TASSIAMO TUTTO

tasseGentile direttore, leggevo ieri una divertente, (si fa per dire), notizia che in una cittadina brianzola, (Desio), un residente ha ricevuto una contravvenzione per aver esposto la bandiera italiana (140 euro). Dopo essersi inventati nuovi balzelli come quello sull’ombra, (i tendoni dei negozi che sporgono in strada), sui carburanti dove ad ogni calamità sono soggetti a ritocchi e tanti altri, mi ha sorpreso pure la tassazione dei gradini della propria abitazione che mi permettono di entrare in casa se questi sono adiacenti ad una via del paese. Sappiamo benissimo in che stato versano le risorse comunali, (critiche), ma usiamo il buon senso, altrimenti arriveremo a sanzionare anche chi si riposa (specie pensionati), chiaccherando con amici nei giardini pubblici delle nostre città.
Cordiali saluti
Paolo Pagliani

Festa del Tricolore

italia - novellara

L’assessore ai giovani del Comune di Novellara Salmi Youssef organizza lunedì 7 gennaio alle ore 9.00 una cerimonia ufficiale per rendere omaggio al Tricolore durante il 216° anniversario della nascita. La cerimonia avrà luogo nel cortile condiviso dalla scuola primaria di secondo grado Lelio Orsi e dall’Istituto Superiore Professionale Mario Carrara in collaborazione con il Gruppo Alpini “Valgranda” appartenente all’Associazione Nazionale Alpini – Sezione di Reggio Emilia.
Saranno oltre 200 gli studenti che parteciperanno all’iniziativa; alcuni di loro leggeranno dei testi e ricerche effettuate sulla storia del Tricolore per poi cantare insieme l’Inno di Mameli. La manifestazione seppur breve vuole essere un momento fortemente simbolico, per ricordare i valori e simboli che la bandiera italiana trasmette. Saranno presenti l’assessore ai giovani Salmi Youssef, l’assessore provinciale all’istruzione Ilenia Malavasi e altre autorità che offriranno il loro personale contributo in questo giorno molto speciale.
“Sono felice che le scuole medie e superiori abbiano accolto con tanto entusiasmo la volontà di partecipare alla giornata della celebrazione della Bandiera Italiana” dice l’assessore Salmi “un’occasione per rendere questa ricorrenza ancora più radicata nelle nostre scuole e nei nostri giovani, perché solo facendo loro apprezzare la storia del nostro Paese saremo in buone mani.
L’iniziativa si inserisce all’interno di un percorso ben più complesso di Educazione Civica avviato insieme alle scuole, per rafforzare il senso di appartenenza non solo ad una nazione ma ad un unione delle nazioni. Ci impegneremo per rendere questa giornata un momento di studio sul tema Patria, sul suo significato e la sua importanza in un contesto fortemente multiculturale come il nostro”.

Cittadinanza onoraria ai minori figli di migranti nati in Italia

Con il solo voto favorevole di “Uniti di Novellara”, “Sinistra per Novellara” è stata approvata nella seduta di ieri sera, in occasione della Giornata Mondiale dell’Infanzia (istituita dall’ONU nel 1989), la proposta presentata dal gruppo di maggioranza di conferire la cittadinanza simbolica ai minori figli di migranti nati in Italia e residenti a Novellara.
Un percorso, come ricordato dal Sindaco Raul Daoli avviato non dal Comune di Novellara ma bensì dalla Regione ed ANCI Emilia Romagna, nonché da associazioni ed organizzazioni sindacali con la campagna “L’Italia sono anch’io”. Il primo cittadino, facendo proprie le parole del Presidente Napolitano e del Presidente dell’UNICEF, ha voluto sottolineare il potenziale simbolico nel conferire la cittadinanza a questi minori e l’importanza che il Consiglio Comunale ha nel lanciare questo messaggio concreto alla comunità novellarese.
Da tempo l’amministrazione comunale organizza iniziative di conoscenza e d’incontro tra le principali comunità presenti sul territorio con il “Progetto Nessuno Escluso”: un modo per far festa, ma anche ribadire i diritti delle donne e dei minori. Per rafforzare l’assunzione di questi valori e doveri il Consiglio Comunale il 29 luglio 2011 ha approvato la “Carta dei Valori della cittadinanza e dell’integrazione”. Il documento da quel momento viene consegnato a tutti i nuovi cittadini migranti residenti a Novellara ed a tutti i nuovi cittadini italiani durante il giuramento per la cittadinanza, insieme alla Costituzione ed alla bandiera italiana.
Nella stessa seduta è stata approvata la “Carta per le pari opportunità e l’uguaglianza sul lavoro” lanciata in Italia nel 2009.