Il cioccolato dei Gonzaga di Novellara a livello nazionale che europeo

chiocolato 109In tanti anni di militanza politica il consigliere Cristina Fantinati non ha mai detto nulla di positivo su Novellara, nulla che potesse portare al confronto costruttivo e tutto questo solo a fini speculativi. Rincresce vedere come un esponente politico eletto dai cittadini screditi e svaluti costantemente l’immagine della propria città.
Negli ultimi tre anni, grazie al progetto di marketing culturale, ora entrato nella fase di commercializzazione del Chiocolato, l’Amministrazione Comunale è riuscita ad investire circa 50.000 euro usufruendo di bandi regionali correlati al turismo. Si tratta nella maggioranza dei casi di contributi pubblici che venivano assegnati in Romagna e che, per la prima volta, hanno premiato la nostra idea innovativa e profondamente radicata con la storia del territorio.
Di fatto è stato riconosciuto lo sforzo di questa Amministrazione nel valorizzare il patrimonio storico-culturale e di collegarlo ad un preciso progetto di marketing culturale. Si tratta quindi di considerare questi come investimenti e non come spese correnti, visto che genereranno un ritorno economico.
Questo progetto originale (il marchio Chiocolato è già stato registrato) ci sta premiando con numerosi contatti sia a livello nazionale che europeo e conferma come il patrimonio storico-culturale italiano sia uno dei pochi elementi che può permettere la ripresa economica nazionale nel competitivo scenario globale.
Inoltre, ogni euro guadagnato dalla vendita del Chiocolato finanzierà nuovi progetti culturali, quindi invito tutti a considerarlo un dono originale che contribuirà alla crescita del territorio. Sono già diversi i negozi in cui potete trovare le stecche (fondente 70% con fave di cacao o speziato) e la miscela per cioccolata in tazza:
Acetaia San Giacomo (strada Pennella, 1)
Antico Bar Roma (Piazza Unità d’Italia, 34)
Cantina “Nonsolovino” (via Provinciale Nord, 48)
Chocobox (via Gonzaga, 16)
Sapori emiliani (via Porvinciale Sud, 30)
Biblioteca comunale, bookshop Museo Gonzaga e in acetaia comunale.

Il Sindaco
Raul Daoli

Siti Web-1

I pioppi tornano nelle Valli

80 pioppi sono stati piantati dagli studenti della scuola elementare. Creato anche un vivaio che servirà a infoltire il Parco Augusto

Sono stati oltre 100 gli alberi piantumati durante la Festa dell’albero che si è svolta il 21 e 22 novembre a Novellara e alla Bernolda. L’iniziativa ha coinvolto le classi prime e terze della scuola elementare, il Comune, le Guardie Giurate Ecologiche Volontarie ed altri volontari, per arricchire il patrimonio verde locale.
A settembre l’Amministrazione Comunale si era ripromessa di investire con nuove piantumazioni, a seguito della manutenzione straordinaria alle alberature in diverse zone di Novellara, a causa delle lesioni e carie riscontrate dallo studio fitopatologico.
In totale economia e rispetto dell’ambiente, il Comune e GGEV hanno recuperato dalla potatura di due pioppi 80 talee che le classi di prima hanno posizionato lungo via Valle nella giornata odierna. I bambini, coadiuvati dalle GGEV, hanno legato a ciascun albero l’impronta di carta della loro mano, in segno di cura e protezione.
Inoltre, nella giornata di mercoledì le classi terze hanno potuto posizionare con le proprie mani una trentina di piantine e cespugli (frassino, aceri, quercia, ippocastano, alloro, ibisco ecc) che hanno coltivato, curato, osservato negli ultimi due anni scolastici grazie al “progetto ambiente” inserito nel POF scolastico. E’ stato così realizzato un vivaio con l’aiuto dell’ufficio ambiente vicino al magazzino comunale, in attesa di poterle trasferire, una volta ben radicate e forti, al Parco Augusto ed in altre zone del centro di Novellara.
Il Sindaco Raul Daoli, presente per salutare le prime classi aderenti al progetto ha invitato tutti i bambini a percorrere in bici o a piedi con i propri genitori via Valle, che grazie al loro contributo è tornata ad essere uno dei viali che più rappresenta il tipico paesaggio rurale di pianura.
Siamo andati a recuperare un’antica tradizione dei nostri bisnonni, che piantavano alcuni pioppi per ogni nuovo nato, come “dote” per i propri figli – dice la Vice Preside Edie Pavarini e referente per il Progetto Ambiente – la legna, infatti poteva essere poi tagliata e venduta per il matrimonio; ora ci sembra più attuale piantare alberi perché i nostri studenti usano tantissima carta e bisogna ribadire loro l’importanza degli alberi per la vita di tutti”.

