A NOVELLARA IL BASKET E’ VITA

LOCANDINA 26° MEMORIAL MALAGOLI PASQUA 2013Fin dal lontano 1937, la passione di un intero paese , l’interesse e l’entusiasmo per questo sport, hanno sparso il seme della pallacanestro che, poi, trent’anni dopo, è sbocciato con la costituzione della società che oggi prende il nome di Pallacanestro Novellara, riconosciuta a livello nazionale come un ricco e prospero vivaio di interessanti giovani.
Ed è proprio da questa forte passione che nel  1988 due grandi personalità del mondo sportivo novellarese, Giorgio Sueri (Pippo) e Mattia Mariani decidono di organizzare un torneo giovanile ad alto livello proprio qui, tra le nostre amate campagne:  Il Memorial Malagoli.
Un chiaro omaggio ad un grande giocatore, Claudio Malagoli tragicamente scomparso lo stesso anno, che come molti altri, ha reso famosa la scuola cestistica novellarese in tutt’Italia.
Il torneo viene calendarizzato nel ponte di Pasqua e fin da subito riscuote un enorme successo. Le formazioni giovanili delle migliori squadre italiane e non solo, da anni, si affrontano sullo storico parquet del palaMalagoli, in sfide emozionanti, all’ultimo canestro, dove giovani campioni mettono in mostra le loro qualità.
Sono passati da qui, giocatori come Danilo Gallinari, Marco Bellinelli, Andrea Meneghin, Alessandro Davolio, Vujacic e molti altri; ragazzi diventati poi grandi giocatori.
Questo torneo entra nella testa e non ne esce più.
I motivi sono tanti: in primis la voglia di preservare i grandi valori dello sport quali lealtà, solidarietà, divertimento, sana competizione e disciplina, poi la passione degli organizzatori tutti, delle famiglie e dei giocatori nel curare i minimi dettagli per migliorare anno dopo anno e infine, ma non meno importante, l’entusiasmo e l’atmosfera di festa da parte di un paese intero nell’accogliere e far sentire a casa tutti quanti per tre giorni fantastici.
Lo spirito dal 1988 è sempre lo stesso,sono passati 26 anni dalla prima edizione ma è rimasto tutto intatto, cosi com’è stato creato, una grande conferma dell’importanza della pallacanestro nel nostro paese e della volontà di dare continuità ad un progetto importante.
A Novellara le cose si fanno bene, per questa ragione è uno dei pochi tornei di alto livello ad iscrizione gratuita, un ulteriore motivo d’orgoglio, perché quando la passione, il cuore, l’entusiasmo, ti spingono a credere in qualcosa di grande, le soddisfazioni arrivano naturalmente.
Questa sarà la 26° edizione del torneo e sarà sicuramente un grande successo: vi aspettiamo quindi numerosi come sempre, per tre giorni di sport indimenticabili.

Buon Torneo di Pasqua a tutti!!
Daniele Gareri

La domenica sportiva: 29/01/12

Calcio terza categoria

Novellara 0 – Virtus Bagnolo 0
Ripresa dell’attività un poco stentata: la debole Virtus Bagnolo ci blocca sul pari in casa.

Pallacanestro Divisione nazionale C

Riese Energy Novellara 71 – B.M.R. Reggio 60
Parziali: (19-20, 37-35, 47-50, 71-60)
Bacchi 14, Rustichelli 15, Iori 11, Compagnoni 0, Buscaino 24, Altimani 7, Davoli, Garofalo, Mariani Cerati, Margini.
I nostri prevalgono nel derby contro la BMR (con Baracchi che vince per la prima volta contro il cugino Grisendi) grazie ad un finale travolgente.

Pallavolo femminile Serie D

CONAD Novellara 2 – RIM Pallavolo San Giorgio 3
(25/16 26/24 20/25 29/31 6/15)
Dopo 4 set intensissimi le nostre ragazze crollano e al quinto prevalgono le atlete del forte San Giorgio.

