Ritardi treni, la situazione è insostenibile

treno-ritardo-640x425

I Sindaci di Novellara, Bagnolo, Guastalla e Luzzara hanno chiesto un incontro all’Assessore regionale Donini

Novellara, 18 dicembre 2019 – Ci rendiamo conto che la situazione, così come è oggi, non è più sostenibile”. Queste le parole che Elena Carletti, Camilla Verona, Gianluca Paoli e Andrea Costa hanno rivolto all’Assessore regionale ai trasporti Raffaele Donini. I pendolari dei quattro Comuni si trovano ogni giorno ad aspettare i treni anche per trenta o quaranta minuti, quando le corse non vengono soppresse senza preavviso. La situazione viene spesso denunciata tramite i social o lettere, non da ultime quelle inviate dall’Istituto Carrara – Russell di Guastalla e Novellara, che vede gli alunni penalizzati dai ritardi dei treni.
Le azioni intraprese dei Sindaci nel corso degli anni sono state molte, con incontri pubblici, incontri singoli, appuntamenti con i tecnici regionali e di FER: “sino ad ora il nostro è sempre stato un atteggiamento di ascolto – affermano i Sindaci. “Abbiamo incontrato singoli cittadini, associazioni di categoria, gruppi informali. Un contatto che abbiamo mantenuto vivo nel corso degli anni, ma che si scontra con l’insufficienza delle risposte che abbiamo potuto fornire”. È dunque venuto il momento di risposte concrete, che solamente la Regione può fornire.

Francesca Amadei

Lunga vita al Portico!

Volontari Portico

Il Portico è un mensile che parla di Novellara, di novellaresi, e che viene diretto, scritto e tenuto vivo da noi novellaresi, tutti i mesi. Senza percepire alcun compenso(chi da quarant’anni e chi da pochi mesi), per far arrivare nelle case notizie e storie del nostro paese.
La televisione e i quotidiani nazionali riversano nelle nostre case la voce altisonante dei grandi avvenimenti del nostro pianeta, aprendo una finestra sul mondo che ha cambiato radicalmente il nostro modo di pensare, comunicare, viaggiare, lavorare, ma che sta anche cambiando la percezione che abbiamo di noi stessi, fagocitando silenziosamente quei piccoli tratti distintivi e territoriali che ci rendono unici e autentici.
Il Portico si occupa di questo: non solo portare notizie locali, ma tenere viva la nostra specificità, tenere saldo il legame che abbiamo con il nostro territorio, di alimentare quel senso di riconoscimento che proviamo quando leggiamo dei nostri luoghi, delle nostre tradizioni, e delle persone che popolano le nostre vite tutti i giorni. Il Portico ci ricorda chi siamo e da dove veniamo.
Purtroppo però la passione e il lavoro volontario non bastano per tenere in piedi un mensile, che oggi raggiunge 32 pagine, viene stampato a colori e infilato in 5000 cassette postali tutti i mesi.
Per realizzare tutto questo serve denaro ahimè, ed è ai nostri sponsor che va il nostro primo grande ringraziamento, perché senza di loro il nostro amato Portico cesserebbe di esistere. Essendo però difficile racimolare l’importo che occorre, anno dopo anno, uno dei fondatori, Paolo Paterlini, ha organizzato quest’anno un pranzo il 1 dicembre, per raccogliere un po’ di fondi e consentirci di andare avanti e tenere accesa la fiammella della nostra novellaresità.
Vogliamo ringraziare i numerosissimi concittadini che hanno riempito la sala del Circolo Ricreativo Novellarese occupando fino all’ultima sedia, rendendo l’evento un successo e facendoci sentire tutto il calore e l’affetto di chi ci legge e ci sostiene – abbiamo bisogno anche di questo! Grazie di cuore a tutti: al Sindaco, al direttore Mattia Mariani, ai volontari che hanno servito i pasti e alla cuoca, alle Cantine Lombardini che per l’occasione ci hanno gentilmente offerto il loro pluripremiato lambrusco, all’artista Mario Pavesi che ha gentilmente offerto una sua opera per la lotteria interna, ai giovani cantautori Manuel Benati e Liam Artoni del gruppo Le Lische, che hanno allietato la giornata con musica dal vivo di qualità, senza farci mancare qualche canto che affonda le sue radici nella nostra storia; e un grandissimo ringraziamento a Paolo naturalmente, a cui va il merito di tener vivo Il Portico da ben trentotto anni.
E se gli inglesi acclamano “Long live the Queen!” (lunga vita alla Regina) a noi non resta che augurare…lunga vita al Portico!

