GIORNATA DEL MIGRANTE

piedi

Gentile direttore, la giornata del migrante ricorda, una riflessione di Jeremy Rifkin, (pensatore laico) quando parla della capacità di immedesimarci nelle condizioni di un altro e condividerne pensieri ed emozioni: la cosiddetta empatia. Questa civiltà è ancora da venire perché è l’anima della solidarietà.
Mentre non cessano i duri viaggi della disperazione e della speranza mentre tanti italiani si rimboccano le maniche e aprono il cuore all’accoglienza generosa ed efficiente, c’è chi soffia sul fuoco sprigionando una miscela mefitica. Questa però non è la vera Italia, che accoglie e protegge da chi scaglia invettive per strada, dà spazio all’intolleranza, insulta, cavalca il malcontento usando la xenofobia per incassare voti, facili consensi facendo leva sulle paure ed angosce dei cittadini, per costruire ad arte uno scenario di terrore dell’altro. Sembra un film dell’orrore ma è una tragedia vera. Cerchiamo invece il contrario dell’individualismo egoistico cioè un cambiamento di mentalità che ci induca ad adottare nuovi stili di vita alla ricerca del bello, del vero, del buono e della comunione con altri.

Cordialità 
Paolo Pagliani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...