La domenica sportiva 20-11-11

Calcio terza categoria

Gualtierese 1 – Novellara 2
I nostri vincono il derby tra le nobili decadute, una vittoria che deve dare la spinta a migliorare ancora.

Pallacanestro Divisione nazionale C

Jato Group San Lazzaro di Savena – Riese Energy Novellara 78-77
Parziali: 22-33, 18-16, 21-13, 17-15
Rustichelli 22, Iori 8 Compagnoni 14, Bacchi 16, Buscaino 4, Altimani Davide 8, Davoli 2,Baracchi 3, Mariani Cerati. All.: Coppeta.
Un copione già visto: dopo una grande partenza gli avversari recuperano e vincono. Decisivo un errore dalla lunetta di Compagnoni.

Pallavolo femminile Serie D

CONAD Novellara  2 – Cardeo Ardavolley 3
(22/25 25/17 20/25 26/24 10/15
Troppo forte la capolista ma le nostre ragazze hanno lottato sino alla fine uscendo con onore.

Festa dello Sport a Novellara

Sabato 25 e domenica 26 giugno l’assessorato allo sport invita tutta la cittadinanza a partecipare alla prima edizione della Festa dello Sport, due intense giornate organizzate in collaborazione con le associazioni sportive locali e le comunità novellaresi per presentare al meglio le tantissime opportunità di svago e attività fisica presenti a Novellara.
Sono così tante le associazioni che hanno aderito alla manifestazione che questa iniziativa sarà la prima occasione per il Comune di Novellara d’aderire all’anno Europeo del Volontariato e valorizzare l’impegno e l’importante presenza sul territorio di queste associazioni di volontariato.

Sabato 25 giugno dopo una presentazione dell’iniziativa da parte dell’assessore allo sport Maria Ghizzi presso il campo sportivo di Via Indipendenza, saranno organizzate una serie di esibizioni da parte dei gruppi sportivi locali. Alle ore 16.00 al campo di via Indipendenza sarà organizzato un torneo di calcetto e di kriket, mentre alle ore 16.00 nella palestra con tribune vi sarà un’esibizione di tennis.

Domenica 26 giugno si prosegue al campo sportivo alle ore 10.00 con vere e proprie occasioni per sperimentare i vari sports: ginnastica artistica, calcetto, gatka (tradizionale arte marziale praticata dalla comunità sikh), mentre dalle ore 10.00 nelle palestre avranno inizio i tornei di basket e pallavolo.
Nel pomeriggio a partire dalle ore 16.00 sono in programma esercitazione di tiro con l’arco a cura degli Arcieri dell’Ortica, un torneo di volley ball (pallavolo pakistana), un’esibizione di chi gong, di judo, di aikido e di karate. Sarà inoltre presente un punto ristoro gestito da Jogging Team Paterlini e il Centro Giovani organizzerà tornei di ping pong, di biliardino e intrattenimento vari con dj per i più giovani.

L’assessore Maria Ghizzi commenta così questa prima edizione della Festa dello Sport: “Abbiamo deciso di organizzare queste due giornate per celebrare lo sport sia sotto l’aspetto del benessere che della socialità. La collaborazione tra i volontari delle società sportive, le comunità novella resi e il centro giovani, insieme alla formula della libera iscrizione ai numerosi stage e tornei presenti permetteranno a tutti di sperimentare e conoscere da vicino la vivacità della realtà sportiva novella rese e la ricchezza che lo stare insieme regala. Mi auguro due giornate sportive all’insegna del divertimento e della partecipazione”.

L’iniziativa oltre ad essere supportata dalla ben più conosciuta manifestazione Mondiali Anti razzisti è anche patrocinata dalla Regione Emilia Romagna – pace e diritti umani.
Si ringraziano gli sponsor che hanno reso possibile l’iniziativa: Poker – idee per l’ufficio, COOP consumatori nordest e CIR food.