Giorgia Gozzi

campioni del mondo def

 

Vandali in azione al Parco Augusto

Il Comune sta sporgendo denuncia contro ignoti

Novellara, 4 novembre 2019 – Uno stillicidio di danni quello che colpisce da alcuni mesi il parco Augusto: di giorno in giorno si riscontrano danni ai giochi, compresi quelli più recenti, alle panchine decorate dall’Istituto Chierici, vandalismi e scarso rispetto della pulizia delle aree.
L’ultimo episodio risale proprio a questo fine settimana: gli operatori ecologici si sono trovati di fronte ad aree gioco sporcate intenzionalmente e graffiti sui muretti, oltre che alla vetrina del booksharing ridotta in frantumi e a cestini della raccolta differenziata in cui sono stati scoppiati petardi.
In corso la segnalazione ai Carabinieri per denuncia contro ignoti; al vaglio anche le registrazioni delle telecamere di sorveglianza.
Il Comune di Novellara è coperto dall’assicurazione sugli atti vandalici per una franchigia di 1500 euro, che non potrà coprire tutti i danni quantificati dai tecnici comunali nel corso del sopralluogo.
L’Amministrazione chiede la collaborazione dei residenti della zona del Parco, domandando a chi abbia visto o sentito qualcosa di mettersi in contatto con l’Ente, facendo appello al senso civico degli abitanti che amano e rispettano il Parco come luogo di aggregazione e svago.

Francesca Amadei

Questa presentazione richiede JavaScript.

Ecoforum: le buone pratiche dei Comuni ricicloni dell’Emilia Romagna a Guastalla

Annotazione 2019-10-26 104347

Novellara, 25 ottobre 2019 – Legambiente, in collaborazione con S.a.ba.r., l’azienda che gestisce il ciclo di rifiuti per la Bassa Reggiana, porta sul territorio idee concrete e buone pratiche in un Eco Forum che si terrà giovedì 31 ottobre dalle ore 9.45 presso la Sala dell’Antico Portico del Palazzo ducale di Guastalla.
La giornata sarà anche l’occasione per premiare i Comuni Ricicloni dell’Emilia-Romagna, un appuntamento ormai consolidato e organizzato da Legambiente, un importante momento di verifica e di comunicazione degli sforzi compiuti per avviare e consolidare la raccolta differenziata, e più in generale, un sistema integrato di gestione dei propri rifiuti.
Dopo il saluto del Sindaco di Guastalla Camilla Verona si aprirà il dibattito: alle 10 si parlerà di Economia circolare, per fare un punto sulla gestione dei rifiuti urbani e speciali nel nostro territorio, gli appalti verdi e le statistiche che riguardano i Comuni ricicloni.
Alle ore 11.30 si parlerà infine di lotta allo spreco ed azioni plastic free, con esempi concreti e buone pratiche dal nostro territorio.
Le conclusioni dei lavori saranno affidate a Giorgio Zampetti (direttore generale Legambiente) e Paola Gazzolo (Assessore regionale all’Ambiente).
La mattinata terminerà poi con la premiazione dei Comuni ricicloni dell’Emilia Romagna. L’iniziativa di Legambiente, patrocinata dal Ministero per l’Ambiente, premia le comunità locali, amministratori e cittadini, che hanno ottenuto i migliori risultati nella gestione dei rifiuti: raccolte differenziate avviate a riciclaggio, ma anche acquisti di beni, opere e servizi, che abbiano valorizzato i materiali recuperati da raccolta differenziata. Le classifiche sono stilate su base regionale. Per ogni regione vengono definiti i vincitori assoluti per quattro categorie: comuni sotto i 5.000 abitanti, comuni tra i 5.000 e i 15.000 abitanti, comuni sopra i 15.000 abitanti e comuni capoluogo. A questi premiati si aggiungono i vincitori per ogni categoria merceologica di rifiuto e i vincitori della speciale categoria “Cento di questi consorzi” dedicata alla miglior raccolta su base consortile.

Francesca Amadei

Bimbi al nido con la Regione, anche le famiglie novellaresi aventi diritto riceveranno il contributo

site_gallery_1009239_1000001_ASILONIDO2

Novellara, 15 ottobre 2019 – La Regione Emilia Romagna ha stanziato 18 milioni per i Comuni, con l’obiettivo di supportare le famiglie ed abbattere le rette per i servizi per la prima infanzia. Anche Novellara, come gli altri Comuni della Bassa Reggiana, ha chiuso la valutazione di tali richieste di contributo, per le rette dei nidi.
Sulla base del numero dei bambini iscritti all’anno 2017-2018, per il Comune di Novellara sono stati assegnati 58.133,64 euro. Sulle 77 famiglie con bambini in età compresa tra gli 0 e i 3 anni, ben 36 hanno fatto richiesta all’ufficio scuola. Requisiti per la domanda erano la residenza in Emilia Romagna e un ISEE inferiore a 26.000 euro. Ora gli 8 Comuni dell’Unione Bassa Reggiana dovranno conteggiare il numero complessivo delle domande e ripartire le quote fra le famiglie assegnatarie.
“Un risparmio importante per le famiglie novellaresi, volto ad incentivare la frequenza ai servizi di nido, importantissimi per lo sviluppo cognitivo del bambino e per una prima socializzazione, fuori dal nucleo famigliare” ha commentato il neo Assessore alla scuola ed alle politiche educative, Stefania Sessi.

Francesca Amadei