Lettera aperta al “il Portico”

best_computer_backpackIl portico
Il mensile riportato nel titolo, ha una tradizione ormai decennale, attualmente come molti di questo settore sentono la crisi, le ditte in difficoltà che prima sponsorizzavano si sono ritirate e altri fattori che io non sono in grado di descrivere. Però voglio rilevare una cosa, quasi tutta la popolazione, se ha un evento una foto, lo pubblica su detto, sul singolo cittadino che va a fare un articolo ho pubblicare una fotografia al 99% non gli è chiesto il contributo e da parte mia penso che tale foto o articolo del privato serva anche per chiudere quei buchi di riempimento della pagina.
La mia idea sarebbe questa, le associazioni dei volontari a Novellara sono circa novanta, in più vi sono delle pagine consolidate quelle del PD dell’amministrazione comunale e altre………..
Se dette danno 100/150€, cadauna in base all’introito fa una bella sommetta. La festa del pesce gestita dal PD, è svolta 2 volte l’anno, e una serata è dedicata alla solidarietà, una delle due la dedicano al sostegno del PORTICO.
Se dopo si pensa, che questo giornale abbia finito o non abbia più la necessita di esistere.
Visto che  abbiamo perso anche NOVELLARA NOTIZIE.
Sono del parere che detto deve sopravvivere, è un giornale che ti tiene aggiornato su quanto succede o succederà nel tuo comune.

Massimo Pacchioni

Sottoscrizione Portico FACEBOOK

3 Comments

    • Buongiorno Alan, è proprio vero, la lettera non è scritta correttamente, ma Massimo ha il merito di aver messo a fuoco il problema del giornale e dell’importanza che ha per i novellaresi; ed anche se in maniera non proprio chiara, è d’apprezzare la sua volontà nel proporre soluzioni.
      Ringrazio sig. Massimo Pacchioni per la sua sensibilità.
      Rinaldo Pace

  1. Ringraziamo Massimo Pacchioni per le parole di sostegno al giornale. Il Portico è una di quelle cose che vengono date per scontate, poi quando non ci sono più sono rimpiante.
    Alcune delle soluzioni suggerite sono state prese in considerazione, altre non sono automatiche: anche l’associazionismo di base versa in difficoltà e 100 150 euro non sono pochi per certi gruppi di volontariato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...