Il Deportivo manca il tris regionale

Dopo le vittorie nelle edizioni 2009 e 2010, la squadra Novellarese deve “accontentarsi” del secondo gradino del podio nelle finali di Cesenatico.
Era poca la voglia di festeggiare dopo un finale “adrenalinico valerianico” difficile da accettare. Ad ogni buon conto si festeggerà questo secondo posto come se fosse una vittoria, anche se la vittoria ha tutto un altro gusto. In realtà si sapeva di sfidare la storia, la cosa più difficile delle finali è arrivarci. Per Pavone e soci quella di Cesenatico è stata la quarta finale regionale in quattro anni e questo vuol dire essere una grande società prima di essere una grande squadra. Se poi, si vuole avere una dimensione anche a livello nazionale essere arrivati in finale (superando le qualificazioni di febbraio) è un passaggio obbligato per le qualificazioni ai tornei Elitè (Nazionali e Coppa Italia). Il motto è sempre lo stesso vinciamo e divertiamoci nel fine settimana. Non si è vinto e anche fra i lettini e gli ombrelloni giove pluvio ha scaricato acqua, consegnandoci una giornata da inizio Novembre anzichè di fine Maggio. L’overture in effetti poteva farci pensare, con i brividi corsi la sera precedente in quel di Imola dove da spettatori si assisteva a gara 1 semifinale play Off serie C Imola – Riese Energy group. Poi la corsa verso il mare ove l’indomani ci si giocava il titolo Regionale sul parquet del Palasport di Cesenatico. Inizia male con il sorteggio dove peschiamo le due gare consecutive ed il dover sfidare due squadre di Rimini praticamente in simultanea, con una sosta di 15 minuti fra le due gare non agevola. Gara 1 è una passeggiata, si ruotano giocatori e quintetti, con un occhio a salvaguardare le energie Deportivo Novellara –Basket Cavaliers Rimini 70/52, risultato mai in discussione. La finale vede affrontarsi le due squadre imbattute delle qualificazioni Deportivo e Coop Michelangelo Rimini. Due squadre con sistemi di gioco differenti ma entrambi forti nella testa e nell’animo se giunte alla finalissima ed il peso della regia affidato a play di qualità. Una partita che alla fine risulterà persa e com’era logico dovesse andare “nessun terzo viaggio in paradiso”, ma non come doveva andare guardando al campo. Perchè il Deportivo, lascia il titolo regionale offrendo a tratti un gioco “stellare”, andando in sofferenza nel momento chiave, quando tutto sembrava andare per il verso giusto, dopo un inizio gara così così. Ed il peso delle due gare consecutive si faceva sentire sulla condizione e nella testa dei Novellaresi, sempre avanti anche se mai in controllo completo della partita, ma questo è il basket ove succedono cose che nessuno crede che accadono. Noi “ci si” scoglie negli ultimi 30” pagando a caro prezzo le scarse percentuali di tiro e la fluidità del gioco che si perde nelle trappole della difesa a uomo riminese. Ma è probabilmente nell’ultima parte dell’incontro si è perso il ritmo partita e non lo si è più ripreso. Poi ci stanno i pianti per i tiri sbagliati che non sono entrati, per una difesa che non ha “morso” come doveva ed una qualche opportunità buttata in contropiede ed il 62% dalla lunetta. Troppi errori per vincere e sull’operato degli arbitri. Però due palloni sparati fuori consecutivamente nell’ultima azione per superare l’avversario o andare all’over time, ti raccontano “che non sei stato bravo nei momenti no”, quando devi pensare solo a giocare e segnare e quando non fai canestro è giusto che perdi. Ed è così che arriva la sconfitta in extremis di 2 soli punti, che però non cambia, di una virgola il giudizio sulla grande stagione dei campioni d’Italia in carica. Chiamati a fare i conti con una “longevità vincente” che quest’anno sembra appannarsi in un cocktail terribile di emozioni gioie e dolori. Deportivo Novellara –Coop Michelangelo Rimini 64/66 (16/14-42/36-57/53). Un secondo posto che garantisce all’equipo novellarese, la partecipazione alla Coppa Italia Nazionale.

Giovanni Panini