TAG

pubblicitc3a0-rinaldo-ottobre-1024

varie, democrazia, leggi, lobby, casta, editoriale, governo, esteri, economia, scandali, fatti e misfatti, salute, mass media, diritti civili, giustizia, ambiente, USA, sanità, crisi, centrosinistra, centrodestra, diritti umani, povertà, sprechi, forze dell’ordine, scienza, libertà, censura, lavoro, cultura, animali, infanzia, berlusconi, chiesa, centro, energia, internet, mafie, europa, riceviamo e pubblichiamo, giovani, OMICIDI DI STATO, notizie, banche, carceri, eurocrati, satira, immigrazione, renzi, facebook, scuola, euro, guerra, grillo, manipolazione, mediatica, bilderberg, pensione, mondo, signoraggio, alimentari, poteri forti, Russia, massoneria, sovranità monetaria, razzismo, manifestazione, finanza, debito pubblico, siria, tasse, israele, UE, disoccupazione, ucraina, marijuana, travaglio, agricoltura, canapa, militari, califfo, ISIS, banchieri, mario monti, trilaterale, germania, terrorismo, geoingegneria, Grecia, obama, bambini, vaticano, Traditori al governo?, big, pharma, inquinamento, ogm, palestina, parentopoli, napolitano, enrico letta, vaccini, cancro, tecnologia, PD, nwo, armi, equitalia, Angela Merkel, BCE, assad, austerity, cannabis, sondaggio, umberto veronesi, meritocrazia, nucleare, suicidi, fini, informatitalia,.blogspot.it, magdi allam, ministero della salute, video, m5s, privacy, clinica degli orrori, eurogendfor, Putin, droga, iraq, marra, sovranità nazionale, staminali, CIA, bancarotta, boston, bufala, monsanto, prodi, INPS, elezioni, fondatori del sito, globalizzazione, iene, politica, troika, evasione, matrimoni gay, nigel, farage, 11 settembre, acqua, anatocismo, diritti, fmi, fukushima, nikola tesla, società, usura, draghi, fisco, golpe, moneta, pedofilia, roma, rothschild, stamina, foundation, Aspen, Institute, FBI, Giappone, Onu, africa, alimentazione, autismo, francia, imposimato, islam, nsa, ricchi, terremoto, torture, Auriti, Marco Della Luna, adam, kadmon, aids, attentati, bavaglio, costituzione, federico, aldrovandi, fiscal compact, giovanardi giuseppe, uva, lega nord, nato, petrolio, propaganda, servizi segreti, sicilia, slot, machine, sovranità individuale, storia, Cina, Fornero, Unione Europea, borghezio, casaleggio, controinformazione, corruzione, crimea, dittatura, famiglie, fed, forconi, giustizia sociale, goldman sachs, india, influencer, mario draghi, mcdonald, mes, mossad, pecoraro, scanio, proteste, psichiatria, rifiuti, rockfeller, sciopero, spagna, suicidio, svendita, terra, turchia, violenza, virus, aldo moro, arsenico, barnard, bonino, carne, chernobyl, chico forti, ebola, edward snowden, elites, false, flag, frutta, inciucio, laura boldrini, magistratura, marine le pen, marò, no muos, no tav, nuovo ordine mondiale, precariato, prelievi forzoso, privilegi, prostituzione, ricerca, ungheria, università, vegan, 9 dicembre, Ilva, Muos, NASA, Svizzera, alan friedman, alluvione, corte europea, diritti uomo, degrado, delocalizzazione, dentisti, diffamazione, disabili, donne, educazione, elettrosmog, esercito, europarlamento, farmaci, gesuiti, gheddafi, hiv, ignazio marino, illeciti bancari. illuminati. informazione. islanda. latte. legge elettorale. microspia. mmt. ocse. orban. paola musu. pensioni, radioattività, riserva aurea, salvini, sardegna, sigaretta elettronica, sigonella, sindacati, spread, stati uniti, stefano cucchi, taranto, telefono, cellulare, truffe online, vegetariani, veleni, Alzheimer Chomsky, Consiglio dei Ministri, ETA, Enoch, Thrive, Nichi Vendola, PNL, aborto, aborto forzato, affidamento, amato, anonymous, anoressia, antonio maria rinaldi, argentina, armeni, arrigo, molinari, asteroidi, baschi, bersani, bettino craxi, bill gates, bin laden, boicottaggio, boldrini, brevetto, btp by, calcio, cambiamento, camorra, carabinieri, cervello, chemioterapia, cipro, class action, claudio morganti, commercio di organi, comunicazione, contestazione, controllo mentale, corte dei conti, cosmo, cravattari, crescita, crocetta, curiosità, daniel estulin, danilo calvani, david icke, davide vannoni, dell’utri, denaro, dentista, denuncia, disastro, discriminazione, diseguaglianza, dogana, domenico scilipoti, dossier, duilio poggiolini, ebook, egitto, eroina, etica, eurexit, fallimento, fiat, fido, finanziaria, fisica, fisica quantistica, follia, fondi d’investimento, genocidio, ghiandola pineale, giorgio gori, girolamo, archinà, giuliano amato, gold, hollande, ilaria alpi, illiceità bancarie, impresentabili, indagini, infermieri, insetti, interessi, iran, istruzione, le iene, libia, lucio chiavegato, luna, malattie, malta, maratona, mariano, ferro, mastropasqua, meccanica, quantistica, melanoma, messaggi subliminali, messico, metalli pesanti, meteorite, microchip, microonde, mistero, mk ultra, multe, musica, natura, obbligazioni, oligarchi, omofobia, oppt, overdose, papa francesco, paradisi fiscali, parkinson, parma, partito pirata, patrimonio, pena di morte, pensiero positivo, pesticidi, phishing, pianeti extrasolari, piero grasso, pizzarotti, plastica, polonia, polverini, pomodori, portogallo, pregiudicati, presidente della repubblica, prostata pubblica, amministrazione, quantum, r-fid, recessione, regno di gaia, riformiamo le banche, rigore, risveglio coscienze, saddam, sangue, satana, schiavi, scie chimiche, scippatori, scoperto, secessione, senzatetto, sert, sfratto, sisa, snowden, spammer, speculazione, spionaggio, studenti, tabacco, tasso d’interesse, teri, terra dei fuochi, tossicodipendenza, trasfusioni, trattato di velsen, troll, trust, tsipras, turismo, twitter, universo, uranio impoverito, uruguay, vati, verdura, vessazioni, veterinario, bravo, roma, veterinario, gianicolense, vulcano, wikipedia, yellowstone,

