Donati al carcere decine di libri: per i Bibliodays oltre 500 libri restituiti alla collettività

donazione carcereProprio durante i Bibliodays, le giornate per festeggiare le biblioteche della Provincia di Reggio Emilia, che quest’anno celebrano il tema “Ex libris: dai libri alle persone” ovvero il gesto di dare libri alle persone, è avvenuta la donazione da parte dell’amministrazione comunale novellarese di decine di libri di narrativa e viaggi al carcere di Reggio Emilia.
L’idea è nata dalle operatrici della biblioteca comunale G. Malagoli: “Ci siamo rese conto che nelle normali attività di revisione del patrimonio della biblioteca avevamo a disposizione 500 libri e due anni di abbonamenti a trenta differenti riviste. Anziché metterli in vendita abbiamo proposto agli amministratori di donarli in luoghi presso strutture pubbliche e nel carcere di Reggio Emilia. Siamo liete che l’amministratore abbia condiviso questa proposta”.
Così, per volontà dell’amministrazione comunale la biblioteca comunale ha consegnato, in base ai temi d’interesse, decine di riviste e libri ai pediatri locali, al centro giovani, al Centro diurno dell’Istituzione I Millefiori e infine al carcere.
Al momento della consegna, nella mattinata del 6 ottobre, erano presenti il Sindaco Elena Carletti e l’assessore alla cultura Marco Battini che, rivolgendosi al direttore della Casa circondariale Paolo Madonna hanno affermato: “Ci piace l’idea di aver liberato un patrimonio pubblico all’interno di una realtà come quella del carcere, convinti che la cultura sia un’opportunità di crescita, di reale svago e perché no di riscatto. Se tale sperimentazione avrà esiti positivi l’amministrazione si impegna sin da ora a rinnovare tale sperimentazione”.
Il direttore degli II.PP. di Reggio Emilia ha affermato: “All’interno di questi istituti penali vi sono tre punti di lettura: una biblioteca presso la Casa Circondariale, una biblioteca presso l’ex O.P.G. ed una ludoteca che impegna nella lettura i bambini, figli dei detenuti, durante i colloqui che si svolgono all’interno della medesima. Ringrazio il Sindaco e l’Amministrazione Comunale, nonché la direttrice della biblioteca comunale “G. Malagoli” di Novellara, per aver permesso di implementare la presenza di libri all’interno della struttura. E’ sempre positivo verificare l’attenzione dell’ente locale nei confronti del carcere per iniziative quali questa di carattere culturale, che contribuiscono alla crescita delle persone detenute. L’occasione infine è stata propizia per verificare altre possibili collaborazioni sul versante della c.d. “giustizia ripartiva” ed eventuali lavori di pubblica utilità”.
Intanto, nella biblioteca comunale continuano i momenti di “dono”. Giovedì 8 ottobre saranno consegnati a tutti gli utenti degli alimenti per combattere i sintomi dell’affaticamento fisico-mentale, mentre sabato 10 ottobre sarà la volta degli alimenti utili per il benessere delle donne.

180 pagine    Costo 11,40€ + spese di spedizione 3,60€ POSTEPAY 4023-6009-0376-5313 C.F. TRRGPP68T10Z133H <> Riempire il form del Blog o scrivere a giuseppeturrisi@yahoo.it indicando Nome Cognome ed Indirizzo completo di CAP e sarà spedito nel più breve tempo possibile

180 pagine
Costo 11,40€ + spese di spedizione 3,60€
POSTEPAY
4023-6009-0376-5313
C.F.
TRRGPP68T10Z133H
<>
Riempire il form del Blog
o scrivere a giuseppeturrisi@yahoo.it
indicando Nome Cognome
ed Indirizzo completo di CAP
e sarà spedito
nel più breve tempo possibile

Per capire la Missione devi viverla

IMG_2335Sono rientrati i volontari che hanno vissuto l’esperienza estiva missionaria a Pucallpa in Perù dal 6 Agosto al 3 Settembre 2015 dove il Gruppo Missionario di Novellara è impegnato dal 2010 nel sostegno ai progetti della parrocchia “San Francesco d’Assisi”.

