CONTINUA LA ROAD TO RIO DELLA SQUADRA REGGIANA

giorgioeIgli

Igli Ramosacaj, Giorgio Dabrundashvili e Andrea Aldini

Igli Ramosacaj con la nazionale albanese, Giorgio Dabrundashvili con la nazionale georgiana sono a Reggio Emilia a preparare le olimpiadi.
Rinforzo georgiano per l’albanese Igli Ramosacaj per la preparazione olimpica del 21enne in forza all’ASD Equipe Emilia Judo con sede all’Hokushin Dojo per la preparazione tecnico-tattica di Igli. Giorgio Dabrundashvili 3 medaglie in Europa è approdato all’ASD Equipe Emilia Judo su segnalazione del team georgiano di judo e su richiesta della federazione albanese per poter continuare la preparazione. Igli si allena il mattino, costantemente, all’Eden Benessere in quanto è l’unica palestra che attualmente garantisce uno standard adeguato alla preparazione olimpica. La sera gli allenamenti sono nella sede di via Ponchielli in zona Regina Pacis all’hokushin dojo del maestro di karate Dario Uckmar legato al tecnico Andrea Aldini di judo da vecchia amicizia di tatami. I prossimi impegni per l’ASD Equipe Emilia Judo saranno l’European cup a cui parteciperanno ben tre atleti: oltre Igli anche Giorgio Dabrundashvili e la promettente Mihaela Turcanu con all’attivo nelle ultime 5 gare ben 5 medaglie.

Farmacia Nuova - Buon Natale

A Parigi in vista dei campionati d’Europa Juniore

Judo: Ramoascaj e Aldini a Parigi
al centro olimpico ad allenarsi
con gli olimpionici di Londra

 Arriviamo a Parigi l’8 luglio. È imminente la convocazione di Igli per i campionati d’europa juniores di judo che si terranno in Croazia il 21 Luglio. Decidiamo di non perdere tempo e di cominciare la preparazione di una gara che potrebbe risultare decisiva per il futuro sportivo del nostro atleta con la nazionale del suo paese: l’Albania. Arriviamo all’institute du Judo vero tempio del judo mondiale: 1600 mq di tatami, la più grossa palestra del mondo. Ci registriamo con le nostre Jumas Card necessarie per accedere all’attività internazionale (a Reggio Emilia siamo solo io e Igli a possederle) e ci avviamo verso il tatami per partecipare all’attività Judo d’été che vede coinvolti judoka provenienti da tutte le parti del mondo.  Ci accoglie subito Cristian Vauchon grande campione francese e allenatore del pluricampione del mondo francese Teddy Riner e ci mette subito a lavorare. A me vengono dati una serie di metodi di allenamento sia per la squadra che per gli europei di Igli il quale viene subito messo ad allenarsi con gli olimpionici e gli atleti ad alto livello. Come sono stati questi olimpionici provenienti da Arabia saudita, Egitto, Marocco, Algeria, Tunisia, Francia, Haiti, Venezuela e Cuba? Semplicemente persone meravigliose. Io ho avuto l’onore di condurre la prima parte dell’allenamento di questi campioni in un paio di occasioni, un’esperienza unica, con i complimenti di tutto lo staff della FFJDA (le federazione francese del judo). Umiltà, determinazione e consci tutti di volere un’unica cosa migliorare se stessi per potere essere campioni nello sport e nella vita. 12 allenamenti in 12 giorni con qualche pausa per vedere il Louvre, Notre dame e le Quai d’orsay e le feste per il 14 luglio e soprattutto tante amicizie nate non importa se neri bianchi o gialli, cristiani, musulmani o buddisti; il rispetto dell’altro prevaleva su qualsiasi diversità che non veniva vista non con sospetto ma come ricchezza. L’ultimo allenamento è stato venerdì 20 luglio con evidente commozione al momento dei saluti consci, di ritornare in Italia molto più ricchi sia dal punto di vista sportivo sia io e Igli e sia dal punto di vista umano!!!

Andrea Aldini

Nella foto la preparazione di Igli per i campionati d’europa juniores