TAG

 

 

pubblicitc3a0-rinaldo-ottobre-1024

varie, democrazia, leggi, lobby, casta, editoriale, governo, esteri, economia, scandali, fatti e misfatti, salute, mass media, diritti civili, giustizia, ambiente, USA, sanità, crisi, centrosinistra, centrodestra, diritti umani, povertà, sprechi, forze dell’ordine, scienza, libertà, censura, lavoro, cultura, animali, infanzia, berlusconi, chiesa, centro, energia, internet, mafie, europa, riceviamo e pubblichiamo, giovani, OMICIDI DI STATO, notizie, banche, carceri, eurocrati, satira, immigrazione, renzi, facebook, scuola, euro, guerra, grillo, manipolazione, mediatica, bilderberg, pensione, mondo, signoraggio, alimentari, poteri forti, Russia, massoneria, sovranità monetaria, razzismo, manifestazione, finanza, debito pubblico, siria, tasse, israele, UE, disoccupazione, ucraina, marijuana, travaglio, agricoltura, canapa, militari, califfo, ISIS, banchieri, mario monti, trilaterale, germania, terrorismo, geoingegneria, Grecia, obama, bambini, vaticano, Traditori al governo?, big, pharma, inquinamento, ogm, palestina, parentopoli, napolitano, enrico letta, vaccini, cancro, tecnologia, PD, nwo, armi, equitalia, Angela Merkel, BCE, assad, austerity, cannabis, sondaggio, umberto veronesi, meritocrazia, nucleare, suicidi, fini, informatitalia,.blogspot.it, magdi allam, ministero della salute, video, m5s, privacy, clinica degli orrori, eurogendfor, Putin, droga, iraq, marra, sovranità nazionale, staminali, CIA, bancarotta, boston, bufala, monsanto, prodi, INPS, elezioni, fondatori del sito, globalizzazione, iene, politica, troika, evasione, matrimoni gay, nigel, farage, 11 settembre, acqua, anatocismo, diritti, fmi, fukushima, nikola tesla, società, usura, draghi, fisco, golpe, moneta, pedofilia, roma, rothschild, stamina, foundation, Aspen, Institute, FBI, Giappone, Onu, africa, alimentazione, autismo, francia, imposimato, islam, nsa, ricchi, terremoto, torture, Auriti, Marco Della Luna, adam, kadmon, aids, attentati, bavaglio, costituzione, federico, aldrovandi, fiscal compact, giovanardi giuseppe, uva, lega nord, nato, petrolio, propaganda, servizi segreti, sicilia, slot, machine, sovranità individuale, storia, Cina, Fornero, Unione Europea, borghezio, casaleggio, controinformazione, corruzione, crimea, dittatura, famiglie, fed, forconi, giustizia sociale, goldman sachs, india, influencer, mario draghi, mcdonald, mes, mossad, pecoraro, scanio, proteste, psichiatria, rifiuti, rockfeller, sciopero, spagna, suicidio, svendita, terra, turchia, violenza, virus, aldo moro, arsenico, barnard, bonino, carne, chernobyl, chico forti, ebola, edward snowden, elites, false, flag, frutta, inciucio, laura boldrini, magistratura, marine le pen, marò, no muos, no tav, nuovo ordine mondiale, precariato, prelievi forzoso, privilegi, prostituzione, ricerca, ungheria, università, vegan, 9 