87 serate di divertimento ed intrattenimento. Il Comune chiude una positiva rassegna estiva all’insegna della solidarietà

L’amministrazione comunale è in procinto di chiudere il calendario degli eventi estivi all’insegna della grande partecipazione da parte dei novellaresi e non solo.
Tra giugno e agosto sono state organizzate 87 serate dedicate al cinema, alle mostre, al ballo, alla musica e alla valorizzazione del territorio. Tutti eventi promossi direttamente dal Comune oppure organizzati dai circoli e associazioni locali in collaborazione con l’ente e che in molti casi hanno avuto lo scopo di sostenere le popolazioni colpite dal terremoto.
Difficile elencarle tutte, ma tra le tante ricordiamo l’iniziativa promossa da CT9, Motosvalvolati, Pro Loco  a metà giugno, Sport & benessere con cui sono stati devoluti 8.000 euro al Comune di Rolo, i “Ma noi no” con il concerto di beneficenza, Quelli del ‘29 per la ricostruzione del Cinema di Rovereto (oltre 2.800 persone, circa 700 persone ai ristoranti ed un ricavo di 2.300 euro), e poi ancora l’Avis, il comitato feste di San Giovanni e S. Maria e quello del Parco Primavera, le feste e partite di beneficenza delle società sportive del basket e calcio. Per non parlare delle classiche iniziative estive come ad esempio il Cinema in Rocca che grazie all’aumento delle proiezioni ha avuto una media di 100 presenze a proiezione, Miss Anguria che riesce a divertire ed intrattenere sempre migliaia di persone e le visite al Museo ed in Acetaia.
Il Comune desidera ringraziare tutti coloro che con passione ed impegno hanno offerto una stagione estiva ricca di divertimento ed attenta a chi è in più difficoltà.
Dalle recenti dichiarazioni di Melli e Fantinati si evince che sono rientrati dalle ferie, riaccendendo la macchina delle polemiche fritte. “Dispiace constatare che l’attenzione ricada  solo sull’iniziativa organizzata dai commercianti giovedì scorso e sulla festa di fine ramadan” dice il Vice Sindaco Barbara Cantarelli e prosegue “Noi della giunta promuoviamo e sosteniamo molte iniziative e feste organizzate dalle associazioni locali meritevoli, senza  distinzioni etniche”  ricordando comunque che all’associazione composta da commercianti sono stati erogati dei contributi per organizzare la cena  e gli eventi di agosto, come previsto  dal piano di valorizzazione del centro.

A Novellara la Festa di fine Ramadan

Domenica 26 agosto alle ore 18.00 presso la Sala Polivalente “I Nomadi” in via Falcone la comunità musulmana invita tutti a condividere la festa di fine Ramandan. L’iniziativa è stata organizzata dal Comune di Novellara insieme all’associazione La Fi-Umana, il centro interculturale Minhaj ul-quran di Carpi ed al gruppo di Nessuno Escluso composto da rappresentanti delle principali comunità straniere residenti a Novellara con lo spirito di condividere e arricchirsi nelle scambio delle rispettive tradizioni e usanze.
Dopo il saluto da parte dei rappresentanti dell’amministrazione comunale Patrizia Khadija Dal Monte presenta il libro “Coloro che credono nell’invisibile”. Dal Monte si è convertita all’Islam da diversi anni e con spirito critico si è impegnata a fondo su temi sociali, ambientali, etici e sulla questione femminile, specie verso gli approcci maschilisti di alcuni elementi delle fonti scritturali. Il libro affronta temi fondamentali della religione mussulmana e per la sua comprensione. Un incontro utile quindi per aprirsi a tematiche nuove e poco conosciute.
Non mancheranno i momenti musicali offerti dal coro delle volontarie dell’associazione Minhaj Youth ed i saluti da parte di tutte le comunità a Novellara (Marocco, Pakistan, Turchia, Cina, India ed est europa) compreso quello dell’imam Ghulam Mustafa Mashadi del  Centro culturale Minhaj-ul-quran di Carpi.
Al termine i partecipanti potranno degustare un rinfresco offerto dalla comunità musulmana.

