Consiglio direttivo dell’Associazione “Quartiere Nord-Ovest”

Si apra il tratto di tangenziale appena concluso, che attualmente sfocerebbe obbligatoriamente in piccole strade residenziali di Novellara, solo quando verrà completato anche il pezzo rimanente che metterebbe a pieno regime l’infrastruttura: è questa la posizione espressa dall’Associazione “Quartiere Nord-Ovest” (che conta quasi 200 soci), presente con alcuni rappresentanti al primo tavolo tecnico organizzato dal Comune in ottobre, in cui si sono discussi i vari problemi conseguenti all’apertura della tangenziale. L’associazione ha ritenuto inaccettabili le soluzioni prospettate dal Comune, con ipotetica chiusura di Via Giotto e Quartiere Principessa, per disincentivare il traffico extraurbano dall’utilizzare la nuova tangenziale e le vie di quartiere. Tutte soluzioni che riteniamo inidonee, inefficaci, costose, di difficile realizzazione e mantenimento e, soprattutto, eccessivamente gravose e limitanti per il quartiere.

Allo stato attuale, infatti, aprire quel tratto di tangenziale, chiudendo completamente strade di quartiere e intere corti residenziali, apporterebbe disagi certi e limitazioni della mobilità per i residenti, significativo peggioramento della qualità della vita e della sicurezza delle strade a causa del maggior traffico determinato da tutti coloro che vedranno in queste strade una scorciatoia rispetto all’utilizzo delle provinciali. Non ultimi i problemi dell’inquinamento, del degrado urbano e della svalutazione immobiliare. Senza dimenticare che, in caso di emergenze di qualsiasi tipo, le vie d’uscita dal quartiere sarebbero limitate. Una cosa è certa: da ogni punto di vista oggi è impensabile aprire il tratto senza aspettare la realizzazione di quello mancante e, quindi, la conclusione dell’opera.

Tutti gli altri stralci della tangenziale aperti in passato iniziavano e terminavano su strade provinciali. Questo è l’unico che parte da una provinciale e attualmente termina in un quartiere residenziale in cui ci sono piste ciclopedonali e parco giochi per bambini. Non siamo contrari alla tangenziale, anzi ne vogliamo la conclusione e la conseguente apertura degli ultimi due stralci. Tuttavia, ancora non si sa nulla in merito ai tempi di realizzazione.

Chiediamo all’Amministrazione di predisporre in tempi brevi il secondo tavolo tecnico di confronto e, soprattutto, di tenere informata la cittadinanza in modo chiaro e corretto. Chiariamo, infine, che la nostra Associazione è apartitica ed ha come unico scopo il dar voce ai cittadini rispetto ad una causa comune, ossia, lo ripetiamo, che il tratto di tangenziale appena terminato sia aperto solo dopo l’ultimazione di quello finale, perché, se così non fosse, sarebbero troppi e per un tempo non definito i rischi e i disagi dovuti a ingenti volumi di traffico extraurbano che attraverserebbe le nostre piccole strade di quartiere, a fronte di vantaggi risibili per i residenti e pressoché nulli per la viabilità generale di Novellara.

Consiglio direttivo “Associazione Quartiere Nord-Ovest”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...