ANCORA UNA BUFALA IMBARAZZANTE PER LA LEGA DI NOVELLARA

Melli chieda scusa o rischia la querela. Quanta rozzezza in questa abitudine di usare continuamente la calunnia e l’offesa come arma getta fango, di killeraggio mediatico personale e istituzionale. Un modo incivile di fare politica teso all’imbarbarimento della comunicazione pubblica e allo screditamento istituzionale. Sul caso della partecipazione del Sindaco Raul Daoli, al convegno del Comune di Scandiano sul tema dell’Unità d’Italia ci troviamo di fronte all’ennesima diffamazione. Non c’è nessuna irregolarità.
Nessun abuso nell’utilizzo dell’auto “blu” (che blu non è perchè utilizzata anche da uffici e servizi).
Bastava leggere i giornali e il consigliere Melli (al quale forse non piacciono i doverosi festeggiamenti e riflessioni sui 150 anni dell’Unità d’Italia) si sarebbe accorto che è la prima di una serie di iniziative istituzionali organizzate dal Comune di Scandiano alla quale sono stati invitati ufficialmente tutti i Sindaci della Provincia e la stessa Presidente Masini. O forse il consigliere Melli ha identificato la rassegna come “di parte”, per la presenza del Prof.  Prodi . Bastava ancora una volta leggere meglio e avrebbe visto che Sabato 18 giugno  sarà presente l’On. Giuseppe Pisanu, che non ci risulta appartenere al centro-sinistra.
Non si dica che c’è il diritto a fare una interrogazione in Consiglio Comunale. Oramai è chiaro che tra Pdl e Lega a Novellara si gioca a chi la spara piú grossa forse al fine di compiacere i piani alti dei loro palazzi politici, visto che l’intelligenza dei novellaresi non credo che apprezzi questo modo di fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...