzato da richieste di sacrifici che arrivano impietose da tutte le parti, servirebbe un periodo di tregua da parte della classe politica. Per cortesia fermatevi un attimo, prendetevi del riposo e sospendete i vostri indebiti arricchimenti – qualcuno le chiamerebbe ruberie – almeno fino a quando la situazione non sarà tornata alla normalità.

Cordialmente
Paolo Pagliani