Dalle parole di don Carlo, Giorgio (S. Vittoria di Gualtieri), Lisa e Giulia (Reggio Emilia) trapela che nonostante le situazioni difficili incontrate ogni giorno che evidenziano lo stato di disagio della popolazione, dalla mancanza di acqua e luce in alcune zone rurali, alla malnutrizione, dal lavoro alla salute, dal problema educativo e scolastico a quello dell’abbandono minorile “è vivo il sogno di costruire insieme una comunità che responsabilmente annuncia una speranza e indica il cammino”.
Quei luoghi vivono dei sorrisi e della spensieratezza dei tanti bambini, che scalzi e con vestiti logori emanano energia ,capacità di industriarsi e adattarsi a tutte le ore del giorno …
Quei luoghi si adoperano con il lavoro e la dedizione delle donne continuamente indaffarate tra la famiglia, la casa, e il lavoro pur umile che sia.
Quei luoghi camminano grazie alla “condivisione fraterna”. Ci sono bambini impossibilitati a frequentare la scuola che però si lasciano istruire da ragazzi poco più grandi di loro. Persone adulte sempre pronte e disponibili ad aiutarsi e a collaborare.
Per quasi un mese, poter parlare poco né capire molto del mondo che ti sta attorno è una grande lezione di vita. Offre la possibilità di stare in silenzio e capire quanto abbiamo ancora da imparare. Poi, a poco a poco tutto diventa familiare, ma bisogna passare per questo deserto per poi godere i frutti che ci arrivano dalla terra buona.
Sono frutti di legami veri e sinceri, se pensiamo a tutte quelle persone care che hanno accompagnato i volontari con la preghiera nel tempo della loro permanenza lontano da casa. Sono frutti di speranza offerti da tutti quelli che si danno da fare per migliorare la propria vita e quella degli altri; sono frutti di fede visibili quando la gente racconta, in modo semplice ma vero, quello che succede. Ci sono poi frutti di amicizia con i sacerdoti e le famiglie che si stanno spendendo per la missione.
C’è tanta bellezza laggiù e si ha occasione di capire tanto anche in poco tempo. Imparare a lavorare senza sentire la fatica, imparare, vedendo il loro modo di vivere, che l’essenziale qualche volta ti ricorda di apprezzare anche quel superfluo che hai e non ti accorgi di avere, ma di cui non senti la mancanza in quei luoghi. Imparare ad accontentarti di lavare a mano i vestiti e a non stirarli, imparare che quello che si ha nel piatto deve essere mangiato perché fuori dalla porta, a poche centinaia di metri, c’è gente che fa un solo pasto al giorno e non sempre.
Ma sono i bambini coloro che ti insegnano di più. Quei piccoli volti governati dall’entusiasmo, quegli occhi scuri che trasmettono la gioia di vivere, quel primordiale istinto di esistere che qui da noi spesso e volentieri non incontri, lasciano come la sensazione di aver incontrato l’amore di Dio in ognuno di loro. Nelle loro risate, nella loro curiosità, nei loro tentativi di farsi capire, nel loro affidarsi alla stretta delle tua braccia anche se non ti conoscono, riconosci una bellezza autentica, unica che rende migliore.
In quei giorni di esperienza si riscopre il senso della vita, la fortuna di averne una.

Giordano Lusuardi

Bonus affitto e acqua a Novellara

BonusDal 21 settembre al 31 ottobre (entro ore 12.30) è possibile presentare presso l’Istituzione servizi sociali ed educativi “I Millefiori” (martedì – giovedì e sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.30), i CAF convenzionati CISL (via Cantoni 25) o CGIL (Piazza Borgonuovo 7) la richiesta di contributo a sostengo dell’affitto della propria abitazione in locazione. Può fare richiesta ogni cittadino italiano residente a Novellara che vive in abitazione in affitto, con contratto regolarmente registrato ed anche i cittadini extracomunitari in regola con i documento di soggiorno. Restano esclusi dal contributo gli assegnatari di alloggi ERP – Abicoop. Per maggiori informazioni su cosa occorre presentare e quali tipi di contributi verranno erogati consultare il sito dell’amministrazione comunale http://www.comunedinovellara.gov.it

C’è tempo, invece, fino al 30 novembre per presentare al Millefiori la domanda di riduzione della tariffa del servizio idrico (acqua) relativa all’anno 2015. E’ necessario essere titolari di una utenza individuale o condominiale ed avere un ISEE del nucleo famigliare inferiore a 10mila euro. Al momento della presentazione della domanda sarà necessario consegnare: ISEE valido, almeno una fattura acqua dell’anno 2015 e il permesso di soggiorno se si è cittadini extracomunitari. Per maggiori informazioni contattare l’istituzione I Millefiori al 0522-654948-655481.