dicembre, Ilva, Muos, NASA, Svizzera, alan friedman, alluvione, corte europea, diritti uomo, degrado, delocalizzazione, dentisti, diffamazione, disabili, donne, educazione, elettrosmog, esercito, europarlamento, farmaci, gesuiti, gheddafi, hiv, ignazio marino, illeciti bancari. illuminati. informazione. islanda. latte. legge elettorale. microspia. mmt. ocse. orban. paola musu. pensioni, radioattività, riserva aurea, salvini, sardegna, sigaretta elettronica, sigonella, sindacati, spread, stati uniti, stefano cucchi, taranto, telefono, cellulare, truffe online, vegetariani, veleni, Alzheimer Chomsky, Consiglio dei Ministri, ETA, Enoch, Thrive, Nichi Vendola, PNL, aborto, aborto forzato, affidamento, amato, anonymous, anoressia, antonio maria rinaldi, argentina, armeni, arrigo, molinari, asteroidi, baschi, bersani, bettino craxi, bill gates, bin laden, boicottaggio, boldrini, brevetto, btp by, calcio, cambiamento, camorra, carabinieri, cervello, chemioterapia, cipro, class action, claudio morganti, commercio di organi, comunicazione, contestazione, controllo mentale, corte dei conti, cosmo, cravattari, crescita, crocetta, curiosità, daniel estulin, danilo calvani, david icke, davide vannoni, dell’utri, denaro, dentista, denuncia, disastro, discriminazione, diseguaglianza, dogana, domenico scilipoti, dossier, duilio poggiolini, ebook, egitto, eroina, etica, eurexit, fallimento, fiat, fido, finanziaria, fisica, fisica quantistica, follia, fondi d’investimento, genocidio, ghiandola pineale, giorgio gori, girolamo, archinà, giuliano amato, gold, hollande, ilaria alpi, illiceità bancarie, impresentabili, indagini, infermieri, insetti, interessi, iran, istruzione, le iene, libia, lucio chiavegato, luna, malattie, malta, maratona, mariano, ferro, mastropasqua, meccanica, quantistica, melanoma, messaggi subliminali, messico, metalli pesanti, meteorite, microchip, microonde, mistero, mk ultra, multe, musica, natura, obbligazioni, oligarchi, omofobia, oppt, overdose, papa francesco, paradisi fiscali, parkinson, parma, partito pirata, patrimonio, pena di morte, pensiero positivo, pesticidi, phishing, pianeti extrasolari, piero grasso, pizzarotti, plastica, polonia, polverini, pomodori, portogallo, pregiudicati, presidente della repubblica, prostata pubblica, amministrazione, quantum, r-fid, recessione, regno di gaia, riformiamo le banche, rigore, risveglio coscienze, saddam, sangue, satana, schiavi, scie chimiche, scippatori, scoperto, secessione, senzatetto, sert, sfratto, sisa, snowden, spammer, speculazione, spionaggio, studenti, tabacco, tasso d’interesse, teri, terra dei fuochi, tossicodipendenza, trasfusioni, trattato di velsen, troll, trust, tsipras, turismo, twitter, universo, uranio impoverito, uruguay, vati, verdura, vessazioni, veterinario, bravo, roma, veterinario, gianicolense, vulcano, wikipedia, yellowstone,

