Nuovi campi da tennis a Novellara

tennis-001

Domenica 30 marzo alle ore 15,30, presso il Circolo Tennis “La Rocca” di Novellara si terrà l’inaugurazione dei campi da tennis. Prenderanno parte all’inaugurazione Raul Daoli, Sindaco di Novellara, Il Consiglio direttivo del Circolo Tennis “La Rocca”, Maria Ghizzi, Assessore allo Sport e Roberto Gelosini, Assessore ai lavori pubblici.
Presso i campi di tennis è stato installato un impianto di solare termico e sono stati ristrutturati completamente due dei tre campi, dotati di un fondo nuovo e di una copertura molto più confortevole della precedente. L’intervento, eseguito in convenzione con il Circolo tennis, ha un importo di 250.000 euro.
Durante il pomeriggio i ragazzi del Circolo tennis “La Rocca, daranno una dimostrazione della loro abilità. Il circolo di Novellara è ormai divenuto un’importante realtà nel panorama sportivo della cittadina: i soci sono circa centocinquanta e una sessantina i cosiddetti amici del tennis. I bambini che frequentano i corsi, di età compresa fra i sei e i dodici anni, sono circa un’ottantina.

Sara Germani

Conchiglia web

Circolo tennis “La Rocca” via C.Malagoli n°4 Novellara

Squadra partecipante alla Kid Cup Under 11Leonardo - Edoardo - Luca - Federico

Squadra partecipante alla Kid Cup Under 11 Leonardo – Edoardo – Luca – Federico

Prosegue a pieno ritmo la stagione tennistica del circolo tennis La Rocca. In corso di svolgimento ci sono sia le competizioni a livello giovanile che quelle senior. In campo giovanile si stanno disputando i campionati. Baby- Cup riservato ai ragazzi Under 8 e 10 anni, per poi proseguire con i campionati under 12/14/16 rispettivamente denominati Kid –Cup, Junior Cup Maschile e Femminile e Young Cup maschile. I nostri piccoli atleti , al momento, stanno ottenendo ottimi risultati e ci sono tutte le premesse per ben figurare nel proseguo della stagione. Per quel che riguarda gli adulti, impegnati nei tornei indoor a squadre, la nostra formazione non è riuscita a classificarsi per il secondo turno del trofeo “Città di Nonantola”, torneo maschile tra circoli regionali. Così come nel trofeo Montecchi, competizione a livello provinciale, la sorte ha voltato le spalle ai ragazzi di Tagliavini che, giunti appaiati in classifica con il CT. Ferrante Gonzaga di Guastalla, in virtù dello scontro diretto a loro sfavorevole, hanno dovuto dare il via libera al club rivierasco. La nostra compagine formata da Bottura, Canovi, Giuliani, Salvarani, Vezzani e Zini, la stessa iscritta in entrambi i tornei, giocando tre sere alla settimana, ha dovuto sostenere un vero e proprio tour de force. I commenti positivi di quanti hanno seguito le partite della nostra formazione, parlano di un tennis espresso dai nostri giocatori, di buonissimo livello. Qualità, motivazioni e impegno non mancano ai nostri atleti, quindi le aspettative per ben figurare nelle prossime gare ci sono tutte. Da segnalare infine che il nostro istruttore Paolo Tagliavini, nei campionati provinciali appena terminati, disputatisi presso il CT. Albinea, ha “bissato” il successo dello scorso anno, confermandosi campione provinciale nella sua categoria. Si è aggiudicato il titolo, al termine di un percorso alquanto severo che lo ha messo a dura prova. Quest’anno, per non farsi mancare nulla, al suo ricco palmares, ha aggiunto anche quello di campione provinciale di doppio, sempre nella sua cat., in coppia con l’amico Franco Pizzo. Finale, conclusasi al tie-break dopo un avvincente incontro.
Intanto proseguono regolarmente gli allenamenti delle nostre squadre, che serviranno per presentarsi preparati a puntino per la stagione che è alle porte, infatti aprile è un mese ricco di appuntamenti.
Si ricorda che per informazioni, corsi, lezioni individuali e prenotazione campi si può telefonare al n° 0522-653026

Giorgio Pagliani

Visti da vicino

ALIM2788

E’ una comune mattina di novembre, la nebbia ha appena lasciato spazio al sole pallido autunnale e al Circolo Tennis già qualcuno armeggia tra i campi e gli spogliatoi: non può che essere Paolo Tagliavini, istruttore del nostro circolo che è probabilmente in attesa del primo allievo della giornata.
Entro nel campo 2, il suo “preferito” e ne approfitto per fargli una breve intervista sul suo lavoro che è nato, anni fa, forse da una grande passione.
D. Buongiorno Paolo, da quanto tempo hai intrapreso l’attività di istruttore di tennis?
Paolo: Ho cominciato questa professione nel 1999 qui al Circolo La Rocca e la mia avventura prosegue tuttora.
D. Cosa ti ha spinto a scegliere questa professione?
Paolo: Da quando mi sono avvicinato al tennis ho subito desiderato di trasformare la mia passione sportiva in un impegno costante, così mi sono impegnato perché questo desiderio diventasse reale.
D. Cosa ti piace di più del tuo lavoro?
Paolo: Prima di tutto, mi impegno sempre per cercare di trasferire la mia passione per il tennis ai miei allievi, piccoli e grandi; inoltre, insegnare loro la tecnica sportiva che ho imparato negli anni perché possano maturare nello sport che hanno scelto di praticare.
D. Cosa vorresti fare di diverso o di nuovo?
Paolo: Beh, senza dubbio sento l’esigenza di rinnovare la mia preparazione professionale; credo che sia necessario essere sempre al passo con i tanti progressi delle tecniche sportive e di insegnamento. Gli allievi della scuola Tennis, piccoli e grandi, possono trarre molti benefici da questo. Il Circolo poi è in una fase di miglioramento strutturale che, insieme all’impegno mio e dei soci, aiuterà senz’altro ad offrire un servizio soddisfacente.
D. Ti sei mai chiesto come mai è difficile, per gli adolescenti, proseguire uno sport come il tennis?
Paolo: Non è facile trovare una sola risposta a questa domanda: nei nostri paesi è da sempre forte la tradizione di sport come calcio, basket e pallavolo che danno spazio a molti giovani nel territorio e che offrono un apparato organizzativo più consolidato rispetto al tennis. Il nostro circolo è senza dubbio in crescita. Io sono fiducioso e quindi ottimista per il futuro.
D. Consiglieresti ad un giovane sportivo di intraprendere il tuo percorso?
Paolo: Assolutamente sì, perché la passione per il proprio lavoro è importantissima e questo permette di svolgere un “dovere” in modo più sereno. Inoltre considero lo sport un elemento fondamentale di crescita personale ed il tennis mi ha insegnato disciplina ed estrema correttezza. Il tennis poi, a differenza di quello che molti pensano, è un grande esercizio fisico e mentale, completo ed aggregativo che permette di praticarlo, ad ottimi livelli, anche in età non più giovanissima.Inoltre questa pratica sportiva puo’ convivere bene con lo studio domestico di un giovane studente.
Si conclude così la prima di una serie di brevi profili che vogliono far conoscere piu’ da vicino, personaggi che hanno fatto e costituiscono tuttora la storia del tennis novellarese.
Si ricorda che per corsi, lezioni private e informazioni si può telefonare al n° 0522- 653026.

Anna Maria Ferrari