 Sara Germani

Schermata 2015-06-25 a 11.20.11

LA CICLABILE NOVELLARA-S.GIOVANNI-S.MARIA SI FARA’

elena carlettiMartedì sera 30 giugno 2015 il Sindaco di Novellara Elena Carletti, insieme alla Giunta Comunale e ad alcuni Consiglieri, ha incontrato una cinquantina di cittadini in una assemblea pubblica presso l’area feste della scuola elementare di S.Giovanni. I partecipanti hanno ascoltato con attenzione ed interesse il Sindaco che ha esposto i programmi, le attività in corso e le prossime iniziative dell’amministrazione comunale, poi alla fine hanno anche avuto la possibilità di porre domande e fare proposte.
Si è partiti con il tema che a noi di NovellaraCiclabile sta più a cuore, il progetto che ci ha visti promotori e che ormai è diventato la nostra bandiera, ovvero la ciclabile Novellara-SanGiovanni-Santa Maria, per poi passare alla riqualificazione in chiave di risparmio energetico dell’illuminazione pubblica, alla raccolta rifiuti e in particolare al ruolo di Sabar e della discarica di via Levata, al problema della sicurezza stradale (ma non solo) soprattutto lungo l’asse della vecchia provinciale che attraversa le due frazioni, per poi concludere con alcune informazioni sulla situazione dell’ultimo stralcio della tangenziale. Sono intervenuti gli assessori Razzini e Veneroni entrando nei dettagli delle questioni e illustrando gli aspetti tecnici in modo approfondito. La serata è stata piacevole ed appassionante, il confronto tra gli amministratori e la gente è sempre un esempio di buona politica.
Buona parte della serata è stata dedicata al tema della pista ciclabile.
Dopo questa serata crediamo di poter affermare  con grande soddisfazione che quella che fino a poco tempo fa consideravamo un sogno, una utopia irrealizzabile, sta prendendo finalmente corpo. L’idea abbozzata e lanciata dalla nostra associazione un paio di anni fa  si sta ora pienamente delineando in una concretezza che ci lascia favorevolmente ottimisti. Infatti, dopo un primo studio di fattibilità che si è completato durante i mesi invernali, abbiamo oggi avuto conferma che entro breve tempo si entrerà anche nella fase progettuale. Tempi certi, nonostante l’assessore Razzini sia stato più volte sollecitato, non ne sono stati dati, ma resta la forte convinzione (o almeno l’auspicio) che già nel 2016 sarà possibile vedere l’inizio lavori.
Abbiamo accolto con favore le parole del sindaco in merito ai costi delle opere pubbliche, costi che certamente non possono essere con leggerezza misurati con il metro di giudizio col quale noi siamo abituati a misurare le nostre spese domestiche. Le opere pubbliche devono essere fatte a regola d’arte, devono essere a norma, devono rispettare tutti i canoni di sicurezza e di usabilità stabiliti dalle leggi in vigore. I lavori pubblici di importanza strategica non possono essere gestiti come se si trattasse di una manutenzione ordinaria, ma vanno assegnati per mezzo di gare di appalto che devono essere pubbliche, ufficiali e trasparenti, il parametro economico non può essere l’unico elemento di valutazione. Occorre valutare in modo serio tutti gli aspetti e, ad assegnazione avvenuta, costi, tempi e avanzamento lavori devono essere monitorati in modo ancora più serio. E tutto questo soprattutto per l’interesse e la tutela dei cittadini che beneficeranno di quelle opere.
Fatti salvi quindi i presupposti di monitoraggio, di serietà e di trasparenza appena citati, tutti noi sappiamo per certo, o comunque possiamo immaginare, come le grandi e importanti opere pubbliche abbiano anche costi importanti. Come associazione e come cittadini però, ci teniamo a rimarcare il concetto che al giorno d’oggi i soldi spesi per opere pubbliche che favoriscono la mobilità sostenibile sono comunque soldi ben spesi.