LEGGE DI STABILITA’, DECADENZA DI BERLUSCONI E CONGRESSO PD

Il prossimo mese sarà scandito da tre questioni prima di altre: il percorso parlamentare della legge di stabilità, la decadenza di Berlusconi da senatore e le vicende interne del PdL, il congresso del PD.
Tutto quanto succederà su questi appuntamenti influirà sulla vita del Governo.
In primo luogo la legge di stabilità. Fra un mese sarà conclusa la prima lettura al Senato e saremo nei momenti topici della seconda lettura alla Camera. Capiremo se saremo dentro un percorso che parte da un giudizio positivo sulla proposta del Governo, in particolare come prima legge di stabilità da diversi anni non basata su tagli e tasse, ma che riduce le tasse su lavoro e imprese e investe sullo sviluppo, e che punta a migliorarla e rafforzarla oppure se saremo dentro un percorso completamente diverso, che considera più o meno da buttare la proposta del Governo e quindi da cambiare nell’impianto. Con i tanti limiti, soprattutto quantitativi, che ha il disegno di legge di stabilità, io ritengo che abbia il segno del cambiamento. Su due cose in particolare: si comincia a ridurre le tasse sul lavoro dipendente e imprese e ad allentare il patto di stabilità interno. Poi ci sono molte cose da cambiare (capitolo pensioni ed esodati in particolare), altre da migliorare nell’impianto, come la service tax, e altre da rendere più efficaci (ad esempio riducendo i beneficiari ai redditi più bassi e aumentando il beneficio del taglio di tasse).
Se si dà il primo giudizio il Governo va avanti e mette la legge di stabilità tra gli appuntamenti positivi. Se prevale il giudizio negativo di una parte del PdL e anche di diverse forze sociali e si approda ad una legge di stabilità molto diversa, il Governo dovrà trarne velocemente le conseguenze e passare la mano.
Nel mezzo del cammino della legge di stabilità, probabilmente a pochi giorni dalla sua approvazione al Senato, è calendarizzato – il 27 novembre – il voto sulla decadenza di Berlusconi.
Non sto a perdermi su voto segreto o voto palese, anche perché personalmente avrei fatto prevalere la velocità della calendarizzazione alla modalità di voto, peraltro questione molto controversa.
Il PD deve tirare diritto e votare per la decadenza. La Legge Severino va applicata, affermando due principi: la legge è uguale per tutti e il consenso politico non può porre nessuno al di sopra della legge.
Se non si fa questo il Paese si ribella e travolge le istituzioni, il PD e il Governo. Quindi non esiste la questione “cade il Governo se decade Berlusconi”. Può capitare ma non è scontato.
E’ invece certo che cade il Governo e anche l’autorevolezza delle istituzioni se il Senato vota contro l’applicazione della Legge Severino per Berlusconi.
In questo contesto incandescente il PD tiene il suo Congresso.
La prima fase, quella per rinnovare i gruppi dirigenti di circolo e provinciali, non ha fatto mancare sorprese e mostrato che ben poco è scontato.
L’elezione di Andrea Costa a segretario provinciale del PD reggiano è tra le maggiori sorprese. Non era certo dato per favorito. Auguro ad Andrea di avere la forza, le idee e la determinazione per condurre il PD di Reggio Emilia in questa fase difficile.
Sono in corso le convenzioni, cioè il voto degli iscritti, sui candidati nazionali. Anche qui qualcosa di non scontato sta accadendo.
Poi ci saranno le primarie dell’8 dicembre per eleggere il segretario nazionale.
Il risultato non sarà indifferente per il Governo.
Se vince Civati il PD ritira la fiducia, cade il Governo e si va alle elezioni anticipate.
Se vince Cuperlo la parentesi delle larghe intese va avanti, almeno per quanto dipende dal PD, con l’obiettivo di avviare l’uscita del Paese dalla crisi economica e di approvare le riforme istituzionali, compresa quella elettorale, e poi nel 2015 si vota.
Se vince Renzi francamente non so. Non so cosa significhi in politica fare il tifo per il Governo. Non so, visto che il Governo c’è da sei mesi, cosa significhi in politica “se il Governo fa, dura”. Lo scopriremo solo vivendo.
Personalmente credo di avere chiara una questione.
E’ dura chiedere ad Alfano di rompere con Berlusconi con un PD che ha due candidati su quattro (mi perdonerà Pittella se non ho riportato la sua posizione) e due sui tre più quotati che non gli garantiscono neanche il panettone.

On. Maino Marchi

Ministro Passera: sì all’asta e no al regalo a Mediaset!

