UN SUBDOLO NEMICO

cosa-fa-la-televisioneEgr. Direttore, per anni abbiamo creduto – perchè così i mass media ci hanno convinto a pensare – che la televisione “accomuna”, “avvicina”, riunisce le famiglie”; abbiamo creduto che la TV fosse, comunque, occasione per godere “insieme” di uno spettacolo, magari alla sera, dopo cena, quando tutti sono tornati a casa dagli impegni della giornata, e che fosse possibile sedersi “insieme” davanti alla scatola luminosa a “condividere” ciò che viene trasmesso. Purtroppo non è così. Lo spettacolo di una famiglia “riunita” davanti al televisore è come una serie di facce illividite dal riflesso del monitor, con il quale ognuno ha il suo personale rapporto, nel quale gli altri non entrano se non per qualche sommesso commento tra se stessi, subito zittiti. Davanti alla televisione, anche in mezzo a un gruppo, ognuno di noi è solo. Ecco la verità. Allora proviamo a cementare l’unione della famiglia, per una sola sera, in un altro modo. Lasciamola spenta e tiriamo fuori le carte o un altro gioco e stiamo sul serio insieme. Non è un tentativo di demonizzare la TV, anzi. Guai se non esistesse. Oggi poi, che c’è un televisore in ogni stanza – che desolazione e che spreco di energia elettrica – e che ciascuno se ne sta nella propria stanza, da solo, davanti alla sua TV, quando magari tutti stanno guardando lo stesso programma. Ci sarebbe da ridere, se non fosse da piangere.
Cordialità
Paolo Pagliani
La tua pubblicità qui

Per informazioni telefonare al 3333 460 860

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...