Associazione Novellara Ciclabile 

FESTA DELL’ORO BLU

la-guerra-dell-acqua-libro-63989Caro direttore, pochi giorni orsono è passata quasi in sordina la giornata mondiale dedicata all’acqua, denominata giustamente oro blu. Già oggi oltre due miliardi di persone hanno difficoltà a procurarsi l’acqua per bere, lavarsi, cucinare. E non si tratta solo di gente che vive in zone aride o semi-desertiche ma anche di persone che vivono nelle periferie delle grandi metropoli del Sud del mondo. Da un capo all’altro del pianeta le falde acquifere si stanno abbassando e i fiumi arrivano al mare sempre meno gonfi d’acqua. In Italia nei mesi estivi, molti fiumi seccano e il problema ha un nome: eccesso di consumo e inquinamento. L’agricoltura a livello mondiale ne consuma il 60% ed un settore che fa un uso particolarmente intensivo, è quello dell’allevamento animale; basti pensare che a ogni chilo di carne di manzo, corrispondono 108 metri cubi di acqua considerando l’irrigazione delle piante, che forniscono il mangime e quella per tenere pulite le stalle. Ma l’agricoltura deve competere con altri due comparti concorrenti: l’industria e i consumi domestici. L’industria assorbe il 25% di tutta l’acqua consumata nel mondo e fra le attività che ne fanno maggior uso ci sono le cartiere, le centrali termoelettriche, le imprese chimiche. Questi prelievi però non destano troppa preoccupazione perché in molti casi l’acqua è riciclata all’interno di sistemi chiusi ma il problema è come viene restituita alla fine del ciclo, spesso impregnata di prodotti chimici e metalli pesanti. I consumi domestici rappresentano circa il 10% del consumo mondiale ma se in Africa la media a famiglia è di 20 litri al giorno, in Europa è 200 litri, una cifra esorbitante, se analizziamo come viene utilizzata. Pensiamo al wc che primeggia con 70 litri e solamente 20 lt. per cucinare, il resto è per elettrodomestici e lavarci. La domanda che dobbiamo porci è per quanto tempo le nostre fonti idriche potranno permetterci un simile spreco e che cosa faremo quando non ne avremo più abbastanza? Organizzeremo nuove guerre questa volta per prenderci l’acqua invece che per il petrolio, o costruiremo condotte sottomarine per accaparrarci l’acqua del Nilo?