Siamo vicini alla vittoria: il Ministro Passera ha annunciato che potrebbe annullare il regalo a Mediaset e organizzare un’asta pubblica per le frequenze della tv digitale. Ma dobbiamo agire ora per fargli rispettare la sua promessa.
Oltre 140.000 di noi hanno inviato messaggi e abbiamo aiutato a montare una pressione enorme sul Ministro Passera. Ma Berlusconi sta combattendo con le unghie e con i denti per convincere il governo che l’asta andrebbe deserta e così farla fallire. Se costruiremo un appello enorme per dire che insieme parteciperemo all’asta attraverso un azionariato collettivo sconfiggeremo le obiezioni di Berlusconi e restituiremo miliardi alle casse dello stato.
Alziamo le nostre voci per fare pressione sul Ministro Passera affinché annulli il regalo a Berlusconi ora: firma a destra l’impegno a partecipare all’asta e fai il passaparola. Avaaz insieme ai suoi alleati s’impegnerà a organizzare l’azionariato collettivo una volta messa in piedi l’asta.

Commissione europea: mettete fine al precariato in Italia!

Il nostro Parlamento sta per approvare una manovra economica che condannerà milioni di lavoratori italiani alla precarietà estrema e li escluderà dalle protezioni basilari. Ci rimangono solo 24 ore per far sì che l’Unione europea fermi questo nuovo attacco ai nostri diritti.

Berlusconi sta facendo di tutto per fare approvare misure drastiche che faciliterebbero il licenziamento dei lavoratori, spostando così il peso della crisi economica sulle spalle dei più deboli. Ma l’Unione europea ha già richiamato il governo di Berlusconi perché protegga i lavoratori precari. Se oggi saremo in molti a firmare la denuncia formale alla Commissione europea, potremo fare pressione perché costringa il nostro governo ad agire in fretta.

Domani consegneremo formalmente la denuncia a Bruxelles e le nostre firme a una conferenza stampa congiunta con personalità di primo piano, come il giuslavoralista Pietro Ichino e la Vice-Presidente del Senato Emma Bonino. Oltre 40.000 di noi si sono già uniti a questa campagna per mettere fine al precariato e per garantire lavori decenti a tutti: raddoppiamo i nostri numeri. Firma a destra e fai il passaparola con tutti!

Firma la petizione
http://www.avaaz.org/it/italia_no_precariato/?copy

Sempre peggio

Cari Amici, quarantaquattro anni fa usciva lettera a una professoressa, scritta da don Lorenzo Milani e dai ragazzi della sua scuola di Barbiana. Un mese dopo la pubblicazione della lettera don Milani morì, a seguito di una lunga malattia. La lettera scritta con cura, corretta e ricorretta punto per punto, denunciava una scuola classista, selettiva a favore dei figli della classe dominante, dove le pari opportunità erano volutamente affossate: perciò ingiusta e incapace di far progredire i giovani, la società, e l’essere bene delle persone.
A seguito della lettera vi furono movimento di idee, confronti tra pedagogisti, discussioni politiche, consapevolezza nell’opinione pubblica che sfociarono in una serie di riforme storiche della scuola, di cui una delle più rilevante riguardò l’istituzione del tempo pieno alle scuole elementari. La scuola di Novellara fu una delle prime ad istituire il tempo pieno, la cui attuazione sollevò discussioni e confronti accesi, ma Tonino Mariani, Marta Beltrami e altri condussero in porto una conquista che definire una “scelta di civiltà” si esalta la nobiltà della scelta e, al pari, non si può essere tacciati di abusare di un’ affermazione di tale rilevanza. Andrebbero riletti quei fecondi periodi di lotta per i diritti e andrebbero riprese, perché attualissime, le motivazioni di don Milani esposte nella lettera a una professoressa.
L’allegato dimostra che sono passati 44 anni e, di nuovo, c’è chi vuole una scuola classista, ove il merito sta nel lignaggio (quale poi?), nell’appartenenza di casta (i cosiddetti zerbini del potentello), e visto che ci siamo perché non suggerire di introdurre le tanto disonorevoli (per chi l’aveva promesse) scuole diffrenziali, nelle quali venivano relegati bambini/e, ragazzi/e che avevano di diverso un cromosoma in più o qualche difficoltà motoria o d’apprendimento. Bambini e bambine, ragazzi e ragazze, dalle cui diverse abilità la società si è avvalsa e s’avvale per rendere sempre più a misura d’uomo e di donna il nostro grado di convivenza civile.
Carissimi amici, guardiamo avanti e andiamo avanti, non lasciamoci intimorire o spaventare. D’altronde come disse il poeta “non ti curar di lor ma guarda e passa”.
Per loro s’intendono proprio loro: Berlusconi, Gelmini, Tremonti, Bossi, ecc.
Un sincero abbraccio.
Sergio Calzari