LA FESTA

SorrisoGentile direttore, anche se le feste, quale sia la loro natura, servono al riposo, al divertimento, è giusto che vengano santificate. Personalmente credo però, che non sia sufficiente entrare un una chiesa e assistere a una Santa Messa. Questo è un precetto della Chiesa ma l’aspetto importante è che venga santificata tutta la giornata pensando anche a chi, in quel preciso istante, non ha nulla da festeggiare. Non basta rattristarsi – che non serve a nessuno – ma proporsi di fare in modo, ognuno nel suo piccolo, che quando è festa, sia festa per tutti, anche per i diseredati, per i senza casa, per i rifugiati, i profughi del mondo. Santificare la festa significa anche compiere un atto di carità sia pure semplice e alla portata di tutti: donare un soldino a un mendicante, sorridere al vicino di casa, alla persona che abbiamo accanto… Un sorriso! Cosa sarà mai un sorriso…Se sorridessimo alla prima persona che incontriamo per strada  e se quella a sua volta facesse lo stesso, otterremmo in breve tempo un mondo di persone più sorridenti e speranzose. Perché poi limitarsi alle feste? Facciamo in modo ogni giorno che per tutti gli uomini e le donne del mondo sia festa ogni volta che sorge il sole. Sembra una impresa impossibile, ma tutte le grandi rivoluzioni iniziano da un primo, piccolo passo.

Cordialità
Paolo Pagliani

Festa del pesce maggio 2016-B5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...