Giochiamo intelligente il mondo del Board Game

pandemiaDopo una piccola panoramica dell’articolo precedente sui board game, diciamo un po per tutti, questa volta vorrei presentare, ai enofili di questo mondo, un genere di board Game che ha un po’ rivoluzionato il modo di giocare e di rapportarsi con il gioco.
Fino a qualche tempo fa il gioco in scatola, ma in genere tutti i giochi, era una sfida verso gli altri e dove uno solo era il vincitore gli altri al tavolo, invece, dovevano solo masticare amaro.
Con l’avvento dei giochi collaborativi o semi collaborativi la competizione dei giocatori al tavolo viene azzerata infatti in questo genere di giochi tutti sono chiamati a collaborare contro il gioco stesso e quindi o vincono i giocatori o vince il gioco.
Non so quale sia il primo gioco di questo genere ma negli anni ne sono stati pubblicati parecchi e tutti di grande successo perché tutti prevedono una grande iterazione tra giocatori con discussioni continue, durante la partita, sulle migliori strategie e sulle migliori strade per arrivare alla fine della missione del gioco in modo vincente evitando di essere annullati dai vari mostri o trabocchetti del gioco stesso.
Alcuni di questi, poi, fanno un grande uso di applicazioni per i vari supporti informatici che il più delle volte aiuta a giocare subito senza dover necessariamente leggere 40 pagine di regolamento.
Per problemi di spazio ne presenterò 3 in modo sommario, ricordandovi pero che ce ne sono a centinaia sul mercato di vari generi e con ambientazioni per ogni tipo di giocatore.
Il primo che voglio farvi conoscere è Zombicide: ne esistono tre versioni uno ambientato nell’era moderna ,uno ambientato nel medioevo e uno nel modo fantasy- in tutte e tre le versioni siamo sopravvissuti nelle città e in alcuni luoghi piene di zombi che cercheranno in tutti i modi di impedirci di fuggire da quelle città e da quei luoghi.
Le tre versioni sono caratterizzate dalla presenza di centinaia di miniature curatissime degli zombi e dei personaggi che dovremo guidare nel gioco. In questo gioco. Alcuni si spaventano per i manuali di gioco molto corposi ma vi garantisco che una volta imparate le regole il gioco si spiega in una mezz’oretta.
Il secondo gioco è Pandemia: anche di questo gioco ne esistono varie versioni ma l’obiettivo di tutti i personaggi giocanti è quello di impedire la diffusione di virus letali in tutto il mondo e per farlo saremo chiamati ad interpretare un medico, un in geniere,  un infermiere e altri, tutti con caratteristiche diverse e che al proprio turno faranno cose diverse dagli altri ma tutti saranno impegnati a muoversi di citta in citta per arginare le varie epidemie per poi debellarle.
L
’ultimo che voglio farvi conoscere è Il Sesto Senso: in questo gioco, molto particolare, uno dei giocatori dovrà interpretare un fantasma, gli altri giocatori, fino a sei, sono degli investigatori a cui il fantasma si rivolgerà per far scoprire chi lo ha assassinato e lo farà restando in silenzio ma consegnando ad ognuno di loro delle carte con dei disegni che gli investigatori dovranno interpretare per capire con che oggetto è stato assassinato, in che luogo e i vari sospetti. Per me uno dei più geniali e fantasiosi giochi di questo genere investigativo.
Con questo è tutto, vi ricordo ancora gli appuntamenti del sabato pomeriggio in biblioteca a Novellara dalle 16 alle 19 solitamente due volte al mese e per avere le giornate precise vi invito a contattare la biblioteca stessa.

Uboldi Ubo Pierangelo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...