Si ringrazia per la collaborazione:
Prince Mini store Novellara
Prince Mini store Carpi

Diciassettesima” Partita del cuore”

Risultato invariato: come sempre vincono i prof.

Gli anni passano, ma la “Partita del cuore”
si conferma l’evento clou  delle feste natalizie.

L’entusiasmo dei ragazzi è sempre alle stelle e il lavoro di preparazione della gara li coinvolge per diverse settimane. Infatti in primo luogo riprendono i contatti con i 4 bambini indiani che vengono adottati a distanza grazie alle offerte raccolte attraverso il progetto. Di questi “colleghi” di studio possono vedere le fotografie, le pagelle e la descrizione della loro famiglia e in questo modo possono rendersi conto delle disuguaglianze che la nostra società crea. Da qui nasce l’impegno personale per lottare contro le disuguaglianze e contribuire tutti insieme a costruire un futuro diverso per questi ragazzi indiani.
Quest’anno il premio per il “Fair Play” se lo sono guadagnati i ragazzi di 3°C, mentre la 3°B ha avuto l’onore di giocare la Partita del cuore contro noi Prof,  mettendo in campo una squadra veramente forte e ben organizzata che ha dato del filo da torcere persino all’inossidabile prof. Faraci.
Anche l’Amministrazione Comunale si presenta in palestra con una formazione  agguerrita, ma il risultato alla fine dell’incontro non è cambiato: noi Prof abbiamo vinto.
La loro formazione comprendeva: Barbara Cantarelli, Cristina Fantinati, Yussef Salmi, Ivo Germani, Gelosini, Stefano Mazzi; mentre i Prof. scesi in campo erano: Marco Faraci, Maria Leoni, Chiara Nasi, Elisa Ruscelli, Pier Paolo Pancaldi, Maria Enza Capuana, Mimmo Curieri, Francesca insieme hai catechisti Beatrice Tirabassi, Martina Ceresoli, Matteo Davolio e Federico Bartoli.
Grazie di cuore a quanti hanno voluto partecipare, in particolare i genitori che venendo in palestra hanno contribuito con la loro offerta alle adozioni e speriamo di poter continuare l’anno prossimo il progetto.

Maria Leoni

Festa dei contadini

Compie un anno il mercato dei contadini, iniziativa avviata dall’Assessorato all’Economia locale per promuovere le tipicità locali e l’incontro con i produttori della nostra zona.
Venerdì 14 ottobre presso il Borgonuovo a partire dalle ore 17.00 l’Amministrazione Comunale, gli agricoltori e commercianti invitano la cittadinanza a partecipare alla festa che prevede canti, assaggi di prodotti, torta gigante e giochi per i più piccoli.
Il mercato dei contadini viene organizzato settimanalmente ogni venerdì pomeriggio a partire dalle ore 16.00 e raccoglie una dozzina di aziende agricole locali che propongono prodotti stagionali.
Qualità, gusto e filiera corta contraddistinguono da sempre quest’iniziativa che inoltre garantisce maggiore trasparenza e tracciabilità dei prodotti grazie ad un apposito regolamento.

Il Consiglio di Stato dà ragione al Comune di Novellara

Il Consiglio di Stato dà ragione al Comune di Novellara riconoscendo il corretto operato dell’amministrazione comunale e dell’allora Consiglio Comunale, respingendo di fatto le presunte illegittimità sulla decadenza di Luigi Leoni a componente del collegio dei revisori dei conti per il Comune e sulla nomina del nuovo revisore unico. La sentenza – aggiunge la nota comunale – ha inoltre condannato Luigi Leoni a risarcire al Comune le spese relative al processo pari a 4.000 euro.

L’amministrazione comunale si dichiara soddisfatta della sentenza del Consiglio di Stato perché ancora una volta viene dimostrato che il suo operato è corretto e volto all’interesse pubblico, e riduce a semplici speculazioni le insinuazioni che alcune parti politiche (e lo stesso Leoni) – conclude la nota – avevano montato per mettere in cattiva luce il Municipio.

fonte: http://www.sassuolo2000.it/2011/07/22/il-consiglio-di-stato-da-ragione-al-comune-di-novellara/