ALCOLISTI ANONIMI IN ITALIA

L’Associazione “Alcolisti Anonimi” (A.A.) è nata negli Stati Uniti nel 1935 dall’incontro di un agente di borsa di Wall Street ed un medico chirurgo di Akron (Ohio), entrambi alcolisti, i quali si resero conto che condividendo le loro dolorose esperienze e aiutandosi a vicenda riuscivano a mantenersi lontano dall’alcol. In un mondo caratterizzato da forti pregiudizi nei confronti dell’ alcolismo e dalla pressochè totale impotenza della scienza medica ad affrontare tale problema, i due fondatori di Alcolisti Anonimi superando ogni approccio moralistico e con un pragmatismo tipico della cultura nordamericana, ebbero la grande intuizione di applicare l’ autoaiuto alla dipendenza dall’ alcol, vista non più come un vizio da estirpare ma come una vera e propria malattia del corpo e dello spirito, i  cui tragici effetti potevano essere sospesi semplicemente non bevendo e cambiando stile di vita. Oggi Alcolisti Anonimi è presnte in 182 Paesi di tutti i continenti con più di 120.000 gruppi di autoaiuto e milioni di alcolisti recuperati. In Italia A.A. è presente dal ’72 quando l’ alcolismo era ritenuto un vizio e gli alcolisti internati nei manicomi: allora i rari medici ed operatori hanno dovuto spesso affrontare lo scetticismo e la diffidenza di molti loro colleghi. Oggi all’ alcolista viene riconosciuta la dignità di persona malata che si deve aiutare e recuperare alla società e ne sono interessate molte strutture: ospedali, SerT, centri di alcologia, medici di famiglia, cliniche private, comunità terapeutiche, Caritas, servizi sociali, tante altre associazioni ed enti vari. Dal punto di vista delle Istituzioni l’ alcolismo viene ormai recepito come un fenomeno complesso, sanitario e sociale insieme, che non può essere sottovalutato anche per gli elevatissimi costi che scarica sulla collettività. Gli A.A. hanno come costante punto di riferimento il territorio dove operano i loro Gruppi, conseguentemente con i medici di famiglia, con i centri di alcologia, con le strutture ospedaliere; con gli operatori del sociale il rapporto sta divenendo sempre più un canale di collaborazione.
 
L’ ASSOCIAZIONE
Alcolisti Anonimi è un’associazione di uomini e donne che mettono in comune la loro esperienza, forza e speranza per risolvere il loro problema comune e aiutare altri a recuperarsi dall’alcolismo, l’unico requisito per farne parte è desiderare di smettere di bere. E’ finanziarmente autonoma, non accetta sovvenzioni, nè altri tipi di contributi e non è affiliata ad alcuna confessione, idea politica, organizzazione o istituzione, non si impegna in alcuna controversia, nè sostiene o si oppone ad alcuna causa. Gli A.A. aiutano altri alcolisti che ancora non hanno trovato una via di uscita in modototalmente gratuito. Uno dei punti fermi dell’associazione è l’anonimato e il gruppo è l’entità tramite la quale si realizza il recupero. Nelle riunioni in assoluta libertà, vengono raccontate le proprie storie, condivisi i problemi personali e soprattutto, tramite il commento della loro letteratura e le esperienze viene messo in pratica il famoso programma di recupero conosciuto in tutto il mondo chiamato come ” METODO DEI DODICI PASSI “.
Quando il nuovo venuto comincia a frequentare le riunioni di gruppo e sente le testimonianze degli altri, spesso molto diverse tra loro pur con un filo conduttore comune, attraverso un processo di identificazione che gli consente di iniziare a superare il terribile scoglio dellanegazione, diventa sempre più consapevole della propria condizione ed inizia ad acquistare fiducia. Quasi sempre l’ alcolista che frequenta con assiduità i gruppi riesce a centrare l’obiettivo e astinente, talvolta anche sin dalla prima riunione, ma i tempi possono essere diversi a seconda delle varie situazioni e problematiche caratteriali. I gruppi di A.A. sono presenti in tutto il territorio nazionale con una o più riunioni settimanali a seconda delle province, in alcune delle quali una volta al mese tutti possono partecipare ascoltando ed alla fine chiedere delucidazioni o informazioni: sono chiamate ” riunioni aperte “.  In A.A. sono proposte dodici progressive tappe sulla via del miglioramento della personalità e ognuna di ese richiede riflessione e superamento prima che si passi alla successiva, ognuno parla per sè non per gli altri, in quanto non si aspira a cambiare gli uomini e le circostanze, quanto a cambiare loro stessi dimenticando il passato, non preoccupandosi per il futuro ma vivere intensamente l’ oggi.

SERVIZI GENERALI:  www.alcolisti-anonimi.it – E-mail: aaitaly@tin.it
Centralino di ascolto nazionale: tel. 06 66 36 629

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...