Cordialità
Paolo Pagliani

TAG

pubblicitc3a0-rinaldo-ottobre-1024

varie, democrazia, leggi, lobby, casta, editoriale, governo, esteri, economia, scandali, fatti e misfatti, salute, mass media, diritti civili, giustizia, ambiente, USA, sanità, crisi, centrosinistra, centrodestra, diritti umani, povertà, sprechi, forze dell’ordine, scienza, libertà, censura, lavoro, cultura, animali, infanzia, berlusconi, chiesa, centro, energia, internet, mafie, europa, riceviamo e pubblichiamo, giovani, OMICIDI DI STATO, notizie, banche, carceri, eurocrati, satira, immigrazione, renzi, facebook, scuola, euro, guerra, grillo, manipolazione, mediatica, bilderberg, pensione, mondo, signoraggio, alimentari, poteri forti, Russia, massoneria, sovranità monetaria, razzismo, manifestazione, finanza, debito pubblico, siria, tasse, israele, UE, disoccupazione, ucraina, marijuana, travaglio, agricoltura, canapa, militari, califfo, ISIS, banchieri, mario monti, trilaterale, germania, terrorismo, geoingegneria, Grecia, obama, bambini, vaticano, Traditori al governo?, big, pharma, inquinamento, ogm, palestina, parentopoli, napolitano, enrico letta, vaccini, cancro, tecnologia, PD, nwo, armi, equitalia, Angela Merkel, BCE, assad, austerity, cannabis, sondaggio, umberto veronesi, meritocrazia, nucleare, suicidi, fini, informatitalia,.blogspot.it, magdi allam, ministero della salute, video, m5s, privacy, clinica degli orrori, eurogendfor, Putin, droga, iraq, marra, sovranità nazionale, staminali, CIA, bancarotta, boston, bufala, monsanto, prodi, INPS, elezioni, fondatori del sito, globalizzazione, iene, politica, troika, evasione, matrimoni gay, nigel, farage, 11 settembre, acqua, anatocismo, diritti, fmi, fukushima, nikola tesla, società, usura, draghi, fisco, golpe, moneta, pedofilia, roma, rothschild, stamina, foundation, Aspen, Institute, FBI, Giappone, Onu, africa, alimentazione, autismo, francia, imposimato, islam, nsa, ricchi, terremoto, torture, Auriti, Marco Della Luna, adam, kadmon, aids, attentati, bavaglio, costituzione, federico, aldrovandi, fiscal compact, giovanardi giuseppe, uva, lega nord, nato, petrolio, propaganda, servizi segreti, sicilia, slot, machine, sovranità individuale, storia, Cina, Fornero, Unione Europea, borghezio, casaleggio, controinformazione, corruzione, crimea, dittatura, famiglie, fed, forconi, giustizia sociale, goldman sachs, india, influencer, mario draghi, mcdonald, mes, mossad, pecoraro, scanio, proteste, psichiatria, rifiuti, rockfeller, sciopero, spagna, suicidio, svendita, terra, turchia, violenza, virus, aldo moro, arsenico, barnard, bonino, carne, chernobyl, chico forti, ebola, edward snowden, elites, false, flag, frutta, inciucio, laura boldrini, magistratura, marine le pen, marò, no muos, no tav, nuovo ordine mondiale, precariato, prelievi forzoso, privilegi, prostituzione, ricerca, ungheria, università, vegan, 9 dicembre, Ilva, Muos, NASA, Svizzera, alan friedman, alluvione, corte europea, diritti uomo, degrado, delocalizzazione, dentisti, diffamazione, disabili, donne, educazione, elettrosmog, esercito, europarlamento, farmaci, gesuiti, gheddafi, hiv, ignazio marino, illeciti bancari. illuminati. informazione. islanda. latte. legge elettorale. microspia. mmt. ocse. orban. paola musu. pensioni, radioattività, riserva aurea, salvini, sardegna, sigaretta elettronica, sigonella, sindacati, spread, stati uniti, stefano cucchi, taranto, telefono, cellulare, truffe online, vegetariani, veleni, Alzheimer Chomsky, Consiglio dei Ministri, ETA, Enoch, Thrive, Nichi Vendola, PNL, aborto, aborto forzato, affidamento, amato, anonymous, anoressia, antonio maria rinaldi, argentina, armeni, arrigo, molinari, asteroidi, baschi, bersani, bettino craxi, bill gates, bin laden, boicottaggio, boldrini, brevetto, btp by, calcio, cambiamento, camorra, carabinieri, cervello, chemioterapia, cipro, class action, claudio morganti, commercio di organi, comunicazione, contestazione, controllo mentale, corte dei conti, cosmo, cravattari, crescita, crocetta, curiosità, daniel estulin, danilo calvani, david icke, davide vannoni, dell’utri, denaro, dentista, denuncia, disastro, discriminazione, diseguaglianza, dogana, domenico scilipoti, dossier, duilio poggiolini, ebook, egitto, eroina, etica, eurexit, fallimento, fiat, fido, finanziaria, fisica, fisica quantistica, follia, fondi d’investimento, genocidio, ghiandola pineale, giorgio gori, girolamo, archinà, giuliano amato, gold, hollande, ilaria alpi, illiceità bancarie, impresentabili, indagini, infermieri, insetti, interessi, iran, istruzione, le iene, libia, lucio chiavegato, luna, malattie, malta, maratona, mariano, ferro, mastropasqua, meccanica, quantistica, melanoma, messaggi subliminali, messico, metalli pesanti, meteorite, microchip, microonde, mistero, mk ultra, multe, musica, natura, obbligazioni, oligarchi, omofobia, oppt, overdose, papa francesco, paradisi fiscali, parkinson, parma, partito pirata, patrimonio, pena di morte, pensiero positivo, pesticidi, phishing, pianeti extrasolari, piero grasso, pizzarotti, plastica, polonia, polverini, pomodori, portogallo, pregiudicati, presidente della repubblica, prostata pubblica, amministrazione, quantum, r-fid, recessione, regno di gaia, riformiamo le banche, rigore, risveglio coscienze, saddam, sangue, satana, schiavi, scie chimiche, scippatori, scoperto, secessione, senzatetto, sert, sfratto, sisa, snowden, spammer, speculazione, spionaggio, studenti, tabacco, tasso d’interesse, teri, terra dei fuochi, tossicodipendenza, trasfusioni, trattato di velsen, troll, trust, tsipras, turismo, twitter, universo, uranio impoverito, uruguay, vati, verdura, vessazioni, veterinario, bravo, roma, veterinario, gianicolense, vulcano, wikipedia, yellowstone,